enero 22, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Mentre Israele attende la conferma di Omicron, un possibile caso suscita cauto ottimismo

Il numero di israeliani che hanno confermato di avere la variante Omicron del coronavirus dovrebbe aumentare drasticamente entro la fine della settimana e sono in attesa i risultati per quattro persone che si dice siano già risultate positive al ceppo altamente mutato una volta, così come più di una dozzina di casi sospetti.

Ma anche se i funzionari attendono i risultati ufficiali, che dovrebbero essere confermati, stanno iniziando a imparare lezioni provvisorie da almeno uno dei pazienti, che potrebbe aver contratto il surrogato nel Regno Unito giorni prima che fosse segnalato in Sud Africa, che Apparentemente non aveva infettato nessuna delle dozzine di persone che condivideva nelle vicinanze prima che venissero infettate.

Mercoledì Ministero della Salute più chiaro Finora è stato confermato che solo due persone in Israele hanno contratto con Omicron, a differenza dello Sheba Medical Center vicino a Tel Aviv, che ha annunciato martedì Che due cardiologi lì sono risultati positivi al virus, aggiungendo altri due casi oltre a due donne che sono già state confermate per portare il ceppo.

I due medici stanno ancora aspettando i risultati del sequenziamento genetico per assicurarsi che siano portatori del nuovo ceppo Omicron e non della variante delta o di qualsiasi altra versione del coronavirus che causa il COVID-19, secondo le notizie di Channel 12.

Il canale ha riferito che anche altre due persone sono risultate positive a Omicron dai test PCR, sebbene non fossero disponibili dettagli sui due.

La dichiarazione del Ministero della Salute, mercoledì, che non ha menzionato i medici o gli altri due possibili casi, ha affermato che ci sono 17 casi sospetti, oltre ad altri 17 casi classificati come «sospetti borderline».

READ  Continua la protesta contro i permessi sanitari nel porto italiano nonostante gli idranti della polizia e i gas lacrimogeni

Il ministero non ha detto quale metodo ha usato per determinare se un paziente fosse sospettato di essere portatore di Omicron, e non è chiaro se i medici di Sheba, la cui storia ha attirato l’attenzione globale, abbiano mostrato segni di diffusione più degli altri 15 casi sospetti. .

Medico. Elad Mawr (centro medico di Sheba)

Le autorità sanitarie affermano che l’Omicron, come la variante alfa, può essere rilevato con alcuni test di reazione a catena della polimerasi (PCR) tramite un metodo noto come fallimento del gene target S, in cui manca un particolare gene. Gli studi hanno dimostrato che la fuga del gene S, come è anche noto, è un marker affidabile di varianti, sebbene sia ancora necessario il sequenziamento genetico per confermare i risultati.

«Se devi eseguire il sequenziamento per identificare una variante, sarà sempre un po’ tardi e sarà più costoso. Se ti affidi solo a questa S che perde come identificazione, sarà più facile», ha affermato Trevor Bedford, biologo e genetista presso il Fred Hutchinson Cancer Research Center.

Uno dei medici di Saba, Elad Maor, ha detto: guardiano Si credeva che avesse contratto il virus a Londra, dove ha partecipato a una conferenza dal 19 al 23 novembre. Se è così, significa che la variante si stava diffondendo nel Regno Unito giorni prima che il Sudafrica rilasciasse l’allerta sul nuovo ceppo.

«Ho sicuramente Omicron a Londra», ha detto Mauer al Guardian. «È interessante perché è successo 10 giorni fa a Londra, molto, molto presto».

Il quotidiano britannico ha affermato che le immagini della conferenza hanno mostrato che molti dei 1.200 partecipanti non indossavano maschere.

READ  Vulcano La Palma, aggiornamenti in tempo reale oggi: eruzione del vulcano, allerta tsunami e ultime notizie | isole Canarie

Maor, che è stato vaccinato tre volte, ha affermato di essere risultato negativo al suo ritorno in Israele il 23 novembre, ma in seguito ha iniziato a manifestare sintomi lievi ed è stato confermato che aveva il COVID-19 quattro giorni dopo.

«L’unica spiegazione ragionevole è che ho contratto l’infezione l’ultimo giorno della riunione, forse in aeroporto, forse durante la riunione», ha detto.

Nei giorni tra il suo ritorno e il suo test positivo, Mauer ha eseguito procedure su 10 pazienti, ha condiviso un viaggio di 90 minuti in macchina con un collega, ha cenato in una caffetteria affollata, ha partecipato a un concerto di pianoforte e ha cenato con i suoceri. . Raccontare New York Times.

Tuttavia, l’unica persona su 50 che è entrata in contatto con un risultato positivo del test Omicron è stato il tipo che era con lui in macchina, il che ha reso i ricercatori ottimisti sul fatto che la variante potrebbe non essere così contagiosa come si temeva, almeno tra gli individui vaccinati. .

I paramedici lavorano con i pazienti COVID-19 nel reparto di isolamento del Sheba Medical Center a Ramat Gan, 29 luglio 2020 (JACK GUEZ / AFP)

Anche sua moglie, che lo ha accompagnato a Londra, non è stata positiva. «Questo è rassicurante, penso», ha detto al Guardian. “Penso che la trasmissibilità di questo [variant] Non molto diverso o molto diverso da quello che so di Delta.”

Molto rimane sconosciuto sulla nuova variante che è stata identificata per la prima volta in Sud Africa, inclusa la sua prevalenza. Contiene un gran numero di mutazioni che secondo gli scienziati potrebbero renderlo più resistente ai vaccini attuali rispetto alla variante delta attualmente prevalente.

READ  Il macchinista giapponese del treno espresso fa una pausa per il bagno durante i viaggi in treno a 90 miglia all'ora

Le due donne ferite in Israele erano una turista del Malawi e un’israeliana tornata da poco dal Sudafrica. Una dichiarazione del Ministero della Salute ha affermato che il malawiano ha ricevuto un vaccino contro il virus Corona dalla società AstraZeneca, mentre l’israeliano ha ricevuto tre dosi dell’iniezione Pfizer-BioN Tech. Non sono state fornite informazioni sulle loro condizioni.

Una donna riceve una dose del vaccino COVID-19 in un centro, a Soweto, in Sudafrica, lunedì 29 novembre 2021 (AP Photo/Denis Farrell)

Tuttavia, gli esperti affermano che gli individui vaccinati che hanno confermato di essere portatori della mutazione sembrano avere solo sintomi lievi. È stato dimostrato che il vaccino riduce il rischio di malattie gravi e morte e i ricercatori affermano che è ragionevole credere che fornirebbe protezione contro la variante dell’omicron.

Negli Stati Uniti, che si sono uniti ad altri 23 paesi per segnalare i casi di Omicron finora mercoledì con il suo primo caso confermato, il segretario alla salute della California, il dottor Mark Galle, ha affermato che la lieve malattia del paziente «è una testimonianza dell’importanza dei vaccini».

Jenny Harris, a capo dell’Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito, ha affermato che, sebbene vi sia ancora incertezza nella comprensione della variante di Omicron, i funzionari sperano che l’espansione del rilascio del vaccino di richiamo «in una certa misura contrasterà il potenziale declino dell’efficacia del vaccino che potremmo trovare con questa variante.» .»

Mauer ha detto al New York Times che le sue condizioni «lievi» includevano essere costretto a letto per due giorni con febbre alta, mal di gola e dolore alle estremità, ma temeva che potesse essere molto peggio.

«Nonostante tutto, nonostante le vaccinazioni e il richiamo, sono rimasto a letto per 48 ore», ha detto Mauer dall’isolamento. «Se non avessi avuto il vaccino, sarei potuto finire in ospedale».