Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Papadopulo ci sta pensando. Possibile che sia arrivato il momento di Gimenez? Saranno le ultime giornate prima del match con il Napoli a dirlo anche se l’idea di schierare tre punte vere come Di Vaio, Zalayeta e l’altro uruguagio proprio in trasferta sembra piuttosto azzardata e dunque bisognerà capire se ciò che il tecnico ha provato sul campo in questi giorni è soltanto un’idea per il futuro o un’ipotesi concreta per domenica al San Paolo. Certo, è vero che la miglior difesa è l’attacco e che il punto debole del Napoli è proprio il reparto arretrato, nello stesso momento, però, lo scorso anno le critiche maggiori specie a Mihajlovic sono venute quando non si è accontentato più dei pareggi ma quando ha voluto vincere partite contro le grandi che avrebbe comunque potuto pareggiare.
Il pregio di Papadopulo fino a questo momento è stato quello di aver governato al meglio l’emergenza, di essere riuscito a formare un gruppo ben amalgamato, ma pure equilibrato, non avendo certo una grande qualità, che spesso, però, viene riempita da quella applicazione tanto apprezzata dal pubblico. Nel momento in cui la concetrazione viene meno anche solo per pochi istanti ecco il patatrac, come i gol col Milan, con la Juve e con il Genoa. Una lezione importante, ma pure un monito a non voler strafare con una squadra che non è capace di produrre gioco ma che deve aspettare il gioco dell’avversario per colpirlo di rimessa. Intanto, dopo gli incontri di stasera, vedremo in quali condizioni rientreranno Moras e Mudingayi, visto che quest’ultimo è indiziato per partire dall’inizio e sarebbe un gran bel risultato dopo gli screzi di inizio campionato

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.