agosto 1, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Il bilancio delle vittime globale di COVID-19 ha superato i 4 milioni

18 giugno (Reuters) – Il numero di decessi correlati al coronavirus in tutto il mondo ha superato il triste livello di quattro milioni giovedì, secondo un conteggio di Reuters, poiché molti paesi lottano per acquistare vaccini sufficienti per vaccinare le loro popolazioni.

Mentre il numero di nuovi casi e decessi è diminuito in paesi come gli Stati Uniti e la Gran Bretagna, molti paesi soffrono di carenza di vaccini poiché il tipo delta è diventato il ceppo dominante in tutto il mondo.

Secondo un’analisi di Reuters, ci è voluto più di un anno perché il bilancio delle vittime di COVID-19 raggiungesse i due milioni, mentre i successivi due milioni sono stati registrati in soli 166 giorni.

I primi cinque paesi in termini di numero totale di decessi – Stati Uniti, Brasile, India, Russia e Messico – rappresentano circa il 50% di tutti i decessi nel mondo, mentre Perù, Ungheria, Bosnia, Repubblica Ceca e Gibilterra hanno i più alti tassi di mortalità. Quando adattato per adattarsi alla popolazione. (Grafico dei casi e dei decessi globali)

I paesi dell’America Latina stanno affrontando il loro peggior focolaio da marzo, con 43 infezioni su 100 nel mondo segnalate nella regione, secondo un’analisi di Reuters. I primi nove paesi che hanno riportato il maggior numero di decessi pro capite nell’ultima settimana sono stati in America Latina.

Gli ospedali in Bolivia, Cile e Uruguay vedono in gran parte pazienti COVID-19 di età compresa tra 25 e 40 anni, poiché la tendenza verso i pazienti più giovani continua. A San Paolo, in Brasile, l’80% dei passeggeri delle unità di terapia intensiva (ICU) sono pazienti COVID-19.

Le crescenti morti hanno messo a dura prova la capacità operativa dei crematori nei paesi in via di sviluppo e i becchini in molti paesi hanno dovuto espandere i cimiteri con file dopo file di nuovi cimiteri.

India e Brasile sono i paesi con il maggior numero di morti ogni giorno con una media di sette giorni e hanno ancora problemi di cremazione e mancanza di luoghi di sepoltura. Secondo un’analisi di Reuters, l’India provoca una morte su tre segnalata ogni giorno in tutto il mondo.

Molti esperti di salute la pensano così Il bilancio ufficiale delle vittime in tutto il mondo sarà sottostimato, con l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) che ha stimato il mese scorso che i decessi sarebbero molto più alti.

la settimana scorsa , Lo stato indiano del Bihar ha aumentato drasticamente il numero di morti a causa di COVID-19 Dopo aver scoperto migliaia di casi non segnalati, ha alimentato i timori che il numero totale di morti in India sia di gran lunga superiore alla cifra ufficiale.

Mentre i paesi poveri lottano per vaccinare le loro popolazioni a causa della carenza di vaccini, le nazioni più ricche sono state esortate a donare di più per controllare la pandemia.

“La questione chiave nelle Americhe è l’accesso al vaccino, non l’accettazione del vaccino”, ha detto mercoledì Carissa Etienne, direttrice dell’Organizzazione panamericana della sanità, esortando i paesi donatori a inviare i vaccini il più rapidamente possibile.

READ  'Il peggio deve ancora venire'

Il Gruppo dei sette paesi ricchi (G7) si è impegnato a fornire un miliardo di vaccini contro il nuovo coronavirus (COVID-19) per aiutare i paesi poveri a vaccinare le loro popolazioni.

(Correggere i giorni della settimana nel primo paragrafo)

Segnalazioni aggiuntive di Roshan Abraham e Ahmed Fartha a Bengaluru; Segnalazioni aggiuntive di Lasya Priya M; Montaggio di Lisa Shumaker e Karishma Singh

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.