octubre 22, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

In questo giorno i nazisti massacrarono gli ebrei a Babi Yar

Il 29-30 settembre 1941, i nazisti uccisero circa 34.000 ebrei in capitolo sì Quello che in seguito sarebbe stato considerato il primo massacro di ebrei nell’Olocausto.

Babi Yar si trova vicino a Kiev, che fu occupata dai nazisti il ​​19 settembre 1941. Pochi giorni dopo, si verificò un’enorme esplosione nel centro di comando tedesco che uccise diversi soldati tedeschi. I nazisti incolparono gli ebrei dell’esplosione, cosa che aumentò solo il loro odio, quindi quando le forze speciali entrarono a Kiev, gli ebrei della città furono immediatamente determinati a essere distrutti.

Tra il 29 e il 30 settembre, circa 34.000 uomini, donne e bambini ebrei sono entrati nella valle di Babi Yar, sono stati spogliati nudi e fucilati in una fossa comune, che è stata immediatamente coperta, e alcune vittime sono state sepolte vive.

La tomba fu riempita di migliaia di cadaveri nei due anni successivi. Il numero totale non è chiaro, ma almeno 100.000 persone sono state uccise a Babi Yar in un periodo di due anni. Le vittime erano principalmente ebrei, ma includevano anche comunisti, prigionieri di guerra sovietici e zingari.

Quando l’esercito tedesco si ritirò dall’Unione Sovietica, i nazisti cercarono di nascondere le prove dei massacri di Babi Yar. Hanno usato i prigionieri per aiutare a impilare i corpi sui crematori e bruciarli, e quando hanno finito, hanno ucciso i prigionieri. 15 prigionieri evasi E dì la verità su Babi Yar.

Moment for the Children Killed at Babi Yar, aperto nel 2001 (Credit: Wikimedia Commons)

Nonostante la tragedia di Babi Yar, l’Unione Sovietica ha impiegato 25 anni per riconoscere il massacro. Dopo un tentativo fallito di costruire un campo sportivo sopra la fossa comune nel 1961, l’Unione Sovietica costruì un piccolo obelisco in piedi sul sito.

READ  Christchurch attacca: il produttore abbandona "They Are Us" mentre le critiche crescono | tiro a Christchurchrch

Nel 1974 fu eretto un memoriale alto 15 metri, ma non c’era traccia del fatto che gli ebrei fossero stati uccisi a Babi Yar perché l’identificazione delle vittime era vaga e non menzionava la parola “ebreo”.

Solo nel 1991, 50 anni dopo il pogrom, quando l’Ucraina dichiarò la propria indipendenza, l’identità delle vittime fu correttamente registrata al memoriale, riconoscendo il massacro di ebrei nel sito.

Dopo la fine della guerra, alcuni nazisti furono processati in quello che è noto come il processo di Norimberga e il 30 settembre 1946, esattamente cinque anni dopo il massacro di Babi Yar, 12 nazisti furono condannati a morte o al carcere.