diciembre 9, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Studenti del Kashmir che hanno cantato per il Pakistan detenuti in base alla legge sul terrorismo | notizie sul cricket

Srinagar, Kashmir amministrato dall’India La polizia del Kashmir amministrato dall’India ha avviato procedimenti penali ai sensi di una severa legge antiterrorismo contro due studenti di medicina delle facoltà di medicina della regione per celebrare la vittoria del Pakistan sull’India nella Coppa del mondo T20.

Il Pakistan ha sconfitto l’arcirivale India vincendo 10 wickets in una partita di cricket tenutasi negli Emirati Arabi Uniti domenica sera. La perdita dell’India ha innescato attacchi contro studenti del Kashmir nel Punjab occidentale e un membro musulmano della squadra indiana è stato abusato online.

Il sentimento anti-indiano è profondo nel Kashmir, una regione himalayana rivendicata sia dall’India che dal Pakistan che ne governano parti.

Una ribellione popolare contro il dominio indiano è scoppiata nel Kashmir amministrato dall’India negli anni ’90, con i ribelli che chiedevano l’integrazione con il Pakistan a maggioranza musulmana o uno stato indipendente.

In uno scenario del genere, una partita di cricket tra India e Pakistan provoca forti reazioni soprattutto nella valle, dove i residenti dichiarano apertamente il loro sostegno al Pakistan per fare una dichiarazione politica.

Le partite di cricket tra India e Pakistan stanno provocando forti reazioni nell’Asia meridionale. Questa foto mostra Muhammad Al-Shami, (a sinistra), che è stato abusato online dopo che l’India ha perso in una partita T20 [Aijaz Rahi/AP]

Dopo la partita di domenica, ci sono state celebrazioni simili nell’area contesa per la prima vittoria del Pakistan sull’India nella Coppa del mondo di cricket.

Tra questi studenti c’erano studenti delle migliori università di medicina della regione: Government Medical College e Sher Kashmir Institute of Medical Sciences, entrambi situati nella città principale di Srinagar. I video della loro celebrazione fuori dalle loro case sono diventati virali sui social media.

Martedì, un alto funzionario di polizia ha detto ad Al Jazeera che due casi sono stati depositati ai sensi dell’Unlawful Activities Prevention Act (UAPA) contro un numero imprecisato di studenti per «aver offeso il sentimento nazionale durante una partita di cricket».

READ  Una misteriosa donna con amnesia viene trovata a Krk, in Croazia, confessata dalla coppia a Los Angeles

Nessuno studente è stato nominato nel primo rapporto informativo (FIR) presentato dalla polizia e finora non sono stati effettuati arresti.

Ma la mossa ha suscitato indignazione nella regione poiché è arrivata il giorno dopo che più di una dozzina di studenti del Kashmir sono stati aggrediti da una folla di college in almeno due college del Punjab per celebrare la vittoria del Pakistan sull’India.

Gli studenti hanno affermato che stavano guardando la partita nelle loro stanze quando persone con bastoni li hanno attaccati, ferendoli gravemente alcuni di loro.

I casi UAPA sono stati archiviati contro gli studenti di medicina dopo una raffica di trolling online, con alcuni utenti dei social media che hanno affermato che gli studenti dovrebbero essere «mandati in Pakistan» e negati i posti di lavoro governativi in ​​futuro.

I soldati delle forze paramilitari indiane perquisiscono il Kashmir durante un’operazione di ricerca a sorpresa a Srinagar [Dar Yasin/AP]

Durante la Coppa d’Asia AFC 2014, quasi 60 studenti del Kashmir sono stati fermati da un college nello stato settentrionale dell’Uttar Pradesh dopo aver celebrato la vittoria del Pakistan sull’India. Le accuse vennero in seguito ritirate.

Ravinder Raina, capo del Bharatiya Janta Party (BJP) al governo nel Kashmir amministrato dall’India, ha affermato che tutti coloro che hanno cantato per il Pakistan «per un paese nemico» saranno presto imprigionati.

Quelle persone che hanno celebrato la vittoria dei pakistani in Kashmir o altrove, il caso è stato registrato. «Queste persone saranno identificate e presto saranno dietro le sbarre», ha detto ai giornalisti Raina, che vive nella città meridionale di Jammu.

Mehbooba Mufti, ex primo ministro del Kashmir indiano, ha criticato gli attacchi al Kashmir in seguito alla loro reazione alla vittoria del Pakistan.

READ  Il governo sottrae 597 milioni di shekel. Dall'Autorità Palestinese su "Pagare il prezzo di uccidere"

«Perché questa rabbia contro il Kashmir per celebrare la vittoria del Pakistan?» Ho chiesto su Twitter.

“Non si è dimenticato quanti e quando hanno festeggiato distribuendo dolci [region] Ha scritto, riferendosi alla mossa dell’India del 2019.

Nell’agosto 2019, il governo del primo ministro Narendra Modi ha abrogato gli articoli 370 e 35a della costituzione indiana, privando di fatto l’unica regione indiana a maggioranza musulmana della sua limitata autonomia. La mossa è stata seguita da una repressione della sicurezza durata mesi, dall’arresto di centinaia di kashmiri e dalla divisione della regione in due aree controllate dal governo federale.

Da allora, la regione altamente militarizzata ha vissuto disordini senza precedenti, con almeno 39 persone uccise, tra cui 12 civili, 17 ribelli e 10 soldati indiani, solo questo mese.

Decine di migliaia di persone sono state uccise nella regione dal 1990 a causa del conflitto.

Un avvocato per i diritti del Kashmir, che ha chiesto di non essere nominato, ha detto ad Al Jazeera che gridare «Pakistan Zandabad» (Lunga vita al Pakistan) dopo la vittoria del cricket non è legalmente sbagliato.

«La corte alla fine farà cadere il caso contro questi studenti, ma sotto l’UAPA è quasi impossibile ottenere la cauzione», ha detto ad Al Jazeera.

«È immaturo, insensibile e crudele imporre una rigida legge antiterrorismo agli studenti solo per festeggiare, non importa quanto entusiasti possano essere».