agosto 1, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Ecco come appare Falcon 9 dopo 8 voli nello spazio in un anno

Mercoledì SpaceX ha lanciato il suo ventesimo razzo Falcon 9 dell’anno e il razzo booster è aumentato missione portante 2 Hai completato con successo un altro volo in orbita.

Questo lancio continua a basarsi sui progressi di SpaceX verso il riutilizzo praticabile dei primi stadi del razzo. Questo razzo, chiamato B1060, per il booster 1060, era già volato nello spazio sette volte. Il suo primo lancio è stata la missione satellitare GPS III della US Space Force il 30 giugno 2020. Con il volo di mercoledì, il razzo ha ora lanciato otto missioni in un anno solare.

Questa è una media di un’attività ogni 1,5 mesi. Tuttavia, dall’inizio di gennaio, questo missile ha eseguito cinque missioni, quindi si sta avvicinando al ritmo veloce di un lancio al mese. Questo è senza precedenti per un razzo Falcon 9 o qualsiasi altro veicolo spaziale orbitante nella storia. Ad esempio, ogni navetta spaziale della NASA in genere volava una o due volte l’anno, richiedendo un significativo rifornimento tra ogni volo.

Al contrario, con il Falcon 9, SpaceX è stata in grado di imparare da dozzine di rilanci di booster, e questo ha permesso all’azienda di semplificare il rifornimento richiesto tra le missioni. “Sempre meno lavoro richiesto tra i voli, come dimostra la riduzione del tempo tra le riaccensioni”, il fondatore di SpaceX مؤسس Elon Musk ha detto su Twitter mercoledì.

Il rapido riutilizzo del Falcon 9 si traduce anche in alcune immagini stellari. La missione Transporter 2 lanciata mercoledì trasportava dozzine di piccoli satelliti, ma la massa totale del carico utile era abbastanza bassa da consentire al booster di trasportare abbastanza carburante per tornare al sito di atterraggio vicino al sito di lancio. Ciò significa che il nostro fotografo, Trevor Mahleman, è stato in grado di ottenere foto eccellenti sia per il lancio che per l’atterraggio.

Inoltre, Mahlemann è stato in grado di confrontare l’aspetto del B1060 un anno fa, quando ha scattato le foto del lancio del GPS III, con l’aspetto odierno del booster. Potremmo dire che il missile contaminato non ha mai avuto un aspetto migliore.

Immagine della lista di Trevor Mahelman

READ  Pine Island Ice Shelf si sta facendo a pezzi, accelerando i principali ghiacciai antartici