enero 28, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Flashback 2021: le montagne russe nel calcio | notizie di calcio

È stato un anno vivace per il bel gioco. Per affrontare l’epidemia che si rifiuta di estinguersi, si sono evolute nuove storie, sono state proposte nuove idee e nuovi eroi sono saliti sul podio.
TOI dà un’occhiata a tutto ciò che ci ha fatto sedere, guardare e meditare nel 2021…
Rinascimento italiano, o no?
Non molto ha dato all’Italia una chance per l’Euro quest’anno. Non sono riusciti a qualificarsi per l’ultima Coppa del Mondo, i club italiani non dominano esattamente la scena ed era sicuro di dire che erano cavalli scuri nella migliore delle ipotesi. Ma i figli di Roberto Mancini – senza una superstar – hanno continuato a schivare ostacolo dopo ostacolo fino all’ultimo calcio della manifestazione quando Gianluigi Donnarumma ha bloccato l’ultimo rigore dell’Inghilterra per dare agli Azzurri il loro secondo titolo europeo. È stata una sorta di rinascita, ma durerà? Sono ancora una volta in difficoltà per l’accesso alle qualificazioni ai Mondiali e potrebbero dover affrontare il portoghese Cristiano Ronaldo nel marzo 2022 per accedere alla partita quadriennale che si svolgerà in Qatar a novembre e dicembre.
Il blu profondo è il colore più caldo
Il 2021 ha visto il riemergere del Chelsea come potenza europea mentre vinceva la Champions League. La squadra ha lottato fino a metà stagione sotto Frank Lampard, e ha cambiato le cose sotto Thomas Tuchel. Hanno fatto una corsa impressionante sconfiggendo Atletico Madrid, Porto e Real Madrid prima di affrontare il Manchester City, la migliore squadra in Inghilterra, in finale. In una partita in cui erano sicuramente i perdenti, Mason Mount e Kai Havertz hanno assistito a un momento magico per il club londinese che è diventato campione per la seconda volta.
Super League o Super Flop?
Alcuni dei maggiori club europei hanno faticato finanziariamente dopo la pandemia, e il presidente del Real Madrid Florentino Perez ha parlato della European League che promette di restituire soldi nelle casse delle superpotenze. Un campionato organizzato al di fuori della UEFA avrebbe reso superflua la Champions League. Dei 12 club che inizialmente si sono uniti, nove si sono ritirati entro una settimana dopo l’enorme contraccolpo dei fan globali. Ma Real Madrid, Barcellona e Juventus non si sono tirate indietro, nonostante il rinvio del progetto. Ma la Corte Arbitrale dello Sport ha inferto un duro colpo al cardine della UEFA quando si è rifiutata di sanzionare Real o Barcellona.
MBAPPE, RONALDO TRANSFER SAGA
Mentre il trasferimento di Leo Messi al Paris Saint-Germain è stato una torta, anche i contratti future di Kylian Mbappé e Cristiano Ronaldo sono stati oggetto di pesanti controlli. Mbappe ha detto al PSG che voleva lasciare il club un anno prima del suo contratto e il Real Madrid ha fatto un’offerta massiccia di 200 milioni di euro. Ma il Paris Saint-Germain non si preoccupava dei soldi e si rifiutava di rispondere
Su richiesta del Real di muoversi, costringendo il francese a restare. Ma a giugno, Mbappe lascerà sicuramente Parigi gratis. Ronaldo, invece, voleva lasciare la Juventus. Per un po’ sembrava che il Manchester City sarebbe stato la sua destinazione, ma Ronaldo è tornato all’Old Trafford con molto clamore.
Luce in fondo al tunnel per il Barcellona?
Il Barcellona è esploso nella seconda metà del 2021 dopo la partenza di Messi. Sotto Ronald Koeman, il Barcellona è crollato nella Liga e in Champions League. Il colosso catalano, per la prima volta dal 2001, è stato eliminato dalla fase a gironi della Champions League mentre languiva al settimo posto nel campionato spagnolo, 18 capolista dietro al Real. Ma il ragazzo del posto Xavi Hernandez, probabilmente il più grande centrocampista del 21° secolo, è stato nominato allenatore. E sotto la sua guida, un nuovo gruppo di giovani talenti locali – Nico, Gabi, Badri e Fati – stanno mostrando i primi segni che le cose potrebbero essere di nuovo rosee al Camp Nou.