diciembre 6, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Il 2020 è stato un anno record per lo stress, colpendo più duramente le mamme con i bambini a casa

I livelli di stress sono aumentati ancora di più, con il 40% degli adulti in tutto il mondo che ha affermato di aver sperimentato «molto stress nel giorno precedente», secondo Indice globale delle emozioni Gallup 2021. Questo è stato il livello più alto in 15 anni, afferma il rapporto.

A livello globale, le donne con bambini piccoli in casa hanno sopportato il peso maggiore dello stress, dell’ansia, della rabbia e del dolore di cui soffrono le persone. Sperimentato durante la pandemia del 2020.

La tensione è aumentata in metà dei 116 paesi intervistati, con «un doppio aumento dello stress in 21 paesi», secondo il rapporto. Ciò significa che circa 190 milioni di persone in tutto il mondo hanno sperimentato uno stress maggiore nell’ultimo anno rispetto agli anni precedenti.

Il sondaggio ha rilevato che la malattia e la morte per Covid-19 erano chiaramente una parte importante dello stress e delle emozioni negative, nonché l’impatto economico della pandemia.

«La metà dei lavoratori in una pandemia ha dichiarato di aver guadagnato meno denaro a causa del COVID-19 e il 32% delle persone ha dichiarato di aver perso il lavoro», ha scritto John Clifton, socio dirigente globale di Gallup, nella sua dichiarazione di apertura sul sondaggio. .

«Complessivamente, l’80% delle persone ha affermato che il COVID-19 li ha colpiti in qualche modo».

Il rapporto ha osservato che non tutti i paesi hanno subito stress durante il 2020. Il rapporto afferma che variava dal 66% in Perù, «che rappresenta un nuovo massimo per il paese», a «un minimo del 13% in Kirghizistan, dove i livelli di stress sono stati storicamente basso e sono rimasti bassi nel 2020».

READ  I giornalisti hanno bloccato le osservazioni di Kamala Harris alle truppe a Pearl Harbor senza spiegazioni

Continua il trend negativo

Per 15 anni consecutivi, il gigante dei sondaggi Gallup ha chiesto a persone di tutto il mondo quali fossero i loro sentimenti positivi e negativi. Per questo rapporto, Gallup ha intervistato campioni rappresentativi a livello nazionale di 160.000 persone provenienti da 116 paesi durante il 2020 e l’inizio del 2021.

Proprio come nel 2019, l’Iraq è in cima al mondo nell’indice di esperienza negativa nel 2020. Gallup ha scoperto che il 56% degli iracheni ha dichiarato di provare dolore, il 51% ha affermato di provare rabbia e il 50% ha dichiarato di essere triste.

Taiwan ha ottenuto il punteggio più basso nel Negative Sentiment Index, la stessa classifica del 2019.

Il rapporto afferma che l’aumento del sentimento negativo a livello globale era già iniziato 10 anni fa. Uno dei motivi principali è l’agitazione politica ed economica. In parte per questi motivi, le persone in Libano e Turchia hanno riportato poche esperienze positive nel sondaggio.

Migliora la tua salute mentale e fisica durante la pandemia facendo davvero volontariato

Il rapporto affermava che «la maggior parte dei libanesi non ha sperimentato il divertimento nella propria vita quotidiana dal 2018 e per i turchi questo è vero dal 2017».

Oltre ai disordini politici ed economici, un’altra causa di negatività in molte nazioni è stata la crescente convinzione che i governi e le società siano corrotti.

«La maggior parte delle persone crede che la corruzione sia pervasiva nei governi di 79 su 101 paesi e territori nel mondo, e la maggioranza in 85 su 110 paesi crede che questo si applichi alle imprese», ha scritto Clifton nelle sue osservazioni di apertura.

E la disuguaglianza di reddito è un altro fattore nel modo in cui le persone vedono la propria vita, ha aggiunto Clifton: «Molti dei paesi che hanno riportato una maggiore disuguaglianza di reddito sono stati anche i paesi che hanno riportato molte emozioni negative, come la rabbia».

READ  Le esportazioni australiane verso la Cina aumentano nonostante la loro lotta commerciale

La resilienza prevale ancora

Mentre i sentimenti negativi sono aumentati, molte persone nel mondo hanno mostrato una resilienza sorprendente, secondo il sondaggio. Per l’indice delle emozioni positive, il gruppo di indagine ha posto domande su come sentirsi rispettati e a proprio agio, fare attività piacevoli o divertenti, sorridere e ridere.

I risultati hanno mostrato che la razza umana è stata in grado di rimanere globalmente stabile nelle emozioni positive nonostante le negative L’effetto dell’epidemia – tranne per risate e sorrisi.

I nostri sogni cambiano quando emergiamo dalla pandemia.  qui come

«In un anno, la percentuale di persone che hanno affermato di aver sorriso o riso molto il giorno precedente è scesa dal 75% al ​​70%, che è anche la misura più bassa che Gallup abbia mai registrato per questa domanda», afferma il rapporto.

El Salvador è il primo al mondo in termini di positività, con un punteggio di 82 nell’indice. L’indice positivo è stato tradizionalmente dominato dai paesi dell’America Latina, con Nicaragua, Paraguay e Colombia che hanno ottenuto punteggi elevati. Anche tre paesi del nord Europa, Islanda, Norvegia e Finlandia, che tradizionalmente occupano i primi dieci posti nelle classifiche nazionali della felicità, hanno ottenuto punteggi alti.

Gli Stati Uniti non si sono classificati tra i primi dieci positivi. Ma le interviste di Gallup per il sondaggio condotto all’inizio del 2021, nel periodo in cui i vaccini sono stati approvati, hanno scoperto che le valutazioni delle persone per la loro vita sono rimbalzate a «nuovi massimi storici», secondo il rapporto.