agosto 15, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

AGGIORNAMENTI IN DIRETTA: Russia e NATO concludono i colloqui sulla crisi in Ucraina

video

Jens Stoltenberg, Segretario generale della NATO, ha affermato che rimangono importanti punti di disaccordo con la Russia dopo i colloqui volti ad allentare le tensioni con l’Occidente e scongiurare un’altra invasione russa dell’Ucraina.creditocredito…foto di Oliver Huslett

BRUXELLES – Il leader della Nato ha detto mercoledì che permangono «differenze significative» tra il blocco e la Russia dopo quattro ore di colloqui volti a Un’altra invasione russa respinta e le calme tensioni tra Mosca e l’Occidente.

«Non sarà facile colmare le nostre divergenze», ha detto il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg in una conferenza stampa dopo i colloqui presso la sede del blocco a Bruxelles.

Stoltenberg ha affermato che gli alleati della NATO hanno esortato la Russia a «ridurre immediatamente la situazione in Ucraina», dove quasi 100.000 soldati russi sono ammassati vicino al confine, ea rispettare la sovranità e l’integrità territoriale dei suoi vicini. Funzionari hanno affermato che i rappresentanti della Russia non si sono impegnati a ritirare le truppe né hanno rifiutato la richiesta.

Gli alleati della NATO hanno ribadito il loro rifiuto di accettare le richieste russe di fermare l’ulteriore espansione con i paesi che desiderano aderire all’alleanza e di ritirare tutte le forze alleate dai membri della NATO confinanti con la Russia. Wendy R. Sherman, il vice segretario di Stato che ha guidato la delegazione statunitense ai colloqui, alcune delle richieste della Russia che «semplicemente non sono nella loro infanzia».

«Questa non è stata una discussione facile, ma è proprio per questo che questo incontro è così importante», ha affermato Stoltenberg, aggiungendo che gli alleati della NATO e la Russia hanno avuto uno «scambio serio e diretto sulla situazione all’interno e intorno all’Ucraina e sulle implicazioni per Sicurezza europea”.

READ  Monte Vesubio: un turista estadounidense escapó de caer al cráter de un volcán después de tocar su teléfono

L’incontro al quartier generale della Nato a Bruxelles è stata la seconda tappa di una campagna promozionale diplomatica che si è poi concentrata sul Cremlino Lunedì i colloqui a Ginevra tra funzionari russi e americani. Incombe sulla diplomazia di alto livello se il presidente russo Vladimir Putin invaderà l’Ucraina mentre cerca di fare pressione sull’Occidente affinché annulli la presenza della NATO nell’Europa orientale, o diminuisca l’escalation.

Gli Stati Uniti e i loro alleati della NATO sperano che Putin decida di negoziare, poiché ora è minacciato Punizione delle sanzioni economiche E anche nuovi schieramenti presso gli alleati della NATO al confine con la Russia.

Stoltenberg ha affermato che gli alleati della NATO hanno offerto alla Russia una serie di incontri aggiuntivi su questioni più ampie della sicurezza europea, tra cui il controllo degli armamenti e il dispiegamento di missili. Ma ha detto che, sebbene la delegazione russa sia stata generalmente positiva, non si sarebbe impegnata o non avrebbe potuto impegnarsi in un nuovo incontro. Questa è un’altra indicazione che anche i migliori diplomatici russi potrebbero non conoscere la verità sulle intenzioni di Putin.

Informando i giornalisti a Bruxelles, la Sherman ha affermato che i funzionari della NATO hanno elaborato un piano per le aree russe «dove possiamo lavorare insieme e fare progressi reali», compreso il controllo degli armamenti e una maggiore trasparenza nelle esercitazioni militari. Ma ha ribadito la posizione degli Stati Uniti secondo cui la Russia deve prima ritirarsi dalla minaccia all’Ucraina, aggiungendo che il destino di Gasdotto sovvenzionato Nord Stream 2 da Mosca, che mira a trasportare gas naturale dalla Russia alla Germania, dipenderà dalla riduzione dell’escalation russa.

READ  Crisis Rusia-Ucrania: imágenes gráficas muestran a civiles ensangrentados en medio de la invasión

La signora Sherman ha detto che gli Stati Uniti erano pronti a tenere ulteriori colloqui con i russi, ma sembravano non essere sicuri se Mosca avrebbe continuato a farlo.

«Se la Russia si allontana, sarà abbastanza chiaro che non sono mai stati seri nel perseguire la diplomazia», ​​ha detto.

Il capo della delegazione russa – Alexander V. Grushko, che è stato rappresentante permanente della Russia presso la NATO dal 2012 al 2018 – dovrebbe informare i giornalisti più tardi mercoledì.

I colloqui sono stati ufficialmente una riunione del Consiglio NATO-Russia, istituito nel 2002 per discutere di problemi di sicurezza condivisi, ma sostanzialmente moribondo dall’aprile 2014 e dall’invasione russa dell’Ucraina e dall’annessione della Crimea.

La NATO ha 30 membri, quindi l’incontro è stato 30 a uno. L’Ucraina non è membro della NATO Promessa dell’Alleanza nel 2008 Sarà un giorno.

I funzionari della NATO hanno sottolineato che vogliono mantenere l’attenzione sul vasto e continuo accumulo militare della Russia che circonda l’Ucraina, piuttosto che sui desideri della Russia di forzare una rinegoziazione dell’architettura di sicurezza del dopo Guerra Fredda in Europa.

Dopo i colloqui di lunedì, Sergey A. Ryabkov, che guidava la squadra russa, Ha negato che la Russia avesse alcuna intenzione di una nuova invasione militare Ucraina. Allo stesso tempo, Ryabkov ha avvertito che se l’Occidente non avesse acconsentito alle richieste della Russia di ritirare l’impronta digitale della NATO nell’Europa orientale e rifiutare qualsiasi futura adesione all’Ucraina, avrebbe conseguenze non specificate che metterebbero «la sicurezza di tutta l’Europa» . Il continente è in pericolo.