septiembre 20, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Le ricadute in Afghanistan colpiscono il primo giorno del viaggio di Harris nel sud-est asiatico

Le tappe di Harris a Singapore e in Vietnam sono significative per la sua capacità di rassicurare i leader stranieri sul continuo impegno degli Stati Uniti nei confronti dei propri alleati. Soprattutto in Vietnam, dove Harris si dirige martedì – Anche le immagini della caduta di Saigon nel 1975 hanno fatto paragoni con le evacuazioni di Kabul: la vicepresidente lavorerà per mantenere la sua attenzione sull’Asia, un’area a cui il presidente regionale Joe Biden vuole dare la priorità mentre pone fine ai conflitti dell’11 settembre .

Tuttavia, lunedì, i giornalisti hanno iniziato a entrare in uno schermo da un’altra stanza per impressionare Harris sull’uscita travagliata dell’Afghanistan mentre si trovava al fianco del primo ministro di Singapore Lee Hsien Loon in una conferenza stampa congiunta dopo il loro primo incontro bilaterale, fornendo una prima occhiata a come il vicepresidente. Il presidente si avvicina alla crisi in corso.

“Non c’è dubbio che sarà, e dovrebbe essere, una solida analisi di ciò che è accaduto”, ha detto Harris, evitando di rispondere se fosse personalmente soddisfatta delle misure operative intraprese durante il ritiro degli Stati Uniti. I funzionari hanno separato i giornalisti che viaggiano con il vicepresidente dai politici a causa delle restrizioni Covid-19 di Singapore.

Harris ha dichiarato ad aprile di essere stata tra gli ultimi consiglieri consultati da Biden prima di prendere la decisione di porre fine alla guerra in Afghanistan, unendosi a molti dei briefing ricevuti sulla questione la scorsa settimana. I suoi consiglieri avevano affrontato domande prima del suo viaggio sul fatto che fosse turbata La fine della guerra dei 20 anni Minerebbe il suo messaggio ai leader in Asia sugli impegni dell’America all’estero.

Ci sono già state alcune domande sull’interesse di Biden nel sud-est asiatico. Non ha parlato direttamente con un leader della regione da quando è entrato in carica. Parte del suo ragionamento per porre fine alla guerra in Afghanistan è il desiderio di spostare l’attenzione su questioni moderne, come contrastare l’ascesa della Cina.

READ  Il bilancio delle vittime globale di COVID-19 ha superato i 4 milioni

Lunedì, anche se Harris ha cercato di evidenziare l’attenzione dell’amministrazione sull’aumento della sua influenza in Asia, ha ancora dovuto affrontare domande sulla crisi afghana.

“In questo momento, siamo singolarmente concentrati sull’evacuazione di cittadini americani, afgani che hanno lavorato con noi e afgani a rischio, compresi donne e bambini”, ha aggiunto Harris. Ha anche difeso il presidente Joe Biden, dicendo che ha mostrato “grande affetto” per le immagini dall’Afghanistan.

Rispondere alla crisi afghana mentre si trova in terra straniera fa parte dell’acuta sfida di Harris questa settimana Durante un viaggio a Singapore e in Vietnam, Il viaggio a basso rischio in paesi amici arriva contemporaneamente a un caotico ritiro degli Stati Uniti dall’Afghanistan.

Gli esperti politici, e persino i suoi alleati, affermano che Harris sta affrontando crescenti pressioni per adempiere a una duplice responsabilità che le è in gran parte sconosciuta nei suoi sette mesi in carica: consegnare una vittoria in politica estera per un’amministrazione in crisi e incarnare la chiamata di Biden a concentrarsi sugli Stati Uniti. Stati all’estero. per contrastare l’ascesa della Cina.

“Sarebbe un vero punto critico per lei rivelare che l’America è qui e che siamo impegnati nelle cose in cui diciamo di essere impegnati”, ha detto alla CNN la scorsa settimana una fonte vicina a Harris.

I commenti di Harris di lunedì hanno fatto eco ai commenti di Biden nei giorni precedenti, dicendo che il tempo per la riflessione e la critica sarebbe arrivato più tardi poiché l’attenzione rimaneva sul pericoloso compito di evacuare decine di migliaia della città attualmente controllata dai talebani. Ma questo concetto non ha fermato la raffica di domande sull’efficienza dell’amministrazione e su chi sia responsabile del crollo di Kabul.

“Il motivo per cui sono qui è perché gli Stati Uniti sono un leader mondiale e prendiamo questo ruolo molto sul serio e capiamo che abbiamo molti interessi e priorità in tutto il mondo”, ha detto Harris lunedì. “Sono qui a Singapore per riaffermare il nostro impegno per la nostra appartenenza all’Indo-Pacifico”.

READ  Le valutazioni della cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Tokyo diminuiscono dal 2016, flusso in aumento - Scadenza

Accordi del lunedì

Dopo l’incontro di Harris con Lee, la Casa Bianca ha annunciato diverse iniziative con il governo di Singapore volte a “rafforzare e approfondire” le partnership dipartimentali nel sud-est asiatico. Gli accordi si concentrano sulla mitigazione dei problemi della catena di approvvigionamento esacerbati dalla pandemia, sulla lotta alle minacce alla sicurezza informatica e sulla lotta ai cambiamenti climatici e alla pandemia di Covid-19.

Harris e Lee lanceranno il dialogo USA-Singapore sulla catena di approvvigionamento, secondo una scheda informativa fornita dal suo ufficio, che sarà un “dialogo di alto livello sul rafforzamento degli sforzi collaborativi per migliorare ulteriormente la resilienza della catena di approvvigionamento”. La CNN ha riferito venerdì che il commercio entrerà nel tema della concorrenza globale durante il viaggio del vicepresidente, mentre gli Stati Uniti sono alle prese con una carenza globale di microchip.

Per quanto riguarda la sicurezza informatica, la coppia ha annunciato che si tratta di “tre accordi che amplieranno la cooperazione nel campo della sicurezza informatica in relazione al settore finanziario, all’impegno militare e al rafforzamento delle capacità regionali”.

Gli Stati Uniti e Singapore affermano che seguiranno da vicino le varianti di Covid-19 insieme, nonché i partner nella ricerca di trattamenti, tra gli altri accordi su questioni di difesa.

Quindi, il vicepresidente ha ricevuto un briefing dai funzionari della difesa di Singapore sulle relazioni di difesa tra gli Stati Uniti e Singapore presso la base navale di Changi prima di rivolgersi ai marinai americani a bordo della USS Tulsa.

Ha ringraziato le truppe per i loro sforzi in Afghanistan, dove sono in corso discussioni sulla possibilità di rimanere a Kabul dopo la scadenza del 31 agosto per uscire dal paese in modo che le forze statunitensi possano terminare gli sforzi di evacuazione.

“Gli uomini e le donne che hanno prestato servizio in Afghanistan – compresi alcuni che sono qui oggi, e ho letto del vostro servizio – e quelli che prestano servizio lì ora, voglio solo dire che siamo tutti grati agli uomini e alle donne in uniforme e al personale dell’ambasciata sul terreno che portano sicurezza agli americani “, ha detto Harris. E gli afgani che hanno lavorato al nostro fianco e gli altri afghani a rischio”.

READ  CDC aggiunge 6 destinazioni all'elenco dei rischi di viaggio "molto alto" per Covid-19, comprese le Bahamas

“E stanno facendo questo lavoro in un ambiente incredibilmente pericoloso e stimolante, e il presidente ed io siamo grati per il loro servizio”.

Harris è quindi tornata al compito in questione, approfondendo le relazioni nella regione indo-pacifica, un’area che ha descritto come “cruciale” per la sicurezza degli Stati Uniti.

Biden ha concentrato la sua agenda di politica economica interna sul potenziamento delle infrastrutture e della capacità produttiva del paese per competere con la Cina, non nascondendo l’intenzione di combattere le battaglie dei “prossimi vent’anni”, piuttosto che l’ultima, che fa parte delle sue ragioni. ritirarsi dall’Afghanistan.

“Allo stesso tempo, altre missioni continuano in tutto il mondo. Quindi, siete tutti qui a Singapore – e nel sud-est asiatico e nel Pacifico – con una missione tutta vostra, una missione vitale per il popolo americano”, ha detto Harris ai marinai americani dopo in tournée sulla corazzata USS Tulsa “La regione indo-pacifica è fondamentale per la sicurezza e la prosperità degli Stati Uniti”.

Il vicepresidente dovrebbe fare osservazioni martedì a Singapore delineando la visione dell’amministrazione per la regione, ha detto un funzionario della Casa Bianca, concentrandosi su sicurezza, partnership economiche e salute globale.

“La vicepresidente discuterà di un argomento che ha già discusso molte volte in passato: crede che stiamo iniziando una nuova era. Il nostro mondo è più interconnesso e interconnesso che mai, e quindi l’unica strada da seguire è insieme”, il funzionario .

Kevin Liptak, Sophie Jeong, Chandler Thornton e Betsy Klein della CNN hanno contribuito a questo rapporto.