julio 31, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

L’Italia è risorta come è stato rianimato il grande progetto di Mancinicini

Per usare il più esausto dei cliché, Roma non è stata costruita in un giorno. Ma giovedì alle Olimpiadi di Studio, Mancini ha visto i suoi sforzi per ricostruire questo potere perenne dell’orso del calcio internazionale mentre l’Italia è diventata la prima squadra a registrare il proprio posto negli ottavi di Euro 2020.

Dopo una prestazione sbalorditiva nella partita di apertura del torneo che venerdì scorso ha battuto la Turchia 3-0, l’Italia è stata altrettanto eccezionale qui, battendo il lavoro più leggero della Svizzera con il doppio sigillo di Manuel Locatelly con lo stesso punteggio.

La Svezia era in vantaggio per 0-0 nel secondo turno degli spareggi di qualificazione per la Coppa del Mondo mentre la squadra avanzava agli ottavi prima della gioia se si trattava di un pubblico di casa relativamente piccolo e socialmente distante. Il 2017 è sfacciato.

Giorgio Cielini, Leonardo Bonucci, Jorginho e Ciro Immobile erano nell’undici di apertura quella notte a San Siro, e sono stati selezionati da Mancini per aiutare la squadra di Vladimir Petkovic a superare l’Italia, anche se Celini ha dovuto ritirarsi per infortunio nel primo tempo.

Tuttavia ci sono differenze fondamentali sia nel personale che nell’organizzazione. Gian Piero Ventura ha giocato 3-5-2 con i Wingbacks, con Alessandro Florence e Matteo Dormian chiamati a fornire sia la difesa difensiva che la creatività offensiva da ampie aree. 4-3-3.

In quell’ambientazione giovedì, Immobile ha giocato un front-tre con le energiche priorità di Lorenzo Inzain e Dominico Ferrari, tirando un game-high di quattro tiri e diventando il primo giocatore a segnare nelle prime due partite dell’Italia in un big match al Mondiale 2002 Tazza.

READ  Muore a 84 anni Carla Frozi, ballerina espressa italiana

Dietro il trio, Jorkinho – che ha pattugliato il centro del parco con due giocatori sulla trentina a Marco Barlow e Antonio Contreva contro la Svezia – ha tenuto a centrocampo per la società il 24enne Niccol Barrella e il 23enne Locatelle.

I compagni di squadra del Sassuolo Ferrardi e Locadelli hanno brillato in questa recente vetrina delle credenziali dell’Italia.

La coppia ha creato 58 occasioni per la Serie A, Ferrardi e Sasuollo, mentre Locatelly ha segnato 38 punti.

Tutti hanno capito quando l’Italia ha aperto le marcature dopo la precedente revisione della Svizzera. Locatelli lancia sulla destra a Ferradi, che scende dalla linea laterale prima di ritirare il compagno, premiato da un piatto-in che vuole caricare l’area dalla propria metà campo.

Ferrari ha segnato cinque gol nelle ultime sei presenze con la maglia dell’Italia, ma è stato Parella a trovare in Lorelli uno dei tiri più duri del torneo quando si è imbattuto nell’angolo in basso a sinistra diventando il terzo più giovane d’Italia. Capocannoniere in una partita chiave dietro Giacomo Pulgarelli (Svizzera nel 1962) e Mario Palotelli (Germania nel 2012).

Con l’aiuto del pessimo portiere di Ian Sommer, Immobile ha aggiunto gli ultimi ritocchi, con l’Italia che ha segnato 31 gol senza risposta in tutte le competizioni, il decimo clean sheet mai minacciato da una squadra svizzera disinteressata.

Entrambe queste cifre illustrano come i cambiamenti drastici siano avvenuti sotto Mancini. L’Italia non è riuscita a segnare un gol in più di due gare contro la Svezia nel 2017 e ora sta attaccando freneticamente e con decisione, suggerendo che può segnare ogni volta che va avanti.

READ  Accenture acquisisce l'esperto italiano SAP Ethica Consulting Group

Mentre la vecchia guardia è sempre stata affidabile alle spalle, l’Italia ha una spina dorsale solida e un gruppo di registi di talento che hanno contribuito a rilanciare una squadra che sembra essere una forza in declino nel calcio internazionale.

Turchia e Svizzera hanno rappresentato una piccola sfida per gli uomini di Mancini, ma la combinazione potrebbe far valere l’attesa di questo Europeo in ritardo per gli Azzurri.