enero 26, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Ecco cosa sappiamo finora su Android 13

Google Pixel 6

Foto: Sam Rutherford / Gizmodo

precedente a Android 12L Dopo il suo arrivo, gli utenti di telefoni Android possono dare un’occhiata a quelle che potrebbero essere alcune delle funzionalità in arrivo su Android 13 «Tiramisu» il prossimo anno. Sulla base di questo presto Guarda, Google aggiornamento del sistema operativo del telefono cellulare Potrebbe apportare miglioramenti alle notifiche, alla gestione della batteria e al modo in cui le app gestiscono lingue diverse.

prima di prendere un Immergendosi più a fondo, queste caratteristiche sono state scoperte dalle persone a Sviluppatori XDA Citando una «fonte con accesso a una versione molto precoce di Android 13» che ha condiviso gli screenshot, il sito afferma che ha un «livello di fiducia molto elevato». Sembra certamente promettente, ma significa che una di queste funzionalità potrebbe cambiare tra ora e il lancio ufficiale di Android 13, che dovrebbe essere rilasciato al pubblico.Lay in settembre/ottobre del prossimo anno.

Voglio anche parlare del nome in codice interno «Tiramisù». Android era solito chiamare il suo sistema operativo come snack a tema caramelle, ma si è fermato ad Android 10 (probabilmente perché Quince Tart non è caduto dalla lingua). Quindi, mentre la prelibatezza italiana viene indicata come al gusto di caffè, la prossima versione si chiamerà quasi sicuramente Android 13.

Per quanto riguarda le nuove funzionalità, una delle più promettenti è un nuovo permesso di runtime di notifica. Questo potrebbe non sembrare molto interessante, ma indica che l’autorizzazione a visualizzare i prompt diventerà sottoscrivibile e non verrà concessa automaticamente. Siamo entusiasti perché questa è la migliore ipotesi di XDA su una funzionalità non testata, nonostante la veda in Impostazioni.

Un altro cambiamento che Google sta apportando con Android 13 sembra offrire agli utenti la possibilità di impostare le lingue in base all’app invece di avere una lingua globale impostata nelle impostazioni principali. La funzione può essere utile per i viaggiatori frequenti o per coloro che parlano più lingue. Si chiama «panlinguistico»,La funzione è attualmente nella nuova impostazione «Lingue app».

Tutti lottiamo per impedire che i nostri telefoni si accendano prima di raggiungere una presa, quindi è incoraggiante vedere Google che cerca di impedire alle app affamate di energia di masticare la durata della batteria. Android 13 può offrire qualcosa chiamato «Android Resource Economy» in cui alle app vengono assegnati crediti in base al livello della batteria del dispositivo. Questa «valuta» può essere scambiata per eseguire determinati compiti. Si presume che più il dispositivo si avvicina all’overshoot, meno crediti vengono assegnati alle app.

Infine, sembra che Google stia manipolando l’orologio della schermata di blocco in modo che gli utenti possano tenerlo su una riga e impedire che si espanda su due righe quando non ci sono notifiche, come ora.

L’interfaccia utente di Android 13 sembra identica a quella attuale, anche se c’è da aspettarselo dato che il sistema operativo non è nemmeno entrato nella sua prima anteprima per sviluppatori, non meno della prima di molte beta di solito. Se la storia si ripete (e succede spesso), Android 13 sarà annunciato all’inizio del prossimo anno prima di entrare in una build beta in primavera e rilasciarlo al pubblico all’inizio dell’autunno.

READ  Casuale: l'annuncio dal vivo di Nintendo invia speculazioni su un combattente di Smash Bros.. Per l'ultimo combattente DLC per aumentare la velocità