agosto 14, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Anthony Blinken avverte la Cina di fermare «azioni aggressive» nella regione Asia-Pacifico | politica estera degli Stati Uniti

polizia municipale Anthony Blink Ha usato una visita nell’Indo-Pacifico per sollecitare la Cina a fermare «azioni aggressive» nella regione, mentre Washington cerca di rafforzare le alleanze contro Pechino.

L’amministrazione del presidente Joe Biden Sta cercando di ristabilire le relazioni e riaffermare la sua influenza in Asia Dopo i tumulti e l’imprevedibilità dell’era di Donald Trump.

Sono arrivati ​​i commenti di Blinken IndonesiaÈ la prima tappa di un tour nel sud-est asiatico ed è l’ultima visita nella regione di un alto funzionario degli Stati Uniti negli ultimi mesi.

In un discorso che riassume l’approccio degli Stati Uniti all’Indo-Pacifico, Blinken ha affermato che Washington lavorerà con alleati e partner «per difendere l’ordine basato sulle regole» e che i paesi dovrebbero avere il diritto di «scegliere il proprio percorso».

«Ecco perché c’è così tanta preoccupazione – dal nord-est asiatico al sud-est asiatico, dal fiume Mekong alle isole del Pacifico – per le azioni aggressive di Pechino.

“Affermano che il mare aperto è loro. Distorsione dei mercati aperti sovvenzionando le corporazioni statali. Rifiutare le esportazioni o annullare accordi per i paesi che non sono d’accordo con loro nelle loro politiche».

«I paesi della regione vogliono cambiare questo comportamento – e lo facciamo anche noi», ha detto durante il discorso all’Università dell’Indonesia a Jakarta.

Ha aggiunto che Washington era «determinata a garantire la libertà di navigazione nel sud». Cina Sea”, e ha affermato che le azioni di Pechino minacciano il movimento di oltre 3 trilioni di dollari di scambi ogni anno.

Ma Blinken ha anche sottolineato che «non si tratta di una competizione tra una regione incentrata sugli Stati Uniti o una regione incentrata sulla Cina: l’Indo-Pacifico è il suo», e ha affermato che Washington voleva evitare il conflitto lì.

La Cina rivendica quasi tutto il Mar Cinese Meridionale ricco di risorse, Con rivendicazioni concorrenti Anche da quattro paesi del sud-est asiatico Taiwan.

Pechino è stata accusata di aver schierato una serie di attrezzature militari tra cui missili antinave e terra-aria e ha ignorato una sentenza della corte internazionale del 2016 che ha dichiarato infondata la sua storica rivendicazione sulla maggior parte delle acque.

Blinken ha anche affermato che Washington voleva garantire «pace e stabilità nello stretto di Taiwan».

Stanno aumentando le tensioni tra gli Stati Uniti e la Cina su Taiwan, democratica e autonoma, che la Cina rivendica come suo territorio e ha promesso di riprendersela un giorno con la forza, se necessario.

Blinken cerca di evidenziare la crescente importanza del sud-est asiatico politica estera degli Stati Uniti Nel suo viaggio, anche se la sua amministrazione ha dovuto affrontare innumerevoli altre crisi, dall’Iran alla Russia.

I paesi della regione devono affrontare il compito sempre più difficile di cercare di mantenere buoni rapporti sia con Pechino – un importante partner commerciale – sia con Washington, che è vitale per mantenere la sicurezza della regione.

Anche la Russia sta cercando di affermare la sua influenza nella regione.

Dopo aver tenuto colloqui con Blinken lunedì, il presidente indonesiano Joko Widodo ha incontrato il segretario del Consiglio di sicurezza russo Nikolai Patrushev. Dopo l’Indonesia, Blinken si dirige in Malesia e Thailandia.

Il rapporto tra Stati Uniti e Cina si è deteriorato su una serie di questioni, dalla sicurezza informatica e dalla superiorità tecnologica ai diritti umani a Hong Kong e nello Xinjiang.

Biden ha ampiamente continuato la linea dura di Trump sulla Cina, definendo il potere asiatico la sfida più importante per gli Stati Uniti.

READ  La policía arresta a varios en la capital canadiense cuando un espectáculo de motociclistas se vuelve salvaje