noviembre 27, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Il Barcellona conferma Xavi nuovo allenatore dopo l’esonero di Koeman

Il Barcellona ha confermato che Xavi Hernandez tornerà al Camp Nou e succederà a Ronald Koeman, che è stato licenziato come allenatore.

Il Barcellona ha annunciato nelle prime ore di sabato mattina che Xavi aveva accettato un contratto che si estende fino al 2024, dopo che l’ex centrocampista spagnolo ha lasciato il contratto con il club qatariota Al Sadd.

«L’FC Barcelona ha raggiunto un accordo con Xavi Hernandez per diventare l’allenatore della prima squadra per il resto di questa stagione e altre due stagioni», Lo ha detto il Barcellona in una nota Intitolato «Bentornato a casa, Xavi!».

«Xavi Hernandez, il produttore della squadra giovanile del Barcellona, ​​ha lasciato il suo attuale club, l’Al Sadd del Qatar, dopo i colloqui avuti nei giorni scorsi con i proprietari del club».

Il ritorno di Xavi al Barcellona! Il suo momento più bello da giocatore
– Hunter: il licenziamento di Koeman è inevitabile, il club è ancora in rovina
La Liga su ESPN+: streaming di partite e replay in diretta (solo negli Stati Uniti)

Xavi verrà rivelato lunedì e la sua prima partita sarà il derby catalano in casa contro l’Espanyol il 20 novembre. L’allenatore ad interim Sergei Barguan rimarrà al comando della partita di sabato a Celta Vigo.

«Non era un addio, era ‘Ci vediamo presto'», ha detto Xavi in ​​un video diretto ai fan. «Il Camp Nou è sempre stata la mia casa,

«Siete i miei fan, la mia gente, il club che amo di più. E ora vado a casa. A presto, Colori. Potenza Barcellona! «

Al Sadd aveva rilasciato una dichiarazione venerdì mattina confermando la partenza di Xavi.

Nel comunicato si legge che «la dirigenza di Al Sadd ha accettato di trasferire Xavi al Barcellona dopo aver pagato la clausola rescissoria prevista dal contratto». «Abbiamo deciso di collaborare con il Barcellona in futuro.

READ  La stella della scherma italiana Beatrice "Baby" Vio difende la medaglia d'oro paralimpica a Tokyo

«Xavi è una parte importante della storia di Al Sadd e gli auguriamo ogni bene. Xavi ci ha informato pochi giorni fa del suo desiderio di andare al Barcellona in questo momento particolare, vista la fase critica che sta attraversando il club della sua città natale, e noi capirlo e decise di non intralciarlo”.

Il club del Qatar ha pubblicato un videoclip di Xavi che saluta i suoi giocatori durante il pasto della squadra. Diversi giocatori gli hanno augurato un caloroso arrivederci nel video.

«Ti auguro il meglio. Grazie molte«Xavi», ha detto il difensore Tariq Salman.

«E’ un buon passo nella sua carriera, e ovviamente ci mancherà molto», ha aggiunto l’ex centrocampista dell’Arsenal Santi Cazorla.

Il vicepresidente del Barcellona Rafa Yusti e il direttore del calcio Matteo Al Yamani si sono recati in Qatar questa settimana per finalizzare l’accordo, con l’accelerazione delle trattative con Al Sadd dopo il 3-3 di mercoledì con l’Al Duhail. Xavi ha salutato i giocatori di Al Sadd dopo quella partita prima di chiedere ai due club di «raggiungere un accordo» visto il suo desiderio di tornare al Barcellona.

Koeman è stato esonerato la scorsa settimana dopo aver perso 1-0 contro il Rayo Vallecano (Replay in streaming su ESPN+ negli Stati UnitiIl Barcellona è uscito nono in classifica. È stata la terza sconfitta del Barcellona nelle ultime quattro partite in campionato e ha vinto solo una delle prime tre partite in Champions League, perdendo 3-0 contro Bayern Monaco e Benfica, prima di battere la Dynamo Kiev.

Koeman ha dovuto affrontare enormi problemi finanziari e la perdita di un fuoriclasse Lionel Messi, ma il presidente Joan Laporta non è mai stato convinto da lui. Laporta voleva cambiare allenatore prima in estate e poi a settembre dopo la sconfitta contro il Benfica, ma si è convinto a restare con Koeman, perché non c’erano alternative. Tuttavia, dopo un classico Dopo la sconfitta con il Real Madrid e la sconfitta con il Rayo, il presidente ha deciso di agire.

READ  Brian Ortega avverte Alexander Volkanovski: "Fanculo la cintura, sto venendo per la tua testa" a UFC 266

Koeman, nominato dall’ex presidente Josep Maria Bartomeu nell’agosto 2020, ha vinto la Coppa del Re con il Barcellona la scorsa stagione e li ha portati al terzo posto in campionato. Sono stati eliminati dalla Champions League dal Paris Saint-Germain negli ottavi di finale.

Laporta non ha considerato Xavi pronto in estate, in parte a causa della sua mancanza di esperienza di allenatore di alto livello e per i suoi legami con la campagna del rivale Victor Font per diventare presidente del Barcellona all’inizio di quest’anno. La necessità di cambiamento e la mancanza di alternative hanno costretto Laporta a cambiare idea, nonostante il presidente si sia riallacciato con Xavi nelle ultime settimane.

Xavi, che ha collezionato 767 presenze con il Barcellona, ​​è stato un giocatore chiave del club durante il primo mandato di Laporta da presidente tra il 2003 e il 2010, e i due hanno sempre mantenuto un buon rapporto.

Nel suo breve periodo da allenatore di Al Sadd, Xavi ha vinto sette titoli, tra cui uno scudetto. Non hanno perso in 36 partite della Qatar Stars League, risalenti alla scorsa stagione.

Parlando in una conferenza stampa il 29 ottobre, Laporta ha dichiarato: «La mia opinione su Xavi come manager è che è in procinto di imparare, evolversi e ho ottime referenze da persone che lo conoscono meglio di me in questo modo.

«Ho un ottimo rapporto con Xavi, ho parlato con lui il mese scorso, so cosa pensa di questa squadra e cosa pensa che dovrebbe succedere. Parliamo da amici e in questo caso la mia opinione è davvero una buona idea. «

READ  Aggiornamenti rumor: Xhaka, Patricio e altro, così come la formazione dell'equipaggio di Mourinho

Sebbene in precedenza avesse rifiutato il lavoro quando Bartomeu glielo aveva offerto dopo il licenziamento di Valverde nel gennaio 2020, Xavi non ha mai nascosto il suo desiderio di tornare al Barcellona come allenatore.

Laporta era ansioso di dargli un lavoro in prima squadra, ma Xavi ha chiarito che sente di aver già superato quel ruolo ed è pronto per allenare la prima squadra.

«L’idea è allenare il Barcellona, ​​non l’ho mai nascosto», ha detto di recente. «Questo è il mio obiettivo e il mio sogno. Non so se accadrà o meno, se avranno bisogno di me o meno».

Xavi allena il Barcellona con la squadra al suo livello più basso in più di un decennio. Hanno vinto solo quattro delle prime 11 partite di campionato e rischiano di perdere il primo turno a eliminazione diretta di Champions League in 20 anni se non riescono a battere il Benfica il 23 novembre.

La squadra ha faticato a passare dalla sconfitta di Messi al Paris Saint-Germain, con un debito totale del club di 1,4 miliardi di euro che rende impossibile investire in nuovi giocatori.

Pertanto, come Koeman prima di lui, Xavi dovrà lavorare con un gruppo di giovani talenti, compresi i giocatori della nazionale spagnola. Ansu Fatie

Dovrà anche seguire gli ultimi anni di carriera di giocatori che prima erano suoi compagni di squadra Gerrard Piquée Jordi Alba e Sergio Busquets Ricopre ancora i ruoli principali nel club.