enero 24, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

chiusura di un sito web di notizie a Hong Kong; I legislatori pro-Pechino hanno prestato giuramento

Un gruppo di legislatori filo-cinesi del Partito Comunista Cinese ha prestato giuramento davanti alla legislatura di Hong Kong lunedì dopo un’elezione senza candidati opposti, poiché un’altra agenzia di stampa pro-democrazia ha dichiarato che non poteva più operare in mezzo a una crescente repressione contro di essa. libertà nel territorio.

L’ex colonia britannica tornata in Cina nel 1997 era un tempo conosciuta come un rifugio per il dissenso e la libertà di stampa e di espressione che non si vedeva sulla terraferma. Ma il governo centrale di Pechino ha inasprito l’anno scorsoCiò ha comportato la chiusura di agenzie di stampa indipendenti e la rimozione di monumenti dell’opposizione, e elezioni con scarsa partecipazione invase da politici pro-Pechino.

I fondatori della testata giornalistica Citizen News hanno affermato che il sito di notizie smetterà di funzionare martedì. Sebbene non abbiano ricevuto alcun ordine di chiusura, lunedì hanno affermato che il deterioramento delle libertà dei media nella piazza finanziaria li mette in una posizione impossibile.

«Tutti noi amiamo profondamente questo posto. Quando ha annunciato la chiusura, sfortunatamente, non abbiamo avuto solo pioggia o raffiche di vento davanti a noi, ma anche uragani e tsunami», ha detto Citizen News in una nota domenica.

Il porto è il terzo ad essere chiuso negli ultimi mesi, dopo la chiusura dell’ultimo quotidiano cartaceo pro-democrazia della provinciae Apple Daily e il sito Web Stand News.

Citizen News è stata fondata nel 2017 da un gruppo di giornalisti veterani. Il piccolo sito si è concentrato su notizie politiche e segmenti analitici, oltre a indagini – e negli ultimi mesi è diventato un rifugio per molti giornalisti che hanno perso il lavoro quando altri punti vendita hanno chiuso o hanno dovuto affrontare altre pressioni.

READ  Putin afferma che la Russia non vuole la guerra con l'Ucraina, ma esorta l'Occidente a soddisfare rapidamente le sue richieste

«Con l’improvvisa chiusura di Apple Daily la scorsa estate, i professionisti del giornalismo con cui avrebbero dovuto formarsi in origine hanno preso accordi per riceverli, in modo che gli studenti non perdano questa opportunità di stage», ha affermato Vivien W. Tam Tam. Senior Lecturer presso la School of Journalism dell’Università cinese di Hong Kong, in un post pubblico su Facebook. Total ha rifiutato un’intervista.

Ma una nuova legge sulla sicurezza nazionale, imposta a Hong Kong dal legislatore centrale cinese, ha aumentato il rischio di segnalazioni indipendenti. Giornalisti e attivisti politici sono stati arrestati per legge e organizzazioni e sindacati per i diritti civili sono stati costretti a sciogliersi. Molti attivisti sono fuggiti.

Nel frattempo, nuove leggi hanno cambiato il modo in cui i residenti di Hong Kong votano per i loro rappresentanti, incluso un requisito per chiunque cerchi un ufficio «nazionale», portando di fatto l’organismo sotto il controllo di Pechino.

«Quello che capiamo sulla libertà di stampa è cambiato molto», ha affermato Chris Young, fondatore e capo scrittore di Citizen News.

Young ha detto in una conferenza stampa lunedì che la motivazione alla base della loro decisione di chiudere è stata ciò che è successo a Stand News. La scorsa settimana, le autorità hanno fatto irruzione in Stand News e hanno arrestato sette persone, tra cui ex redattori e membri del consiglio di amministrazione, con l’accusa di aver cospirato per pubblicare materiale infiammatorio. Stand News ha annunciato lo stesso giorno che cesserà di funzionare.

Due degli ex redattori di Stand News che sono stati arrestati, sono stati successivamente accusati di sedizione.

In estate, le autorità hanno imposto la chiusura del quotidiano «Apple Daily», di proprietà del magnate dei media e attivista democratico Jimmy Lai. Lai è attualmente incarcerato e accusato di sedizione la scorsa settimana.

READ  I conservatori britannici perdono il posto "sicuro" e colpiscono Boris Johnson

«Temo che questo trasformerà Hong Kong in una scatola nera e nessuno verrà denunciato», ha affermato Chung Ching Kwong, project manager presso l’Hong Kong Freedom Committee.

Ha detto che sebbene le autorità non abbiano contattato Citizen News, considerano la chiusura forzata.

«In genere penso che le chiusure… siano fatte involontariamente perché si teme che non siano in grado di esercitare un giornalismo reale e autentico nell’attuale ambiente politico di Hong Kong», ha affermato Kwong, un attivista di Hong Kong che ora vive in Germania.

L’Associazione degli editori dell’Asia, il gruppo con sede a Hong Kong che ospita un premio giornalistico annuale, ha dichiarato lunedì di essere preoccupata per le pressioni sui media indipendenti della città.

Gli Stati Uniti e altri governi occidentali hanno condannato le restrizioni ai media e alle libertà civili che Pechino ha promesso di sostenere per 50 anni dopo la consegna di Hong Kong nel 1997.

La scorsa settimana il leader di Hong Kong Carrie Lam ha difeso il raid su Stand News, dicendo ai giornalisti che «l’incitamento da parte di altri … non può essere perdonato sotto le spoglie di notizie».

Gli unici media indipendenti della città sono Hong Kong Free Press, una testata giornalistica in lingua inglese, e Initium, una testata giornalistica in lingua cinese che ha trasferito la sua sede a Singapore ad agosto, ma ha ancora personale in città.

Citizen News si è paragonato a un gommone in acque agitate.

«Nel bel mezzo di una tempesta in arrivo, noi (noi stessi) ci siamo trovati in una posizione scomoda. Di fronte a qualsiasi crisi, dobbiamo garantire la sicurezza e il benessere di tutti a bordo.

READ  Evacuazioni di massa mentre il raggio del tifone colpisce le Filippine | notizie sull'ambiente

___

Questa storia è stata aggiornata per correggere che il National Security Act è stato approvato nel 2020 e non nel 2019.

___

Wu ha riferito da Taipei, Taiwan.