noviembre 30, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Scoperto in Finlandia un «equipaggio di serpenti» di 4.400 anniyear

Uno studio pubblicato lunedì ha affermato che un serpente di legno a grandezza naturale di 4.400 anni scoperto in Finlandia potrebbe essere stato un addetto ai rituali «magici» di uno sciamano dell’età della pietra.

La statua realistica, che è stata scolpita da un unico pezzo di legno, è alta 21 pollici e larga circa un pollice, con quella che sembra essere una testa molto simile a un serpente e una bocca aperta.

È stato trovato perfettamente conservato in uno strato sepolto di torba vicino alla città di Järvinsu, a circa 75 miglia a nord-ovest di Helsinki, in un sito di zone umide preistoriche che gli archeologi ritengono fosse occupato da popolazioni del Neolitico (tarda età della pietra) da 4.000 a 6.000 anni fa. .

È diverso da qualsiasi altra cosa trovata in Finlandia, anche se alcune statue di serpenti stilizzati sono state trovate in siti archeologici neolitici altrove nella regione baltica orientale e in Russia.

Non sembrano un vero serpente, come questo», ha detto in una e-mail l’archeologo dell’Università di Turku Sato Koivisto. «Il mio collega l’ha trovata in una delle nostre trincee la scorsa estate. …Pensavo stesse scherzando, ma quando ho visto la testa di serpente mi ha fatto venire la pelle d’oca.»

«Personalmente, non mi piacciono i serpenti vivi, ma dopo questa scoperta ho iniziato a piacermi», ha aggiunto.

La xilografia del serpente è diversa da qualsiasi altra cosa trovata in Finlandia.Sato Koivisto

Koivisto e la sua collega Antti Lahelma, archeologa dell’Università di Helsinki, sono i coautori dello studio sul pitone di legno. pubblicato Nel Giornale dell’Antichità.

Pensano che potrebbe essere stato un bastone usato nei rituali magici presumibilmente da uno sciamano – qualcuno che comunica con gli spiriti in modo simile al «popolo della medicina» delle tradizioni dei nativi americani.

READ  Gli srilankesi affrontano "costi non quantificabili" del disastro della nave da carico | Sri Lanka

Si ritiene che tali credenze sciamaniche siano state praticate dagli antichi popoli di questa regione, in cui il mondo naturale è abitato da un gran numero di spiriti o fantasmi soprannaturali normalmente invisibili – una credenza tradizionale che persiste oggi in alcune remote regioni settentrionali della Scandinavia, in Europa. e dell’Asia.

L’antica arte rupestre della Finlandia e della Russia settentrionale mostra figure umane con in mano quelli che sembrano serpenti, che si ritiene siano immagini di sciamani che usano ritualmente legno intagliato per assomigliare a serpenti. Ha detto a Hilma che i serpenti sono considerati particolarmente sacri nella zona.

«Sembra che ci sia una certa relazione tra i serpenti e gli umani», ha detto Lahlam al Journal of Antiquity. “Questo ricorda lo sciamanesimo settentrionale nel periodo storico, dove i serpenti svolgevano un ruolo speciale come animali aiutanti dello spirito negli sciamani… Sebbene il divario temporale sia enorme, la possibilità di un qualche tipo di continuità è sconcertante: abbiamo la pietra dell’età di il bastone dello sciamano?»

Archeologi che lavorano in un sito di scavo in Finlandia.Sato Koivisto

La statua di Järvensuo sembra decisamente un vero serpente. Il suo corpo snello è costituito da due curve scolpite linearmente che continuano fino alla coda affusolata. La testa piatta e angolare con la bocca aperta è particolarmente realistica. Koivisto e Lahelma suggeriscono che assomigli a un pitone europeo oa un serpente a sonagli nell’atto di scivolare o nuotare via. I ricercatori hanno scritto che il luogo in cui è stato molto probabilmente trovato era un fertile prato d’acqua in un momento in cui era «perso, scartato o depositato intenzionalmente».

READ  Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu potrebbe essere rovesciato dopo che i rivali Naftali Bennett e Yair Lapid hanno accettato di lavorare per formare un governo di unità nazionale

Il legno di solito marcisce se esposto all’ossigeno nell’aria o nell’acqua, ma i sedimenti sul fondo di paludi, fiumi e laghi possono ricoprire parte della sostanza organica e conservarla per migliaia di anni.

Si ritiene che il sito vicino a Järvensuo fosse sulle rive di un lago poco profondo quando era abitato da gruppi di persone nella tarda età della pietra. Koivisto ha affermato che recenti scavi hanno prodotto una serie di resti organici che hanno permesso agli archeologi di creare una documentazione più completa del sito. I reperti includevano un attrezzo in legno con manico a forma di orso, pagaie in legno e galleggianti in rete in corteccia di pino e betulla.

«Che cosa meravigliosa», ha detto Peter Rowley Conway, archeologo e professore emerito alla Durham University nel Regno Unito, che non è stato coinvolto nella ricerca. La «testa» sembra essere decisamente scolpita.

Ma è stato attento a dargli più significato: «Uno scettico potrebbe chiedersi se la forma a zigzag fosse intenzionale o un risultato accidentale di quattromila anni di allagamento», ha detto in una e-mail. «Ho lavorato su molti siti paludosi con legname preservato e i frammenti di legno possono deformarsi un po’.»

Koivisto avverte che manufatti come l'»equipaggio dei serpenti» potrebbero andare persi poiché molti siti archeologici delle zone umide si prosciugano.

“Le zone umide sono più importanti che mai per noi, a causa della loro vulnerabilità e del degrado delle fragili fonti di dati organici مصادر [from] «Dobbiamo sbrigarci prima che questi preziosi materiali siano finiti per sempre», ha detto.

READ  Il Vaticano rivela di possedere più di 5.000 immobili | Vaticano