noviembre 27, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Piattaforme di prestito ordinate per chiudere – Bitcoin News Regulatory

Il procuratore generale di New York Letitia James ha ordinato la chiusura di due piattaforme di prestito di criptovalute e ha chiesto ad altri tre scambi di rispondere immediatamente alle domande sulle loro attività. I messaggi alle società pubblicati sul sito Web del procuratore generale indicano che le due piattaforme sono Nexo e Celsius Network.

New York reprime le piattaforme di prestito di criptovalute non registrate

Il procuratore generale di New York (NYAG) Letitia James ha annunciato lunedì il suo nuovo sforzo per reprimere le società crittografiche non registrate.

A New York, le piattaforme di prestito devono registrarsi presso l’Office of the Attorney General (OAG) per operare nello stato o fornire prodotti ai suoi residenti. Dettagli annuncio:

Oggi, il procuratore generale James ha ordinato a due di queste piattaforme di prestito di cessare immediatamente le loro attività non registrate e illegali a New York e ha ordinato ad altre tre piattaforme di fornire immediatamente informazioni sulle loro attività e sui loro prodotti.

L’avviso afferma che le piattaforme di prestito di criptovaluta sono «essenzialmente conti fruttiferi che forniscono agli investitori un tasso di rendimento sulle valute virtuali che hanno in deposito». Secondo il Martin’s Act, «la natura e la funzionalità dei prodotti o servizi di prestito di valuta virtuale più popolari mostrano che rientrano esattamente in una delle diverse categorie di «sicurezza».

Anche la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti considera i prodotti di prestito come titoli. Il presidente della SEC Gary Gensler ha recentemente dichiarato all’exchange di criptovalute Coinbase che i suoi prodotti di prestito erano titoli.

Il sito web NYAG ha anche pubblicato «Cessare e desistere» Lettere per le rispettive piattaforme di prestito. Durante la redazione delle lettere, i nomi dei file indicavano che erano stati inviati alla rete Nexo e Celsius. Altre tre società anonime hanno ricevuto un messaggio di richiesta informazioni sulle loro attività.

READ  In calo di 831 miliardi di dollari, la vendita della società tecnologica cinese potrebbe essere tutt'altro che conclusa

Nexo ha twittato dopo la notizia: «Nexo non offre il suo prodotto Earn & Exchange a New York, quindi non ha senso che C&D riceva comunque qualcosa che non offriamo a New York. Ma tratteremo con NY AG perché questo è un chiaro caso di confusione tra i destinatari dei messaggi.Stiamo utilizzando il blocco geografico basato su IP.

Il procuratore generale James ha confermato:

Le piattaforme di criptovaluta devono seguire la legge, proprio come tutti gli altri, motivo per cui ora stiamo ordinando a due società di criptovalute di chiuderle e costringere altre tre società a rispondere immediatamente alle domande.

Il mese scorso, il procuratore generale James chiudere Piattaforma di trading di criptovaluta Coinseed dopo aver intentato una causa contro la società all’inizio di quest’anno. A febbraio ha annunciato un accordo con Bitfinex, Tether e entità correlate che ha concluso la propria attività nello Stato di New York e ha imposto alle società una multa di 18,5 milioni di dollari.

Cosa ne pensi dell’azione del procuratore generale di New York Leticia James contro le piattaforme di prestito di criptovaluta non registrate? Fatecelo sapere nella sezione commenti qui sotto.

Tag in questa storia

griglia percentualee Piattaforme di prestito di criptovalutae Prestiti di criptovalutee Letitia Jamese Laetitia James Bitcoine Letitia James Centennial Networke Letitia James cifrae Criptovaluta Letitia Jamese Relazione con Letitia Jamese Nexus di New Yorke nessoe Il procuratore generale di New Yorke Procuratore Generale di Crittografia di New Yorke NYAG

crediti fotografici: Shutterstock, Pixabay, Wikicommons

disclaimer: Questo articolo è solo a scopo informativo. Non è un’offerta diretta o una sollecitazione di un’offerta di acquisto o vendita, o una raccomandazione o approvazione di prodotti, servizi o società. Bitcoin.com Non fornisce consulenza in materia di investimenti, fiscali, legali o contabili. Né la Società né l’autore saranno responsabili, direttamente o indirettamente, per qualsiasi danno o perdita causati o presumibilmente causati da o in connessione con l’uso o l’affidamento su qualsiasi contenuto, bene o servizio menzionato in questo articolo.