octubre 17, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Kim Jong-un afferma che l’epidemia ha causato una “grande crisi” in Corea del Nord ا

La Corea del Nord è stato uno dei pochi posti che ha affermato di non aver avuto alcun caso di virus Covid-19.

Ma il suo capo, Kim Jong Un, ora afferma che il suo paese segreto deve affrontare una “grande crisi” legata alla pandemia, incolpandola della cattiva gestione dei burocrati nel suo partito, secondo quanto riferito dai media statali.

Si sa relativamente poco al riguardo Situazione corona virus in Corea del Nord North, un paese totalitario in cui il regime di Kim controlla i media e La maggior parte degli altri aspetti della vita pubblica.

Funzionari negli Stati Uniti e altrove si sono chiesti se la Corea del Nord fosse davvero sfuggita completamente al virus. L’unico altro paese non insulare che ha affermato di essere libero dal Covid è Turkmenistan totalitario e riservato, in Asia centrale.

Kim ha gettato una rara luce sul suo paese, criticando “alti funzionari responsabili di importanti affari di stato” che hanno “trascurato” alcune decisioni non specificate relative alla “campagna di prevenzione dell’epidemia di emergenza legata alla crisi sanitaria globale”, secondo il Centro statale coreano Agenzia di stampa. Lo riferisce mercoledì l’agenzia di stampa.

Sebbene Kim non abbia usato direttamente il termine “Covid-19”, secondo la KCNA, ha affermato che le azioni dei suoi funzionari hanno causato una “grande crisi” in termini di “garanzia della sicurezza dello stato e delle persone”. Ha avvertito che questo “ha conseguenze disastrose”.

Martedì, Kim ha parlato a una riunione dell’Ufficio politico del Partito dei lavoratori della Corea, il partito di governo della Corea del Nord Fondata dal nonno di Kim, Kim Il Sung.

READ  Tutti i fan sono stati banditi dalle Olimpiadi di Tokyo a causa dell'aumento dei casi di COVID e della diffusione di Delta

Durante l’incontro, Kim ha anche sostituito un certo numero di membri del Politburo, anche se il rapporto della KCNA non ha detto se fosse collegato alle accuse di “irresponsabilità cronica e incompetenza” mosse contro i quadri del partito durante l’incontro.

Kim non ha approfondito la “crisi” che ha descritto. Come spesso accade, spetta a funzionari ed esperti esterni cercare di decifrare gli aneddoti pubblicati dalla Korean Central News Agency.

Kim parla a Pyongyang, Corea del Nord.Agenzia di stampa centrale del Kuwait / file Reuters

Alla domanda sulle osservazioni di Kim, il vice ministro degli Esteri sudcoreano Choi Jong-kun ha affermato che i funzionari di Seoul erano a conoscenza del rapporto ma non avevano nulla da aggiungere.

“Durante questa era di pandemia, abbiamo espresso pubblicamente la nostra volontà di aiutare, dai test PCR a ciò che puoi immaginare”, ha detto ai giornalisti.

Isolata e in gran parte impoverita, la Corea del Nord ha dichiarato all’Organizzazione mondiale della sanità di non aver trovato un singolo caso nonostante abbia testato più di 30.000 persone. Gli esperti non sono d’accordo su quanto sia credibile.

“È un paese chiuso, quindi non possiamo dire con certezza che abbiano problemi, ma siamo sicuri che ce l’hanno”, ha detto il generale dell’esercito americano Robert Abrams. Reporter al Pentagono l’anno scorso.

La Corea del Nord ha imposto severe restrizioni al commercio estero, ai viaggi e ai movimenti interni che non sarebbero aperti ad altri paesi non autoritari. L’agenzia di spionaggio della Corea del Sud ha detto Anche il regime di Kim ha giustiziato due persone Come parte del suo frenetico tentativo di tenere a bada il virus.

READ  Le morti per Covid-19 in America Latina superano 1 milione con il peggioramento dell'epidemia

Scarica App di notizie della NBC Per ricevere le ultime notizie sul Corona Virus فيروس

Andrei Lankov, professore alla Kookmin University di Seoul e direttore del centro, ha dichiarato: “La ‘crisi’ menzionata da Kim potrebbe essere solo una semplice violazione delle misure di quarantena. NK. notiziecopre la Corea del Nord. “O forse hanno un focolaio davvero grande, temono di non poterlo tenere sotto controllo e questo è il modo in cui Kim avverte la sua gente”.

Altri osservatori della Corea del Nord ritengono che questo potrebbe essere stato un messaggio per il mondo esterno.

Indipendentemente dal fatto che abbia avuto o meno un’epidemia, epidemia Ha colpito l’economia della Corea del Nord ed è arrivata sotto forma di un triplo smacco dalla sua parte grande alluvione E il sanzioni internazionali.

Questo mese, durante la sua apparizione all’assemblea generale del Comitato Centrale del Partito dei Lavoratori, Kim ha messo in guardia contro La situazione alimentare in Corea del Nord “è ora sempre più tesa”. La salute di Kim è stata oggetto di speculazioni internazionali dopo che è apparso in foto recenti che aveva perso peso, e l’agenzia di stampa centrale coreana ha citato un nordcoreano dicendo che era preoccupato per il suo aspetto “magro”.

Alcuni esperti ritengono che la dichiarazione di Kim sull’epidemia questa settimana possa aprire la strada alla ricerca di ulteriore aiuto dalla Cina, l’alleato problematico di Pyongyang. O forse sta comunicando il suo bisogno di donazioni per un vaccino contro il Covid-19.

La Corea del Nord era originariamente disposta a ricevere quasi due milioni di vaccini da COVAX, un programma di scambio di vaccini di beneficenza globale gestito dall’Organizzazione mondiale della sanità.

READ  Capo della sanità: gli stessi vaccini che sono stati rifiutati dall'AP sono stati dati ai nostri figli "ora"

Questo è stato successivamente ridotto a 1,7 milioni di dosi da somministrare a maggio. Ma i problemi di approvvigionamento che hanno afflitto il progetto COVAX significano che, come per molti altri paesi poveri in tutto il mondo, deve ancora essere consegnato.