agosto 6, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Il primo ministro neozelandese Ardern riceve un’iniezione di vaccino COVID “indolore”

WELLINGTON (Reuters) – Il primo ministro Jacinda Ardern ha ricevuto il suo primo colpo da Pfizer. (PFE.N) Vaccino COVID-19 venerdì, mentre il paese intensifica gli sforzi per vaccinare la sua popolazione.

La nazione insulare del Pacifico ha chiuso i suoi confini e ha utilizzato rigide misure di blocco per diventare uno dei pochi paesi ad aver praticamente sradicato il COVID-19 nella società, ma il governo sta affrontando critiche per la lenta diffusione dei vaccini.

“Sto sorridendo sotto la maschera”, ha detto Ardern mentre si sedeva per ricevere il vaccino in un centro di vaccinazione ad Auckland.

“Per me, non ho mai voluto essere tra i primi, per me avevamo bisogno di ottenere quei lavoratori in prima linea, ma avevo anche bisogno di essere un modello e questo dimostra che è sicuro ed efficace e che è davvero importante che siano vaccinati quando avere l’opportunità Opportunità … “, ha detto dopo aver ricevuto il vaccino.

“È proprio vero quando dicono che in realtà è indolore”.

Il primo ministro neozelandese Jacinda Ardern riceve la sua prima dose di vaccino contro la malattia da coronavirus (COVID-19) in un centro di vaccinazione ad Auckland, in Nuova Zelanda, il 18 giugno 2021, in questa immagine fissa dal video. TVNZ / via REUTERS

Finora sono state somministrate circa 1 milione di dosi del vaccino Pfizer in Nuova Zelanda, un paese di 5 milioni di persone. Le autorità mediche del paese non hanno ancora approvato l’uso di nessun altro vaccino, incluso AstraZeneca.

Il paese era sulla strada giusta per tutti coloro che erano qualificati vaccinazione Entro la fine dell’anno, ha detto Ardern la scorsa settimana.

Cresce la pressione sul governo per accelerare la vaccinazione e riaprire i suoi confini. Ardern ha affermato che vaccinare più persone offre alla nazione più opzioni al confine.

Le vaccinazioni saranno assegnate in base all’età con le persone con più di 60 anni che sono state vaccinate a partire da luglio e con quelle con più di 55 anni che sono state vaccinate da agosto. Gli over 45 riceveranno gli inviti al vaccino da metà a fine agosto, mentre gli over 35 da metà a fine settembre, tutti gli altri potranno beneficiare da ottobre.

READ  Gli Stati Uniti annunciano nuove tariffe ritardate contro sei paesi in risposta alle tasse che colpiscono le grandi aziende tecnologiche

(Questa storia è stata riscritta per rimuovere le parole estranee nel primo paragrafo)

relazioni Praveen Menon; Montaggio di Raju Gopalakrishnan

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.