enero 26, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

L’Unione europea sta sviluppando un piano per classificare gli investimenti nel gas e nel nucleare come verdi

Il vapore sale dalle torri di raffreddamento della centrale nucleare Electricite de France (EDF) a Belleville-sur-Loire, Francia, 12 ottobre 2021. REUTERS/Benoit Tessier

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato gratuito a Reuters.com

  • La Commissione Europea stabilisce regole per gli investimenti verdi
  • Il progetto di proposta etichetta il nucleare, alcune stazioni di servizio in verde
  • I paesi differiscono sulle credenziali del carburante verde
  • I consiglieri dell’UE affermano che il gas è incompatibile con gli obiettivi climatici

1 gen (Reuters) – L’Unione europea ha elaborato piani per etichettare alcuni progetti di gas naturale e nucleare come investimenti «verdi» dopo una battaglia durata un anno tra governi in cui gli investimenti sono considerati rispettosi del clima.

La Commissione europea dovrebbe proporre regole a gennaio per decidere se i progetti di gas e nucleare sono inclusi nella «classificazione del finanziamento sostenibile» dell’UE.

Questo è un elenco delle attività economiche e dei criteri ambientali che devi soddisfare per essere classificato come investimenti verdi.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato gratuito a Reuters.com

Limitando l’etichetta «verde» a progetti veramente verdi, il sistema mira a rendere questi investimenti più attraenti per il capitale privato e a fermare il «lavaggio verde», in cui le aziende o gli investitori sopravvalutano le loro credenziali ecologiche.

Bruxelles ha anche adottato misure per applicare il sistema ad alcuni finanziamenti dell’UE, il che significa che le regole possono determinare quali progetti possono beneficiare di determinati finanziamenti pubblici.

La bozza di proposta della commissione, vista da Reuters, classificherebbe gli investimenti nelle centrali nucleari come verdi se il progetto avesse un piano, fondi e un sito per lo smaltimento sicuro dei rifiuti radioattivi. Perché le centrali nucleari siano considerate verdi, devono ottenere i permessi di costruzione prima del 2045.

READ  Putin testa il vaccino sperimentale Covid-19 all'interno del naso

Saranno considerati verdi anche gli investimenti in centrali elettriche a gas naturale se emettono meno di 270 grammi di CO2 equivalente per kilowattora (kilowattora), sostituiscono un impianto a combustibili fossili più inquinante e ottengono un permesso di costruzione entro il 31 dicembre 2030 .

La generazione di gas e energia nucleare sarà classificata in verde come attività «di transizione», definite come attività che non sono completamente sostenibili, ma hanno emissioni inferiori alla media del settore e non intrappolano risorse inquinanti.

«Tenendo conto degli attuali pareri scientifici e dei progressi tecnologici, nonché delle diverse sfide di transizione tra gli Stati membri, la Commissione vede un ruolo per il gas naturale e nucleare come mezzo per facilitare la transizione verso un futuro prevalentemente basato sull’energia rinnovabile», ha affermato la Commissione. in una dichiarazione venerdì.

«In determinate circostanze, le soluzioni possono essere così logiche da non sembrare completamente «verdi» a prima vista», ha detto a Reuters una fonte della commissione per aiutare i paesi con diversi background energetici a transizione.

Il funzionario ha aggiunto che il gas naturale e nucleare sarebbe soggetto a condizioni rigorose.

I paesi dell’UE e un gruppo di esperti esamineranno la bozza della proposta, che potrebbe cambiare prima che venga pubblicata a gennaio. Una volta pubblicato, può essere posto il veto dalla maggioranza dei paesi dell’UE o dal Parlamento europeo.

La politica è stata impantanata nelle pressioni dei governi per più di un anno e i paesi dell’UE differiscono su quali combustibili siano veramente sostenibili.

Il gas naturale emette quasi la metà delle emissioni di anidride carbonica del carbone quando viene bruciato nelle centrali elettriche, ma l’infrastruttura del gas è anche collegata a perdite di metano, un potente gas che riscalda il pianeta.

READ  Zara Rutherford è diventata la donna più giovane a fare il giro del mondo da sola

I consulenti dell’UE hanno raccomandato che gli impianti a gas non siano classificati come investimenti verdi a meno che non raggiungano un limite di emissione di 100 gCO2eq/kWh, sulla base dei profondi tagli alle emissioni che gli scienziati ritengono necessari per evitare catastrofici cambiamenti climatici.

L’energia nucleare produce emissioni di anidride carbonica molto basse, ma quest’anno la Commissione ha chiesto la consulenza di esperti per decidere se il carburante debba essere considerato ecologico, dato il potenziale impatto ambientale dello smaltimento dei rifiuti radioattivi.

Alcuni ambientalisti hanno criticato sabato la proposta trapelata. Il WWF Austria ha affermato in un tweet che designare gas e nucleare come verdi porterebbe a «investimenti di miliardi in industrie dannose per il clima».

L’Austria si oppone all’energia nucleare insieme a paesi come Germania e Lussemburgo. I paesi dell’UE, tra cui la Repubblica ceca, la Finlandia e la Francia, che ottengono circa il 70% della loro energia dal carburante, considerano l’energia nucleare necessaria per eliminare gradualmente l’energia da carbone che emette anidride carbonica.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato gratuito a Reuters.com

(Segnalazione di Kate Abnett) Ulteriore segnalazione di Sabine Siebold. Montaggio di Frances Kerry e Louise Heavens

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.