julio 31, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Un’agenda completa in Italia

L’India potrebbe cogliere l’occasione per ospitare la riunione dei ministri degli Esteri dell’IPSA a margine della Conferenza ministeriale del G-20 alla presenza dei ministri degli Esteri del Sudafrica e del Brasile. (Foto file: IE)

Scritto da Anil Wadhwa,

Nonostante l’epidemia globale, l’impegno nell’agenda diplomatica internazionale continua senza sosta. Il ministro degli Esteri S. Jaisankar ha concluso una visita in Grecia per la prima volta in 18 anni tra i due paesi sulle realtà geopolitiche e geopolitiche, compreso l’Indo-Pacifico. Significativamente, la Grecia è stata uno dei primi beneficiari dell’iniziativa cinese sulla cintura e sulle strade nel 2016, con il porto strategico di Byrus sotto il controllo della compagnia di navigazione cinese Cosco. Poiché l’India cerca di coinvolgere tutti i paesi europei, le prospettive per un importante commercio, investimenti e indicatori geografici si stanno illuminando. La mossa ora si sposta sull’Italia, paese ospitante del G20.

La Riunione dei Ministri degli Esteri del G20 del 29 giugno nella storica città di Mathera e la Riunione Ministeriale Congiunta dei Ministri degli Affari Esteri e dello Sviluppo e la Manifestazione Ministeriale del G-20 sull’Assistenza Umanitaria il 30 giugno 2021 nel porto strategico di Brindisi. Serve come un hub per la distribuzione degli aiuti alimentari tanto necessari ai paesi in difficoltà attraverso organizzazioni internazionali con sede a Roma come il World Food Program. Di norma, sono previsti anche alcuni incontri bilaterali, in primis l’Italia, paese ospitante, e altri oratori chiave come Regno Unito, Messico e Singapore.

L’Italia è membro di importanti gruppi regionali e globali, tra cui l’Unione Europea, il G7, il G20, la NATO e l’OCSE. L’Italia svolge un ruolo chiave nel rilancio e nell’intensificazione dell’alleanza con l’UE nei prossimi negoziati per il commercio, gli investimenti, la connettività, le tecnologie digitali e il clima e gli accordi commerciali e di investimento dell’UE con l’India. Il vertice virtuale dello scorso anno tra l’ex primo ministro italiano Conte e il primo ministro Modi ha segnato una pietra miliare in quanto i due paesi hanno firmato una dichiarazione congiunta e un piano d’azione per dare priorità alla cooperazione e agli obiettivi strategici per il periodo 2020-2025. Attualmente, India e Italia sono partner chiave in settori chiave come la finanza, lo sviluppo ferroviario, l’industria della moda e la produzione automobilistica. Prima dell’inizio del governo nel 2019, il volume degli scambi tra i due paesi ha raggiunto i 9,52 miliardi. L’Italia è ancora il quinto partner commerciale dell’India nell’Unione Europea. Gli investimenti italiani in India tra aprile e dicembre 2020 sono stati di 3,02 miliardi di dollari. Circa 600 aziende italiane operano nel mercato indiano. L’obiettivo attuale è la produzione avanzata, le macchine utensili e i metalli, l’industria automobilistica, la conversione dell’energia, le infrastrutture, le ferrovie, l’industria alimentare e la tecnologia dell’informazione.

READ  Il ristorante italiano di JoJo progettato per l'ex True Blue Community Club a West Barco

Mentre l’India è alle prese con le sfide di una popolazione in crescita, dell’urbanizzazione e del cambiamento climatico, l’Italia potrebbe essere un partner migliore nell’economia globale, nelle soluzioni per l’acqua e nei rifiuti energetici, nelle tecnologie di riduzione dell’inquinamento, nell’automazione e nell’intera catena di trasformazione alimentare. Sicurezza alimentare, lavorazione e logistica. Continua la cooperazione in materia di energie rinnovabili, prodotti chimici e farmaceutici, tecnologia dell’informazione, start-up e innovazione, e-commerce, trasformazione alimentare e tecnologie correlate e beni di lusso. La collaborazione tra piccole e medie imprese è la migliore promessa. India – Trento Project for Advanced Research and Centres of Excellence in Mutual Strengths sono i tratti distintivi del programma scientifico e tecnologico bilaterale indo-italiano. Viene riconosciuta l’importanza dell’Italia nella cantieristica navale, nei sistemi subacquei, nei radar, nell’elettronica e nelle apparecchiature d’alta quota. Accordi di co-sviluppo e coproduzione per organizzazioni militari e Memorandum of Understanding firmati tra Fincondori e i cantieri Cochin su progettazione, costruzione navale, produzione e riparazione sono fondamentali per il progetto indiano Atmanirbar Bharat. La cooperazione antiterrorismo è progredita bene e sta crescendo come una parte forte della cooperazione educativa. Il legame culturale tra le due antiche civiltà è sempre stato forte. La conservazione dell’archeologia e dei monumenti sarà un punto focale tra i due paesi. Ci sono 162.000 forti immigrati indiani in Italia. Nel 2020, l’India ha donato aiuti e aiuti all’Italia alla luce dell’epidemia del governo. Nel bel mezzo della seconda ondata dell’epidemia, l’Italia ha fornito un sostegno molto forte all’India, compreso l’impianto di produzione di ossigeno allestito presso l’ospedale ITPP a Greater Noida, vicino a Delhi. La questione dei Marines che si impadroniscono dei rapporti tra i due Paesi dal 2012-2016 e la questione della giurisdizione sulle loro indagini è ormai saldamente radicata alle spalle dei due Paesi, a seguito dell’aggiudicazione della Permanent Court Arbitration, della questione dell’accertamento della piena e definitiva deposito di indennizzo da parte delle autorità italiane in Italia e dei Marines in Italia.

READ  L'italiano Leonardo Spinoza prolunga la vittoria dell'Italia sul Belgio

La durata dell’incontro bilaterale con l’Italia sarà breve e, oltre alla revisione del piano d’azione, sono attesi, in attesa della ricollocazione tra i due Paesi, l’Accordo sul Movimento e l’innovazione e la cooperazione energetica incentrata sulla conversione dell’energia. Sta succedendo in India e il ruolo che l’Italia può svolgere attirerà l’attenzione. Alla luce dell’interesse dell’UE per l’Indo-Pacifico, l’Italia e l’India possono collaborare nella regione, in particolare su catene di approvvigionamento flessibili e progetti infrastrutturali nei paesi terzi. Un interessante incontro virtuale tripartito tra Giappone, India e Italia sull’Indo-Pacifico e possibili parti della cooperazione tripartita è già stato organizzato dall’Italia qualche settimana fa. Come si evince dal Rapporto congiunto indo-italiano del 6 novembre 2020, esiste una cooperazione tra India e Italia per supportare tutte le questioni di connettività basate su regole e standard riconosciuti a livello internazionale, buon governo, stato di diritto, contenuto, trasparenza e status sportivo . .

L’India lavora a stretto contatto con molti paesi dell’Oceano Indiano che fanno parte dell’IORA in base al regolamento della politica Sagar (Sicurezza e sviluppo per tutti nella regione) annunciata dal Primo Ministro Modi nel 2015. L’Italia è un partner forte per Mena nell’innovazione, nel commercio e nell’integrazione regionale. India e Italia possono unire le mani in progetti di cooperazione nelle regioni dell’Oceano Indiano e del Mena in settori quali economia blu, costieri e marittimi, pesca, risorse marine, mitigazione del rischio di catastrofi, cooperazione educativa e scientifica, sviluppo turistico e scambi culturali. Sicurezza marittima.

Il Quad Summit del 12 marzo ha deciso di ideare un programma di vaccini per la malattia indo-pacifica in base al quale l’India avrebbe prodotto vaccini statunitensi con fondi statunitensi e giapponesi e l’Australia avrebbe rilasciato la distribuzione indo-pacifica. Data l’urgenza delle mutazioni dell’epidemia e le numerose ondate, si ipotizza che i ministri degli Esteri del Quad potrebbero incontrarsi a margine del vertice del G20 e presentare un calendario per questo piano a rotazione fino alla fine del 2021. , Dalla fine del 2022. Johnson & Johnson Govt 19 richiederà prestiti JICA giapponesi dalla Bio-Power Company of India con sede a Hyderabad e finanziamenti dal Fondo di sviluppo degli Stati Uniti per aumentare la produzione del vaccino. Orario programmato in precedenza.

READ  I turisti possono tornare in Italia a metà maggio: il premier Drake

L’India potrebbe cogliere l’occasione per ospitare la riunione dei ministri degli Esteri dell’IPSA a margine della Conferenza ministeriale del G-20 alla presenza dei ministri degli Esteri del Sudafrica e del Brasile. Tradizionalmente, i paesi IPSA si sono concentrati su sicurezza, terrorismo e cambiamento climatico, commercio multilaterale, disarmo e cooperazione sud-sud. Tentativi dell’India e del Sudafrica di rinunciare a una proprietà intellettuale ai sensi dell’Accordo TRIPS su prodotti e tecnologie per la salute, inclusi diagnostica, trattamenti, vaccini, dispositivi medici, attrezzature di sicurezza, loro prodotti o componenti e loro metodi e metodi di produzione. L’epidemia del Gruppo 19 nell’Organizzazione mondiale del commercio dovrebbe concentrarsi sul ruolo che i fondi IPSA possono svolgere nello sradicamento della povertà e della fame nel contesto attuale che il mondo deve affrontare.

(L’autore è un ex Segretario del Ministero degli Affari Esteri (Est) ed è stato ambasciatore dell’India in Italia, Polonia, Oman e Thailandia. Attualmente è un membro speciale della Vivekananda International Foundation a Nuova Delhi. Il filmato divulgato fa non riflettono la posizione o la politica ufficiale di Personal and Financial Express Online.)

Ottieni i prezzi delle azioni in tempo reale dal portafoglio di BSE, NSE, mercato statunitense e l’ultimo NAV, fondi comuni, visualizza le ultime notizie IPO, le IPO più performanti, calcola la tua imposta con il calcolatore dell’imposta sul reddito, i migliori perdenti del mercato, i migliori perdenti e i migliori fondi azionari. Come noi Facebook Seguici Twitter.

Il Financial Express è ora nel telegramma. Clicca qui per unirti al nostro canale Rimani aggiornato con le ultime notizie e gli aggiornamenti biz.