agosto 3, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Un villaggio indiano prega la “Dea di Corona” di liberarla dal virus

Gli abitanti dei villaggi indiani hanno allestito un santuario alla “Dea Corona” ed eseguono le sue preghiere nella speranza che l’intervento divino possa sradicare il virus mortale.

I devoti del villaggio di Shklapur, nello stato settentrionale dell’Uttar Pradesh, hanno tenuto preghiere, acqua santa e fiori nel santuario giallo brillante dove hanno deposto il loro idolo Corona Mata da quando sono stati istituiti questa settimana.

“Forse con la sua benedizione gli abitanti del villaggio, il nostro villaggio e tutti proveranno un po’ di sollievo”, ha detto venerdì uno degli abitanti del villaggio, che ha dato il suo nome come Sangeeta.

I devoti esultano mentre stanno vicino alla statua della “Dea Corona”, in mezzo alla pandemia di coronavirus (COVID-19), in un tempio a Pratapgarh, Uttar Pradesh, India, 11 giugno 2021, in questa immagine fissa tratta dal video. ANI / REUTERS TV / via Reuters

L’India è stata duramente colpita dal picco delle infezioni da coronavirus ad aprile e maggio, ma ci sono indicazioni che il peggio potrebbe essere passato.

I dati del ministero della Salute hanno mostrato che sabato le autorità hanno segnalato 84.332 nuovi casi di infezione, il conteggio giornaliero più basso in più di due mesi. Secondo i dati del governo, il COVID-19 ha ucciso 367.081 persone in India.

Le preghiere dei residenti del villaggio di Choklapur non sono ancora state pienamente esaudite – ci sono ancora alcuni casi nella zona – ma i numeri sono anche nettamente inferiori rispetto a quanto non fossero al culmine della pandemia.

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

READ  Gli Stati Uniti e la Cina sono severi sul commercio dopo un altro incontro ad alto livello, ma dicono di voler continuare a parlare