enero 24, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Vancouver Whitecaps, accordo biennale con l’allenatore Fanny Sartini

VANCOUVER – A metà della sua ricerca di un nuovo allenatore, Axel Schuster, direttore sportivo dei Vancouver Whitecaps, ha smesso di intervistare i candidati.

VANCOUVER – A metà della sua ricerca di un nuovo allenatore, Axel Schuster, direttore sportivo dei Vancouver Whitecaps, ha smesso di intervistare i candidati.

Ha visto come la squadra della Major League Soccer si stava radunando dietro l’allenatore ad interim Fanny Sartini e si è reso conto che anche lui era incline a mantenere il meditabondo italiano nel ruolo.

Schuster ha detto martedì che continuare a incontrare gli altri candidati non sarebbe giusto dopo che Whitecaps ha nominato ufficialmente Sartini come nuovo presidente della banca.

«Fanni non ottiene il lavoro solo perché era qui e tutti sono eccitati al momento per come andrà a finire la stagione», ha detto Schuster. «Fani ha ottenuto quel lavoro perché alla fine dell’intero processo, era anche il candidato più forte”.

Sartini, il 16esimo allenatore a tempo pieno nei 47 anni di storia del club, ha firmato un contratto di due anni fino alla stagione 2023.

Ha assunto le funzioni di allenatore il 27 agosto quando il club ha licenziato l’ex allenatore Marc dos Santos.

Vancouver è caduta in fondo alla Western Conference all’inizio di agosto dopo aver perso otto partite senza vittorie, perdendo 4-3 contro la squadra della Canadian Premier League Pacific FC nel primo turno del Canadian Championship il 26 agosto.

La squadra ha terminato la sua sesta stagione regolare nella Western Conference con un record di 12-9-13 – compreso un 7-2-5 sotto Sartini – e ha raggiunto i playoff per la prima volta in quattro anni prima di perdere contro lo Sporting Kansas City 3.1 in una partita rotonda Primo.

READ  Mets Esplora le offerte per assistenza sulla rotazione

La sconfitta post-season ha lasciato Sartini «irritabile» per circa un giorno, fino a quando non è andato a fare una passeggiata sulla pittoresca diga di Vancouver e un certo numero di fan lo ha fermato e lo ha ringraziato per il suo lavoro.

Ora è energico e guarda al futuro del club.

“Sono molto felice”, ha detto, “è molto semplice. Sono anche onorato che il club abbia deciso di continuare con me dopo questi tre mesi folli ma molto belli».

Sartini ha sfruttato ampiamente i talenti del club in questa stagione, attingendo a una formazione iniziale diversa per ciascuna delle 14 partite che ha allenato. Complessivamente, inizialmente 22 giocatori diversi ne usavano 11.

«La squadra ei giocatori sono convinti della sua filosofia», ha detto il difensore Jake Neroinski. «Ha costruito una cultura in così poco tempo che ha avvicinato questa squadra».

Sartini ha subito attirato l’attenzione per il suo comportamento durante le partite. Vestito in jeans e camicia abbottonata, ha camminato in disparte, indicando selvaggiamente mentre urlava ai giocatori in più lingue (parla fluentemente italiano, inglese, spagnolo e sta imparando il giapponese). Quando i White Caps hanno segnato, Sartini saltava e faceva il tifo come se avesse segnato lui stesso il gol.

«Porta molta energia, entusiasmo e carisma – ha detto il centrocampista Russell Tibert -. È un vero leader e tu vuoi fare quello che dice. Ti fa amare il gioco tanto quanto lui ama lui».

«Forse sono i calzini, forse i jeans, il vestito del giorno della partita, le lettere. Non ne sono sicuro. Penso che la sua energia sia semplicemente contagiosa».

Prima di entrare nei Caps, Sartini ha lavorato come allenatore per la Federcalcio italiana e la Federazione calcistica degli Stati Uniti, e ha anche lavorato come allenatore per diversi club in Italia.

READ  2021 Aprilia Tuono V4 Touring Review: viaggio all'insegna dello sport

È arrivato a Vancouver nel 2019 come assistente allenatore dos Santos e ha trascorso due stagioni con la prima squadra prima di essere nominato «direttore metodologico» del club e rilevare la squadra under 23 nel 2020.

Schuster ha affermato che Sartini continuerà a servire come direttore della metodologia in futuro e il club discuterà nelle prossime settimane su come supportarlo in questo ruolo e nello sviluppo dell’accademia.

«So che rimuovere la tessera temporanea potrebbe significare che ho più responsabilità, ma accolgo con favore la responsabilità», ha detto Sartini. «Darò il 1.000 per cento.»

Questo rapporto è stato pubblicato per la prima volta da The Canadian Press il 30 novembre 2021.

Gemma Carstens Smith, The Canadian Press