diciembre 2, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Un mercato del lavoro statunitense teso porta a scioperi per aumenti salariali

18 ottobre (Reuters) – Migliaia di lavoratori continuano a scioperare negli Stati Uniti, chiedendo salari più alti e condizioni migliori, anche se i truccatori di Hollywood e i cameraman hanno raggiunto un accordo nel fine settimana per evitare uno sciopero e un mercato del lavoro ristretto ha ulteriormente rafforzato. Con loro.

Kevin Bradshaw è un dipendente di Kellogg Co’s (Essere) Fabbrica di cereali a Memphis, nel Tennessee, dove viene prodotta la maggior parte dei fiocchi glassati nordamericani. Si sente niente meno che grande per i tagli alla copertura sanitaria, ai benefici pensionistici e alle ferie che i funzionari sindacali dicono che l’azienda sta pagando da circa 1.400 lavoratori. In sciopero dal 5 ottobre Negli stabilimenti in Michigan, Nebraska, Pennsylvania e Tennessee.

«Basta così», ha affermato Bradshaw, vicepresidente della Federazione internazionale dei panifici, dei dolciumi, dei lavoratori del tabacco e dei mulini locali per cereali 252G presso lo stabilimento di Memphis. «Non possiamo permetterci di continuare a regalare cose per un’azienda che ha ottenuto ritorni record in termini finanziari».

Circa 60.000 lavoratori dietro le quinte nei film e negli spettacoli televisivi sabato hanno evitato di unirsi agli scioperanti di Kellogg, ma lo sciopero imminente è stato l’ultimo Mostra la forza dei membri della gilda Che dicono di essere stufi di pochi o nessun aumento e di altre offerte. Non è stato possibile contattare i funzionari di Kellogg per un commento, ma hanno affermato che il compenso dell’azienda è tra i migliori del settore.

Gli attivisti sindacali lamentano che mentre molti dei loro membri sono stati ritenuti essenziali durante la crisi COVID-19, ciò non si è riflesso nel modo in cui vengono trattati dai datori di lavoro. Con un’amministrazione alla Casa Bianca che vedono come solidale e un mercato del lavoro che l’ha visto Questo è un numero record di americani che si sono dimessi ad agosto, i sindacati sono pronti a mettere alla prova la determinazione aziendale.

READ  L'ultimo sforzo di Facebook per frenare le perdite è trapelato immediatamente

Finora ci sono stati almeno 176 scioperi quest’anno, di cui 17 a ottobre, secondo il Labor Tracker della Cornell University.

«I lavoratori sono in sciopero per un accordo migliore e una vita migliore», ha detto la scorsa settimana Liz Schuller, presidente dell’Unione dei lavoratori, il più grande sindacato del paese, in una conferenza stampa SAPO.

«La pandemia ha già messo in luce le disuguaglianze nel nostro sistema e i lavoratori si rifiutano di tornare a lavori scadenti che mettono a rischio la loro salute», ha aggiunto, osservando che il termine #Striketober era popolare su Twitter.

Nonostante alcune battute d’arresto, tra cui Campagna fallita All’inizio di quest’anno su Amazon.com (AMZN.O) Al di fuori di Birmingham, in Alabama, i leader sindacali sentono che le stelle sono allineate con loro per guadagnare.

«Siamo entrati in una nuova era nei rapporti di lavoro», ha affermato Harley Schicken, professore emerito di lavoro presso l’Università della California, Berkeley. «I lavoratori si sentono al posto di guida e c’è molto che manca per rimediare».

«Quello che stiamo vedendo è una lotta per tornare o almeno rimanere nella classe media», ha detto.

Sostegno alla Casa Bianca

L’adesione al sindacato è diminuita costantemente negli ultimi decenni, scendendo a meno dell’11% dei lavoratori americani nel 2020 dal 20% nel 1983, secondo il Bureau of Labor Statistics degli Stati Uniti.

Gli operatori sanitari prendono parte a uno sciopero per protestare contro le condizioni di lavoro ospedaliere in mezzo alla malattia da coronavirus (COVID-19), al Mercy Hospital di Buffalo, New York, USA, 4 ottobre 2021. REUTERS/Lindsey Diddario

READ  Quanto ad Amazon, si accorda con gli attivisti che ha espulso

Tuttavia, il 68% degli americani ora approva i sindacati, la percentuale più alta dal 1965, secondo un sondaggio di agosto Gallup, e tale percentuale sale a quasi il 78% per i giovani di 18-29 anni.

Contribuire ad alimentare le speranze dei leader sindacali è l’opinione prevalente tra i regolatori secondo cui il presidente Joe Biden è il presidente più sindacale dell’era moderna. Ad aprile democratico Crea una squadra Per rafforzare l’organizzazione del lavoro.

due mesi fa, Difendi i diritti dei lavoratori Formare sindacati in vista della fallita spinta per organizzare i lavoratori di Amazon in Alabama. I membri del team si impegnano Per continuare a cercare di organizzare Operazioni di magazzino aziendale.

Altre battute d’arresto includevano i sindacati di Beaumont, in Texas, dove ExxonMobil (XOM.N) Ha chiuso 650 lavoratori dalla sua raffineria e da uno stabilimento vicino a maggio dopo che il sindacato locale United Steel Workers ha rifiutato un’offerta di contratto. Martedì i leader sindacali hanno deciso di votare il contratto, ma hanno esortato i membri a rifiutarlo.

Exon ha detto Il blocco era necessario Per evitare di interrompere un possibile sciopero e cambiamenti di anzianità che voleva imporre erano necessari per garantire la redditività. Nel frattempo, alcuni membri del sindacato si sono mossi per abolire il sindacato.

Il malcontento è stato eclatante in alcuni settori: 90% di Deere & Co’s (tana) lavoratori orari, rappresentati dalla United Auto Workers (UAW), Ho rifiutato l’offerta di contratto dell’azienda la scorsa settimana E hanno scioperato.

I più grandi 10.000 lavoratori nel settore delle attrezzature agricole sono alla ricerca di salari più alti e benefici pensionistici o, come ha affermato l’amministratore del distretto 8 dell’UAW Mitchell Smith, «una fetta migliore della torta».

READ  La causa sostiene che il tonno della metropolitana non contiene DNA di tonno

Deere ha rifiutato di commentare, ma dopo che i membri della UAW hanno votato per lo sciopero, la società ha affermato di voler preservare la posizione dei suoi dipendenti come i più pagati nel settore.

I lavoratori del backstage di Hollywood, rappresentati dall’International Alliance of Theatre Employees (IATSE), hanno cercato orari ridotti, più pause, pause pranzo e salari più alti. Quelli in fondo alla scala retributiva.

Mentre i lavoratori di Hollywood hanno evitato di scioperare, i picchetti potrebbero ancora diventare più affollati.

Più di 28.000 operatori sanitari in 13 ospedali della California meridionale a Kaiser Permanente e centinaia di centri medici hanno votato a stragrande maggioranza all’inizio di questo mese per autorizzare lo sciopero. Vogliono più salari e più alti livelli di personale per ridurre il burnout esacerbato dalla pandemia.

Questa richiesta è stata ripresa da quasi 2.000 operatori sanitari che hanno scioperato dal 1 ottobre a Buffalo, New York.

«Abbiamo lavorato brevemente al Mercy per cinque anni», ha detto Kathy Kelly, che ha lavorato come infermiera per 38 anni al Mercy Hospital per il Catholic Health System, durante una pausa dal sit-in. «Basta così. Possiamo dare solo tanto.»

(Ben Klayman riferisce a Detroit). Segnalazioni aggiuntive di Erwin Siba a Houston, Julia Love e Jeffrey Dustin a San Francisco e Kanaki Deka a Bengaluru. Montaggio di Daniel Wallis

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.