octubre 26, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

I migliori ospedali dell’Ohio richiedono vaccinazioni COVID-19 per candidati e donatori al trapianto

due dei più grandi Ospedali Nel nord-est dell’Ohio, i candidati al trapianto e i donatori viventi dovranno ora essere completamente vaccinati contro di loro COVID-19.

Il personale della FDA non prende posizione sul booster di MODERNA COVID-19

Un portavoce della Cleveland Clinic ha dichiarato a FOX Business che la salute e la sicurezza dei suoi pazienti è una “priorità assoluta” e ha sottolineato che “i vaccini approvati dalla FDA sono stati determinati per essere sicuri ed efficaci e sono il modo migliore per prevenire malattie gravi e morte da COVID”. .”-19″.

“Per un donatore vivente, è fondamentale ridurre il rischio di infezione da COVID-19 nel periodo dell’intervento chirurgico e della guarigione”, ha affermato il portavoce. “Per un candidato al trapianto, oltre a subire un’operazione importante, i farmaci assunti dopo un trapianto di organi compromettono la risposta immunitaria di una persona. Gli individui con un sistema immunitario indebolito hanno maggiori probabilità di sviluppare gravi complicazioni di COVID-19, poiché i loro corpi hanno una ridotta capacità di combattere e riprendersi dalle infezioni”.

I pazienti della Cleveland Clinic che sono attualmente in lista d’attesa per ricevere un trapianto di organi da donatore deceduto hanno tempo fino al 1 novembre per soddisfare la nuova politica. I pazienti che non rispettano la scadenza della vaccinazione saranno resi inattivi nella lista d’attesa della United Network for Organ Sharing (UNOS).

“Finora, non abbiamo rimosso nessuno dalla lista di attesa del trapianto perché non è stato vaccinato”, ha aggiunto la clinica.

READ  Falso allarme alieno: i segnali radio "extraterrestri" sono segnali umani | Notizie dall'Australia

Nel frattempo, gli ospedali universitari, che attueranno anche la politica di vaccinazione dei pazienti e dei donatori viventi dell’UH Transplant Institute, non hanno specificato quando entrerà ufficialmente in vigore.

“Alla luce dei recenti studi che indicano il rischio per i riceventi di organi solidi e i donatori viventi se contraggono COVID-19, l’UH Transplant Institute inizierà a ordinare le vaccinazioni COVID per i suoi pazienti”, ha detto a FOX Business un portavoce di UH. “Seguiamo le politiche in questo settore che sono già state stabilite in molti altri sistemi nazionali dell’Ohio e che sono state raccomandate dalle società nazionali di trapianto”.

Clicca qui per saperne di più su FOX BUSINESS

Più di 216 milioni di americani di età pari o superiore a 12 anni, o il 76,4% della popolazione, hanno ricevuto almeno una dose del vaccino COVID-19, mentre più di 187 milioni, o il 66% della popolazione, sono stati completamente vaccinati, secondo il Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie. Inoltre, più di 7,7 milioni di americani hanno ricevuto una dose di richiamo.