septiembre 25, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Tonga va in blocco per casi di Covid

Tonga è entrata in blocco mercoledì sera dopo aver registrato la sua prima trasmissione comunitaria del coronavirus, settimane dopo essere stata maltrattata da un potente eruzione vulcanica e successivo tsunami. L’eruzione ha avvolto gli edifici di cenere, ha inondato l’isola con l’acqua, ha interrotto la comunicazione digitale e ha sollecitato uno sforzo di aiuto umanitario internazionale.

Martedì, due lavoratori che stavano aiutando a distribuire le spedizioni di aiuti al molo tongano sono risultati positivi al virus, spingendo il primo ministro Siaosi Sovaleni ad annunciare un blocco quella notte. Altri tre casi positivi sono stati registrati mercoledì tra i parenti dei lavoratori, che sono asintomatici e in quarantena, hanno riferito i media locali.

L’epidemia si è verificata nonostante gli sforzi dei paesi e dei gruppi di aiuto per fornire soccorsi senza un contatto diretto con la nazione insulare, che fino ad ora era riuscita a rimanere per lo più libera dal coronavirus.

I primi due casi sono stati rilevati a Nuku’alofa, la capitale, durante i test di routine dei lavoratori del molo in prima linea, secondo quanto riportato dai media locali.

Sig. Sovaleni ha dichiarato in una conferenza stampa martedì sera che le autorità stavano identificando da quale nave si era diffusa la trasmissione.

“Ci stiamo lavorando e abbiamo il record di navi che erano state qui in un momento in cui avrebbero potuto diffondere questo virus. Stiamo esaminando le merci che sono state scaricate», ha detto, secondo il quotidiano locale Matangi Tonga.

Funzionari in Australia hanno affermato che i casi non erano collegati alla nave della Marina australiana l’HMAS Adelaide, che è rimasto bloccato a Nuku’alofa dalla scorsa settimana a causa di un’interruzione di corrente. Il governo australiano disse che 23 membri dell’equipaggio erano risultati positivi al coronavirus ed erano in isolamento. La nave era attraccata per fornire aiuti e il suo carico veniva scaricato da macchine, ha detto un portavoce delle Nazioni Unite.

READ  Putin responde a la muerte de Mikhail Gorbachev mientras rinde homenaje a otros líderes mundiales

Greg Bilton, capo delle forze di difesa australiane, ha dichiarato mercoledì che la nave è stata scaricata in un molo diverso da quello in cui lavoravano i due dipendenti del porto e che lo aveva fatto in modo sicuro dal coronavirus.

“Non credo che ci sia alcun collegamento; non ci sono prove di ciò», ha detto a Sky News.

Sig. Bilton ha aggiunto che la nave sarebbe tornata in Australia con campioni di coronavirus in modo che gli scienziati potessero aiutare le autorità tongane a identificare il ceppo del virus e rintracciare l’epidemia.

Tonga è stata bloccata dalle 18 di mercoledì, con la chiusura delle scuole, il divieto di assembramenti di massa e il divieto di viaggiare tra le 169 isole del Paese. I funzionari hanno affermato di sperare che il blocco, che sarà rivisto ogni due giorni, interromperà la trasmissione tra la capitale e le altre isole.

Il blocco è un altro duro colpo per una nazione che si sta ancora riprendendo dagli effetti devastanti dell’eruzione vulcanica Hunga Tonga-Hunga Ha’apai del 19 gennaio. 15, che ha scatenato onde di tsunami fino a 50 piedi che hanno colpito diverse isole. L’eruzione ha danneggiato l’unico cavo in fibra ottica del Paese. Molti residenti sono ancora senza Internet, poiché le riparazioni dovrebbero richiedere settimane.

Tonga aveva precedentemente segnalato un caso di coronavirus emerso in quarantena lo scorso ottobre, dopo che la persona era arrivata su un volo Air New Zealand. Il paese richiede ai viaggiatori in arrivo di mettere in quarantena per 21 giorni e circa il 60% della popolazione ha ricevuto due dosi di un vaccino Covid.

READ  Le prime immagini dei danni causati dall'eruzione vulcanica di Tonga mostrano comunità ricoperte da una spessa cenere