septiembre 20, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Scopri la “rana di cioccolato” nella palude

Le raganelle sono note per la loro pelle verde – ma a causa del loro colore marrone, i ricercatori le hanno chiamate “la rana del cioccolato” – e il nome è ancora presente.

“Il parente più prossimo conosciuto di Lituria Myra è la raganella verde australiana. Le due specie sembrano simili tranne una di solito verde, mentre la nuova specie di solito ha un bel colore cioccolato”, Paul Oliver del Center for Planetary Health and Food Security Il Queensland Museum, che ha descritto La scoperta è in un documento di ricerca coautore per la rivista Australian Journal of Zoology Ha detto in una dichiarazione.

L’Australia e la Nuova Guinea erano collegate via terra per gran parte del tardo periodo terziario 2,6 milioni di anni fa, ma ora la Nuova Guinea è dominata dalle foreste pluviali, mentre l’Australia settentrionale è principalmente savana. Le raganelle verdi (Litoria caerulea) possono essere trovate in tutta l’Australia settentrionale e orientale e in Nuova Guinea.

Gli scienziati australiani hanno scoperto una delle creature nel 2016, secondo il documento, e credono che l’animale potrebbe essere diffuso in tutta la Nuova Guinea.

“Poiché la rana vive in zone molto calde e paludi con molti coccodrilli, tutte queste cose scoraggiano l’esplorazione”, ha detto il coautore Steve Richards del Richards Museum in South Australia.

Sebbene le creature possano sembrare gli incantevoli snack magici trovati nella serie di Harry Potter, le somiglianze si fermano qui.

“Abbiamo chiamato questa nuova specie di rana Litoria il nome Mira, il che significa che è stupito o strano in latino, perché è stata una scoperta sorprendente trovare un parente del noto e comune albero verde in Australia che vive in pianura foreste pluviali della Nuova Guinea “, ha detto Oliver.

READ  La Germania potrebbe allentare le restrizioni di viaggio con l'arrivo della versione Delta

“ Una soluzione allo scambio biomeccanico tra queste due regioni è fondamentale per comprendere come le specie di habitat della foresta pluviale e della savana si espandono e si contraggono. [the] Ha detto Oliver.

“Le stime della differenza tra le nuove specie nel nostro studio mostrano che nel Pliocene (da 5,3 a 2,6 milioni di anni fa) c’è ancora contatto tra le due specie attraverso i bassi habitat tropicali dell’Australia settentrionale e della Nuova Guinea”, ha aggiunto.