agosto 3, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

L’attività K-pop è un’ancora di salvezza per i conducenti di tuk tuk più colpiti in Thailandia

BANGKOK (Reuters) – Simran Tamasa, 39 anni, tassista di tuk-tuk a Bangkok, non aveva mai sentito parlare della star del K-pop Jessica Jong prima dell’epidemia di coronavirus, ma i fan thailandesi del cantante lo stanno aiutando a sopravvivere alla perdita di una clientela turistica. .

Il suo carro di fuoco a tre ruote verde brillante era vuoto da più di un anno. Negli ultimi mesi, però, ha guadagnato circa 600 baht (19$) al mese pubblicando annunci K-pop sulla sua auto.

“Il reddito extra potrebbe non essere molto per la maggior parte delle persone, ma lo è per noi”, ha detto, guardando lo striscione scintillante in vinile di Jung.

I conducenti delle auto premium tuk-tuk di Bangkok sono stati tra quelli più colpiti dalle devastazioni della pandemia sull’industria del turismo thailandese, lasciando angoli scomodi nelle strade vuote della città lamentandosi del crescente debito.

Il Simran guadagnava circa 1.500 baht (47 dollari) al giorno trasportando turisti stranieri in giro per Bangkok. Quasi tutto questo è scomparso con il numero di visitatori in calo dell’85% nel 2020 e la Thailandia non dovrebbe revocare i suoi rigidi controlli alle frontiere da mesi ormai.

Un aiuto inaspettato è arrivato quest’anno dai giovani politicamente disamorati della Thailandia che sono ossessionati dal K-pop quando hanno smesso di comprare pubblicità per festeggiare i compleanni dei loro idoli e pubblicare album dai mezzi pubblici, dando invece i loro soldi pubblicitari a compagnie famose, tra cui tuk- tuk e venditori di cibo nelle strade.

Negli ultimi mesi, i giovani fan si sono mobilitati per esporre striscioni dei loro idoli K-pop preferiti su veicoli popolari per un mese alla volta, fornendo una nuova fonte di reddito per i conducenti in difficoltà.

READ  Il servizio di abbonamento a pagamento Twitter Blue è stato lanciato con funzionalità speciali

Samran e molti altri ora guidano i loro tuk-tuk vuoti in giro per Bangkok con uno striscione di una diversa atmosfera K-pop ogni mese, fermandosi per i giovani fan thailandesi per scattare foto e utilizzare i loro servizi, spesso con mance.

espressione politica

Finora, diverse centinaia di conducenti di tuk-tuk hanno beneficiato dell’iniziativa. Ci sono più di 9.000 tuk-tuk registrati a Bangkok, secondo i dati del governo.

Questa tendenza ha le sue radici nelle proteste antigovernative dello scorso anno che hanno attirato decine di migliaia di studenti che hanno chiesto che il primo ministro Prayuth Chan-ocha, che per primo è salito al potere con un colpo di stato militare, si dimetta.

Molti fan del K-pop erano i manifestanti stessi, e l’anno scorso hanno promesso di ritirare enormi tasse pubblicitarie sui cartelloni dai servizi della metropolitana e dello skytrain di Bangkok – una tradizione di lunga data per vari gruppi di fan – dopo la chiusura dei trasporti di massa per cercare di impedire agli studenti di arrivare per protestare siti.

I fan hanno iniziato a stampare striscioni in vinile o cartone, reclutando conducenti di tuk-tuk nei garage e per strada e incanalando i loro soldi per la pubblicità alle persone che ne avevano più bisogno.

“È un’espressione politica che non supportiamo i capitalisti. È stato un cambiamento di opinione da parte nostra competere per le prenotazioni dei treni SkyTeak e i cartelli della metropolitana, ma ora è un tuk tuk”, ha detto Pechaya Prachumrong, 27 anni.

La stessa Pichaya ha raccolto 18.000 baht ($ 565) tra i fan thailandesi della boy band Super Junior per promuovere l’album del nuovo membro Yesung, prima di arruolare 13 tuk tuk tramite un nuovo servizio di prenotazione sulla popolare app di messaggistica LINE.

READ  La banca centrale cinese "molto preoccupata" per alcune valute digitali

Il servizio “Tuk Up”, creato dallo studente universitario 21enne Thitipong Lohawech, è stato inizialmente creato per aiutare decine di conducenti che hanno noleggiato auto dal garage della sua famiglia. Ma ora supporta circa 300 conducenti da tutta Bangkok.

“I fan distribuiscono il reddito alla base, contribuendo a guidare il cambiamento sociale e sostenendo l’economia”, ha affermato Thetipong.

I conducenti hanno affermato di aver visto poca o nessuna esenzione governativa approvata per circa 967 miliardi di baht (30 miliardi di dollari), poiché le dispense erano spesso accessibili solo tramite un’app di portafoglio mobile.

“Quando otteniamo i soldi, siamo sull’orlo della morte”, ha detto Paryot Suktham, un autista di 54 anni che come molti altri non possiede uno smartphone.

“I tifosi sono il nostro sistema di supporto vitale e ci danno la speranza di continuare a combattere”.

(1$ = 31,7600 baht)

(Segnalazione di Batbisha Tanakasymbipat); Montaggio di Kay Johnson e Tom Hogg

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.