noviembre 28, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Ezra Blount, 9 anni, muore per le ferite riportate all’Astroworld Festival

Un bambino di 9 anni che è stato ferito all’Astroworld Festival è morto, hanno confermato a CBS News gli avvocati che rappresentano la famiglia del bambino. Ezra Blount è stato investito durante l’ondata mortale della folla, secondo una causa intentata dalla sua famiglia.

«La famiglia Blount è triste stasera per la perdita totale e incomprensibile del loro prezioso figlioletto», hanno detto gli avvocati in una nota. «Questo non dovrebbe essere il risultato di portare il figlio a un concerto, una gioiosa celebrazione. La morte di Ezra è così straziante. Ci impegniamo a cercare risposte e a portare giustizia alla famiglia Blount. Ma stasera siamo solidali con la famiglia, in lutto e in preghiera».

Gli avvocati di famiglia hanno detto la scorsa settimana che Blount è stato messo in coma medico Per combattere gravi lesioni cerebrali, epatiche e renali.

«Sono rattristato nell’apprendere della morte di Ezra questa sera», ha scritto su Twitter il sindaco di Houston Sylvester Turner. «Stasera la nostra città sta pregando per sua mamma, papà, nonni, altri membri della famiglia e compagni di classe in questo momento. Avranno bisogno di tutto il nostro sostegno nei prossimi mesi e anni. Che Dio dia loro forza. RIP Ezra».

La famiglia del ragazzo, che sta facendo causa a Travis Scott e ad altri organizzatori del partito per negligenza, ha affermato nella causa che il ragazzo è stato «preso a calci, calpestato, calpestato e quasi schiacciato a morte» durante l’ondata.

Blount è la decima persona a morire dopo aver partecipato al festival lo scorso fine settimana.

Scott e altri organizzatori del festival affrontano numerose cause legali derivanti dal concerto mortale. Scott ha detto che avrebbe pagato per questo spese funebri Delle vittime, ha detto di essere «completamente devastato da quello che è successo».

READ  Morgan Wallen si scusa con Good Morning America