agosto 3, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

La Russia dice che la gente potrebbe rifiutare il suo vaccino. Ma per molti, saranno cacciati se lo faranno

Di fronte a tassi di vaccinazione molto bassi, le autorità di Mosca hanno annunciato poco più di una settimana fa che almeno il 60% dei lavoratori nei settori dei servizi – che coprono tutto, dalla ristorazione all’alloggio e ai trasporti – avrebbe dovuto ricevere almeno una vaccinazione entro il 15 luglio.

“La vaccinazione rimane volontaria”, ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.

Ma mentre Peskov dice che qualcuno può rifiutare il vaccino, così facendo potrebbe perdere il proprio sostentamento.

“Se un moscovita lavora nel settore dei servizi e deve ottenere un vaccino ma ha deciso di non essere vaccinato, allora deve semplicemente smettere di lavorare nel settore dei servizi. E se lo desidera, cercherà un lavoro da qualche parte altro che non è legato a quelle zone dove dovrebbero esistere le vaccinazioni”.

A partire da lunedì, le persone sono a Mosca adesso Volevo mostrare Per mostrare prove di vaccinazione, un risultato negativo del test PCR o prove di una precedente infezione da Covid-19 negli ultimi sei mesi per consentire l’ingresso ai caffè e ai ristoranti della città.

I funzionari russi hanno fornito aggiornamenti regolari in televisione e in briefing sulla situazione in rapido deterioramento in tutto il paese. Immagini inquietanti hanno ricominciato a emergere sui social media russi per illustrare il crescente carico del coronavirus in tutto il paese. Sia Mosca che San Pietroburgo hanno registrato un numero record di decessi al giorno, secondo l’Anti-Coronavirus Crisis Center della Russia.

I pazienti sono stati visti sdraiati nei corridoi degli ospedali di San Pietroburgo – che attualmente ospita una serie di partite di calcio a Euro 2020 – mentre il sistema medico sovraccaricato combatte un numero crescente di infezioni. Sono tornate le immagini delle code delle ambulanze in attesa fuori dagli ospedali per ricevere i pazienti.

Il sindaco di Mosca Sergei Sobyanin ha avvertito lunedì che l’onere sta aumentando anche per gli ospedali della capitale. “Durante la scorsa settimana, abbiamo battuto nuovi record nel numero di ricoveri, persone in terapia intensiva e numero di morti per il virus Corona”, ha detto RIA Novosti.

Nonostante sia stato il primo paese al mondo ad approvare un vaccino contro il coronavirus, lo Sputnik V, da utilizzare nell’agosto 2020, da allora è rimasto indietro rispetto a gran parte del mondo nei tassi di vaccinazione.

READ  Il Myanmar isolato chiede aiuto internazionale mentre aumentano i casi di coronavirus

A partire da lunedì, 23 milioni di persone in Russia – un paese di circa 146 milioni – erano state vaccinate con almeno una dose, ha detto il ministro della salute ai media statali. Circa 16,7 milioni di persone sono rimaste ferite dai due proiettili, secondo i dati diffusi dal governo la scorsa settimana. Questo rappresenta circa l’11% della popolazione. Circa il 46% delle persone negli Stati Uniti è stato completamente vaccinato. Nel Regno Unito, la percentuale è di circa il 48%.

A partire da lunedì, la Russia ha segnalato 5.472.941 casi di coronavirus e 133.893 decessi, secondo i dati ufficiali dello stato, sebbene si ritenga che il numero reale sia molto più alto in parte a causa di Come la Russia classifica i decessi per coronavirus.

Sebbene l’epidemia abbia colpito duramente la Russia, l’idea di forzare una vaccinazione è impopolare.

Mentre il governo russo insiste sul fatto di non aver introdotto un piano completo di vaccinazione obbligatoria, le testimonianze dei lavoratori ordinari – che non volevano che i loro nomi completi fossero usati – indicano un grande senso di pressione e urgenza per essere vaccinati su tutta la linea.

Tra i moscoviti che si sono allineati fuori dal centro di vaccinazione di fronte a Gorky Park nel caldo torrido di giugno, c’erano persone che lavoravano nel settore dell’ospitalità, dell’edilizia e degli affari, oltre a studenti. L’addetto alla reception del centro ha detto alla CNN che negli ultimi giorni le persone si sono messe in fila dalle 8 del mattino fino all’orario di chiusura alle 22:00.

“Devo vaccinarmi a causa del mio lavoro, perché lavoro nell’industria alimentare”, ha detto il cameriere Dmitry, 29 anni, che stava aspettando la sua prima dose.

“Ma so che dovrò farlo in un modo o nell’altro. Prima o poi, faranno pressione su tutti così tanto che dovremo farlo tutti”, ha detto alla CNN. , senza fornire il suo nome completo.

E anche Igor, uno specialista IT, stava aspettando in fila. Nonostante non abbia un ruolo rivolto al cliente, ha affermato di non avere scelta sull’assunzione del vaccino.

“Il mio lavoro mi ha fatto”, ha detto, rifiutando di dare il suo nome completo. “Mi hanno detto al lavoro che dovevo [get vaccinated]. ”

READ  Lo Stato australiano di Victoria entra in blocco su COVID-19 dopo ...

Igor ha detto alla CNN, riferendosi a un termine satirico risalente all’era sovietica, il che significa che le persone hanno il libero arbitrio, ma in realtà non hanno altra scelta che conformarsi a ciò che vogliono le autorità.

“Non è vero. Tutti dovrebbero essere liberi di scegliere se vaccinarsi o meno”.

Le autorità russe hanno cercato di convincere le persone a farsi sparare offrendo dolcificanti, come auto gratuite e biglietti per il circo. Ma ora si stanno anche rivolgendo a misure più restrittive. I dipendenti di Mosca rischiano la perdita del lavoro se non vengono vaccinati quando richiesto e i datori di lavoro possono essere soggetti a multe o sospensione amministrativa della propria attività fino a 90 giorni. Se non raggiungono i loro obiettivi.

Le autorità di Mosca sembravano sapere che la politica avrebbe incontrato una certa resistenza: hanno annunciato la nuova politica quando l’attesissimo incontro tra il presidente Vladimir Putin e il presidente degli Stati Uniti Joe Biden è stato portato all’attenzione dei russi.

I media statali TASS hanno riferito che sabato circa 500 persone hanno protestato in piazza Novoboshkinsky nel centro di Mosca. Stavano chiedendo il diritto di scegliere la vaccinazione, smettere di licenziare i lavoratori e riportarli immediatamente al loro lavoro, secondo il sito di monitoraggio indipendente OVD-Info. Hanno chiesto la rimozione delle restrizioni sul coronavirus nel settore della ristorazione “e qualsiasi tipo di discriminazione COVID nella società e negli affari”, secondo OVD-Info.

A gennaio, un operatore sanitario ha regalato un'istantanea dello Sputnik V a un paziente in un centro di vaccinazione a Mosca.

Il 62% dei russi non vuole il proiettile Sputnik

Al di fuori della capitale russa, anche altre regioni impongono restrizioni. Il governatore della regione di Krasnodar nel sud della Russia, sede della città turistica di Sochi, ha annunciato che dal 1 luglio gli hotel riceveranno solo gli ospiti che hanno ricevuto un risultato negativo al test del coronavirus o al certificato di vaccinazione e dal 1 agosto Solo i passeggeri sono stati vaccinati Sarà consentito l’ingresso.
Anna Popova, capo dell’Autorità di monitoraggio della sanità pubblica della Russia RospotrebnadzorHa detto che la vaccinazione obbligatoria potrebbe essere introdotta in altre aree del Paese “se necessario”.
Parte della battaglia in salita per la Russia è che l’esitazione sui vaccini è diffusa nel paese. Un sondaggio è stato pubblicato il mese scorso da Sondaggi di opinione indipendenti Levada Center Il 62% dei russi ha suggerito di non essere pronto per essere vaccinato con Sputnik V.

C’è una “crisi della fiducia della gente nelle istituzioni politiche e mediche”, ha detto alla CNN Alexandra Arkyipova, antropologa sociale e ricercatrice presso l’Università Ranipa di Mosca. Arkhipova ha studiato le tendenze nell’impegno sui social media e nelle ricerche su Internet per i cittadini russi e ha affermato che molti credono che non ci siano “informazioni chiare e trasparenti” sul processo di vaccinazione, quindi sono motivati ​​a cercare modi per aggirare il sistema.

Cina e Russia vogliono vaccinare il mondo in via di sviluppo prima dell'Occidente.  Li ha avvicinati più che mai وقتوقت

I media russi erano pieni di segnalazioni di alcune persone che acquistavano certificati di vaccinazione falsi illegali per eludere il procedimento.

READ  I vicini del Regno Unito tagliano l'albero a metà sopra la fila di escrementi di uccelli: "Siamo rimasti totalmente sbalorditi"

I fornitori che forniscono certificati falsi che i russi possono utilizzare come “prova” per ottenere il vaccino si stanno diffondendo sui social media russi e sull’app di messaggistica crittografata Telegram. I prezzi variano a seconda che l’acquirente desideri solo un certificato fisico o se desideri caricare i suoi dati su database e registri statali, secondo quanto riportato dai media russi.

I media statali russi hanno anche pubblicato rapporti sulla repressione del governo sui cosiddetti “artisti della truffa”. Il Ministero dell’Interno pubblica un video Operazioni di puntura nei confronti di corrieri e venditori di certificati falsi.

“La costante sensazione che i funzionari mentono o li costringano a vaccinare e nascondano la verità sui vaccini, fa sentire le persone moralmente giuste a comprare un certificato di vaccinazione falso”, ha detto Arkhipova.

Una donna d’affari di 31 anni di Mosca, che ha chiesto di non essere identificata, ha affermato di voler acquistare un certificato falso perché pensava che non si sapesse abbastanza pubblicamente sui vaccini contro il Covid-19.

A Mosca è vietato andare al ristorante [without a negative PCR test or a proof of vaccination]. Vivo da solo e mangio sempre fuori, e tutti i miei incontri avvengono nei ristoranti. Ha detto che fare un test PCR ogni volta che voglio prendere una tazza di caffè non è un’opzione”.

Matthew Chance e Daria Tarasova della CNN a Mosca hanno contribuito a questo rapporto.