enero 26, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Un funzionario sanitario ha affermato che Omicron potrebbe portare Israele all’immunità di gregge

  • Si prevede che i casi giornalieri di COVID-19 in Israele raggiungano un livello record
  • Israele pesa la quarta dose di vaccino per le persone sopra i 60
  • Approva l’uso di compresse antivirali per i pazienti di età superiore ai 18 anni

GERUSALEMME (Reuters) – Il principale funzionario sanitario israeliano ha dichiarato domenica che Israele potrebbe raggiungere l’immunità di gregge in mezzo a un’ondata di infezioni da Omicron dopo che il Paese ha accettato di utilizzare Merck & Co.. (MRK.N) Pillole antivirali Molnopiravir per i pazienti covid-19.

La variante Omicron altamente trasmissibile ha causato un’ondata di casi di coronavirus in tutto il mondo. Secondo i dati Reuters, le infezioni in tutto il mondo hanno raggiunto un livello record, con poco più di un milione di casi rilevati ogni giorno tra il 24 e il 30 dicembre.

Tuttavia, il numero di morti non è aumentato in natura, il che fa sperare che la nuova alternativa sia meno mortale. Per saperne di più

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato gratuito a Reuters.com

Si prevede che i casi giornalieri in Israele raggiungeranno livelli record nelle prossime tre settimane.

«I numeri (di infezione) devono essere molto alti per raggiungere l’immunità di gregge», ha detto Nahman Asch, direttore generale del Ministero della Salute, alla radio FM 103. «È possibile ma non vogliamo raggiungerlo per infezione, vogliamo che accada a seguito della vaccinazione di molte persone».

Il capo della task force che si occupa del virus Corona presso il Ministero della Salute, Salman Al-Zarqa, ha affermato che l’immunità di gregge non è garantita, perché l’esperienza degli ultimi due anni ha dimostrato che alcuni pazienti Covid-19 che sono guariti sono stati infettato di nuovo più tardi.

READ  Una scoperta "inimmaginabile" in Canada dove sono stati trovati i resti di 215 bambini sepolti nei pressi di un collegio

L’immunità di gregge è il punto in cui una popolazione è protetta da un virus, attraverso la vaccinazione o da persone che hanno sviluppato anticorpi contraendo la malattia.

Circa il 60% della popolazione israeliana di 9,4 milioni è stato completamente vaccinato, quasi tutti con Pfizer (PFE.N) / Biantech (22UAy.DE) Vaccino – secondo il Ministero della Salute, il che significa che hanno ricevuto tre dosi o recentemente hanno ricevuto la seconda dose.

Ma centinaia di migliaia di persone idonee alla terza vaccinazione non l’hanno ancora presa.

Monitorando da vicino la grave morbilità, Ash sta considerando di consentire una quarta dose del vaccino per le persone con più di 60 anni, dopo che è stato approvato la scorsa settimana per le persone immunocompromesse e gli anziani nelle case di cura.

Il ministero della Salute ha dichiarato, in una nota, di aver consentito l’uso delle pillole Molnopiravir per i pazienti Covid-19 di età superiore ai 18 anni e ha firmato un contratto di fornitura con Merck & Co. per fornirlo, con la prima spedizione prevista a breve.

Molnupiravir è stato autorizzato dagli Stati Uniti il ​​mese scorso per alcuni pazienti adulti ad alto rischio e ha dimostrato di ridurre i ricoveri e i decessi di circa il 30% in uno studio clinico. A novembre, la Gran Bretagna è diventata il primo paese al mondo ad approvare il molnopiravir.

Israele ha dichiarato il mese scorso di aver ordinato 100.000 unità di pillola antivirale Baxlovid di Pfizer per le persone di età pari o superiore a 12 anni a rischio di malattia grave.

Dall’inizio dell’epidemia in Israele sono stati documentati circa 1,3 milioni di casi di coronavirus. Ma tra due e quattro milioni di persone potrebbero essere infettate entro la fine di gennaio, quando l’ondata di Omicron si placherà, secondo Iran Segal, uno scienziato di dati presso il Weizmann Institute of Science e un consulente del governo.

READ  Terremoto in Australia danneggia edifici a Melbourne

Negli ultimi 10 giorni, le infezioni giornaliere sono più che quadruplicate. Anche il numero dei casi gravi è aumentato, ma a un ritmo molto inferiore, passando da circa 80 a circa 100.

In Germania, il capo dell’associazione dei migliori medici ospedalieri del paese ha affermato che la variante di Omicron potrebbe alleviare la pressione sul suo sistema sanitario se si rivelasse causare una malattia più lieve, nonostante l’aumento delle infezioni. Per saperne di più

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato gratuito a Reuters.com

Scritto da Maya Lobel. Montaggio di Ari Rabinovitch e

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.