agosto 6, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Sorrisi e applausi mentre la regina torna a Royal Ascot

C’erano grandi speranze che avrebbe partecipato a tutti e cinque i giorni dell’evento quest’anno, consentendo fino a 12.000 visitatori ogni giorno.

monarca giorno di apertura mancato Mentre saluta Scott Morrison, primo ministro australiano, durante un incontro nell’Oak Room al Castello di Windsor.

Inoltre, non ha partecipato al Ladies’ Day, avendo in precedenza presentato la prestigiosa Gold Cup – l’ha persa solo per la seconda volta in 69 anni – e ha invece consegnato il trofeo alla principessa Anna, 70 anni.

Il veterano di Ascot Richard Fitzwilliams ha dichiarato: “La regina, che attribuisce un tale valore a Royal Ascot per la sua esperienza in materia equestre e la sua passione per il tappeto erboso, è stata molto persa dai pionieri della gara.

Uno degli altri cavalli del re, Reach for the Moon, stava partecipando alla prima corsa, la Chesham Stakes, e Sua Maestà è stata vista parlare con il fantino Frankie Dettori prima della partenza. Il raggiungimento della Luna è stato battuto di poco da Point Lonsdale.

Anche il suo pronipote Peter Phillips è stato visto arrivare nelle prime ore del giorno. Il corteo di carrozze che di solito fa una corsa ogni giorno non ha avuto luogo.

Giovedì, la famiglia reale ha inviato un tweet in onore dell’amore della Regina per le corse e per il Royal Ascot. Il messaggio è stato accompagnato da un montaggio di foto della regina lì nel corso degli anni e diceva: “La regina è patrona di Ascot e frequenta #RoyalAscot quasi ogni anno.

“Con una passione per le corse di cavalli fin dall’infanzia, HM è proprietario e allevatore di diversi cavalli purosangue, alcuni dei quali hanno vinto il #RoyalAscot.”

READ  Coesistenza con COVID-19: Israele cambia strategia con l'arrivo della versione Delta