junio 25, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Il corrispondente di Al-Jazeera Sheikh Jarrah è stato arrestato a Gerusalemme con l’accusa di “aggressione” ai poliziotti

La giornalista di Al Jazeera è stata arrestata sabato nel quartiere di Sheikh Jarrah, a Gerusalemme est, e la polizia israeliana l’ha accusata di aver aggredito gli ufficiali.

Al-Jazeera ha identificato l’identità del giornalista come Guevara Badiri, il corrispondente della rete del Qatar a Gerusalemme. È stata rilasciata ore dopo e ha negato le accuse contro di lei, secondo Al Jazeera.

Venivano da ogni parte, non so perché. “Mi hanno sbattuto contro il muro”, ha detto Badiri. “Mi hanno preso a calci in macchina molto male… mi prendevano a calci da ogni parte.”

Il filmato della scena mostrava l’attrezzatura fotografica rotta della giornalista a terra dopo che era stata arrestata.

Secondo le notizie, Badiri ha ricevuto un’ingiunzione di 15 giorni che le impediva di entrare nel quartiere dopo essere stata rilasciata dalla custodia.

Ricevi l’edizione quotidiana del Times of Israel via e-mail e non perdere le nostre notizie più importanti. Iscriviti gratis

La polizia aveva annunciato di aver arrestato due sospetti, un uomo e una donna, nel quartiere, con l’accusa di aver aggredito agenti di polizia dopo che si erano rifiutati di rivelare la loro identità. Un portavoce della polizia ha detto al Times of Israel che il giornalista era tra gli arrestati.

La rete ha condannato l’arresto, descrivendolo come “un comportamento vergognoso e un nuovo capitolo nella serie di attacchi israeliani” e ha chiesto l’immediato rilascio di Al-Budairi dopo un breve periodo di tempo.

READ  Lo stato australiano del Victoria afferma che le prossime 24 ore saranno fondamentali per la crescita della popolazione COVID

Anche il ministero dell’Informazione palestinese ha condannato l’arresto, affermando che “si riferisce al livello di brutalità raggiunto dall’occupazione, che allo stesso tempo sta conducendo una feroce guerra contro i giornalisti, soprattutto nella Gerusalemme occupata”. denunciato dall’agenzia.

Secondo la polizia, ci sono state manifestazioni nel quartiere in quel momento, tra cui manifestanti che lanciavano pietre e lanciavano fuochi d’artificio contro gli agenti.

Negli ultimi mesi ci sono stati frequenti scontri nel quartiere di Gerusalemme Est per l’imminente sgombero di alcune famiglie palestinesi dalle case rivendicate dai nazionalisti ebrei. La Corte Suprema dovrebbe ascoltare un appello delle famiglie di Sheikh Jarrah, ma si riunirà sulla questione solo a dicembre.

Gli sgomberi incombenti di Sheikh Jarrah sono stati una delle principali cause di gravi disordini a Gerusalemme il mese scorso che si sono conclusi con lo scatenare un conflitto di 11 giorni tra il movimento Hamas al governo di Gaza e Israele, dopo che violente proteste si sono diffuse al Monte del Tempio e alla Moschea di Al-Aqsa e ha spinto Hamas a lanciare razzi su Gerusalemme.

FILE: Le forze di sicurezza israeliane a cavallo disperdono i manifestanti palestinesi durante le proteste anti-israeliane nel quartiere di Sheikh Jarrah a Gerusalemme est, 18 maggio 2021 (EMMANUEL DUNAND / AFP)

Gli sgomberi si basano in parte sulla legge israeliana del 1970 che consente agli ebrei di reclamare le terre di Gerusalemme est che erano di proprietà degli ebrei prima del 1948. Non esiste una legge simile per i palestinesi che hanno perso le loro case in quello che oggi è Israele durante la guerra d’indipendenza israeliana del 1948. .

READ  Yun Lucy Lee e Oliver Carava sono stati arrestati per l'omicidio di Tyler Pratt a Hamilton, Canada

Aaron Boxman ha contribuito a questo rapporto.

Sono orgoglioso di lavorare per The Times of Israel

Ti dirò la verità: la vita qui in Israele non è sempre facile. Ma è pieno di bellezza e significato.

Sono orgoglioso di lavorare a The Times of Israel al fianco di colleghi che riversano il loro cuore nel loro lavoro giorno dopo giorno, giorno dopo giorno, catturando la complessità di questo luogo straordinario.

Penso che i nostri rapporti stabiliscano un importante tono di onestà e decenza che è essenziale per comprendere ciò che sta realmente accadendo in Israele. Ci vuole molto tempo, impegno e duro lavoro da parte del nostro team per farlo bene.

Il tuo supporto attraverso l’adesione a La comunità di Times of IsraelPossiamo continuare il nostro lavoro. Vuoi entrare a far parte della nostra community oggi?

Grazie,

Sarah Tuttle Singer, New Media Editor

Unisciti alla community di Times of Israel

Unisciti alla nostra community

sei già un membro? Accedi per non vederlo più

sei serio lo apprezziamo!

Ecco perché veniamo a lavorare ogni giorno – per fornire ai lettori più esigenti come te una copertura imperdibile di Israele e del mondo ebraico.

Finora abbiamo una richiesta. A differenza di altre testate giornalistiche, non abbiamo installato un firewall. Ma poiché il giornalismo che facciamo è costoso, invitiamo i lettori che The Times of Israel è diventato importante per aiutare a sostenere il nostro lavoro unendosi La comunità di Times of Israel.

Per soli $ 6 al mese, puoi aiutare a sostenere il nostro giornalismo di qualità mentre ti godi The Times of Israel Annunci gratuiti, così come l’accesso a contenuti esclusivi disponibili solo per i membri della comunità di Times of Israel.

READ  Gli Stati Uniti annunciano nuove tariffe ritardate contro sei paesi in risposta alle tasse che colpiscono le grandi aziende tecnologiche

Unisciti alla nostra community

Unisciti alla nostra community

sei già un membro? Accedi per non vederlo più