septiembre 21, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

I potenziali guadagni di AT&T portano sentimenti di tradimento ai credenti


AT&T

Le azioni sono aumentate inizialmente il 17 maggio, quando gli investitori hanno accolto con favore la notizia che la società stava progettando di fondere Warner Media Origini Contenuto da

Scoperta

Per formare una nuova società di media.

Tuttavia, non tutti si rallegrarono e le azioni finirono in ribasso.

David Katz, chief investment officer presso Matrix Asset Advisors a White Plains, New York, non gli è piaciuto quello che ha visto – in particolare, il piano di riduzione dei profitti che AT&T (nastro: T) ha detto che avrebbe realizzato nel 2022 a seguito di un affare. Quella mattina, Katz ha venduto la maggior parte delle partecipazioni della società di consulenza finanziaria AT&T, circa 350.000 azioni.

“Pensavamo che il cambiamento nella politica dei dividendi fosse un importante cambiamento negativo per il nostro portafoglio e non volevamo possederlo”, dice Katz, aggiungendo di essere rimasto scioccato dal potenziale taglio dei dividendi. “Più l’azienda ripiega, il male.”

Con un rendimento di circa il 7% e una lunga storia di continui aumenti annuali dei profitti, AT&T è stata una società popolare, anche se molto discussa, tra gli investitori in cerca di reddito. Le azioni della società fanno parte di un gruppo selezionato di società, noto come Dividend Aristocrats, che ha aumentato i propri pagamenti per 25 anni o più.

La validità del dividendo è stata messa in dubbio dato l’onere del debito esacerbato dall’acquisizione da parte della società nel 2018 delle attività di WarnerMedia. Al 31 marzo, il debito totale a lungo termine era di circa $ 160,7 miliardi, rispetto ai $ 153,8 miliardi alla fine del 2020.

Tuttavia, AT&T ha continuato a dire che potrebbe mantenere i suoi guadagni ininterrottamente. Più recentemente, con la convocazione degli utili del primo trimestre della società il 22 aprile, il CEO John Stankey ha dichiarato: “Il nostro piano deliberato di allocazione del capitale ci ha permesso di investire e mantenere i nostri guadagni ai livelli attuali, che riteniamo interessanti”.

READ  Le azioni salgono mentre diminuiscono le richieste di sussidio di disoccupazione

Meno di un mese dopo, AT&T ha rivelato il suo massiccio accordo Discovery (DISCA) con un dettaglio importante per gli investitori in dividendi: una volta che l’accordo si chiuderà, probabilmente a metà del 2022, il dividendo sarà “ridimensionato per adattarsi alla distribuzione di WarnerMedia ad AT&T. Azionisti”. Ecco un modo completo per dire che le distribuzioni verranno tagliate.

La società ha detto che prevede di avere “un rapporto di dividendo annuo compreso tra il 40% e il 43% del flusso di cassa libero previsto di oltre 20 miliardi di dollari”.

AT&T ha aumentato i suoi guadagni ogni anno dalla metà degli anni ’80 fino a quando non si sono mantenuti stabili l’anno scorso. Il consiglio di amministrazione della società ha recentemente annunciato un aumento del dividendo trimestrale a fine dicembre 2019, a 52 centesimi per azione da 51 centesimi.

Katz sottolinea che l’ultimo dividendo di AT&T non è molto più dei 50 centesimi che ha pagato quando ha chiuso l’acquisizione di Time Warner.

Ma non tutto è perduto per gli investitori di reddito di AT&T. molte persone Barron Abbiamo parlato con dicendo che la decisione dell’azienda di rinunciare alle risorse di WarnerMedia aveva senso a lungo termine. In qualità di azionista di AT&T, Michael Houdell, analista di borsa di Morningstar, afferma: “Fai trading con meno entrate per una maggiore stabilità e la capacità di difendere e aumentare i profitti nel tempo”.

Tuttavia, si aspetta che il taglio dei profitti abbia alcune ramificazioni. “C’è una grande percentuale di investitori che sono certo abbia detenuto questo titolo per molto tempo a causa del rendimento che stava generando [and] Questi investitori saranno probabilmente delusi dalla decisione di tagliare i dividendi.

READ  Come i possessori di Bitcoin, Ethereum e Dogecoin risparmiano le tasse federali usando una scappatoia

Tra di loro c’è il conte Charles Lieberman, chief investment officer di Advisors Capital Management a Ridgewood, NJ. Ha detto in una e-mail a: “Poiché gestisco un portafoglio di reddito basato su azioni, sono molto deluso dal fatto che T stia usando questo accordo per ridurre i suoi guadagni, nonostante la sua lunga storia di supporto ai dividendi”. Barron.

Tuttavia, Lieberman ei suoi colleghi hanno deciso di restare con le azioni AT&T dopo aver valutato l’accordo con la Discovery e visto un rally sufficiente, anche con il calo dei rendimenti.

Da parte sua, AT&T afferma che gli azionisti possederanno il 71% della nuova società di media creata con Discovery e che ritiene che i profitti delle telecomunicazioni produrranno comunque rendimenti nel 5% più alto di tutti i pagatori di dividendi. “Riteniamo di creare un valore significativo per gli azionisti e di offrire l’opportunità di crescere in due società separate”, afferma un rappresentante di AT&T.

Ridurre i dividendi significa che gli azionisti saranno pagati meno e solleva molte domande a lungo termine. “Gli investitori non si concentrano solo sull’ottenere un rendimento elevato, ma desiderano un rendimento ragionevole che cresca costantemente”, afferma Simon Flannery, analista di Morgan Stanley. “Una delle domande aperte qui è come sarà il dividendo nel tempo? Lo pianteranno, lo riacquisteranno? Penso che abbiano lasciato la porta aperta lì.”

L’ultima mossa strategica di AT&T con Discovery ha qualche potenziale rialzo, anche se gli utili si riducono.

Secondo Flannery, il rendimento da dividendo implicito di AT&T è di circa il 5% sulla base delle nuove direttive sui pagamenti e di un aggiustamento della distribuzione pianificato per il business dei media. Era vicino al 4% poco dopo l’annuncio dell’accordo, ma il calo del titolo da quando è stato annunciato l’accordo ha spinto il rendimento di default più in alto.

Tuttavia, anche il 4% è molto più alto di

Standard & Poor’s 500‘S

La resa media è di circa l’1,4%.

Almeno in teoria, dopo aver saldato il debito con i proventi dell’accordo di scoperta, AT&T potrebbe provare a investire parte del suo flusso di cassa libero in progetti con rendimenti migliori di quelli forniti dal rendimento dei dividendi. Ma questo è in teoria.

Per AT&T, un rendimento da dividendo sostenibile pari, ad esempio, al 4,6% “con livelli di debito inferiori e un maggiore potenziale di crescita dovrebbe rivelarsi attraente per un gruppo più ampio di investitori”, afferma Jenny Van Lewin Harrington, CEO e Portfolio Manager di Gillman Hill. Asset Management in New Canaan, Connecticut.

Ciò richiederebbe un sacco di pungiglione per l’imminente taglio degli utili dell’azienda.

Scrivere a Lawrence C. Strauss all’indirizzo [email protected]