febrero 9, 2023

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Scooter Brown colpisce per $ 200 milioni di pretesa di frode in un fondo di private equity – The Hollywood Reporter Report

Scooter marroneLa star dell’industria musicale che ha lanciato la carriera di Justin Bieber è ora impantanata in un’importante controversia legale sulla procedura per la creazione di un nuovo fondo di private equity. Giovedì sera si sono verificati due eventi: Peter Komisar, che ha trascorso due decenni presso Goldman Sachs e poi è diventato vicepresidente dell’investment banking presso Guggenheim Securities, ha intentato una causa a Los Angeles. Quasi contemporaneamente, Brown ha presentato una petizione chiedendo un arbitrato.

Secondo la denuncia contro l’amministratore delegato di Brown e Hollywood David Polno, nel 2016 i due hanno deciso di espandere il loro impero, si sono stabiliti sulla società di private equity come loro veicolo e hanno iniziato a reclutare Comisar. Attraverso la sua petizione, Brown afferma di aver pompato più di $ 5 milioni nel lancio di SCOPE Capital Management e uno stipendio di $ 3 milioni per Comisar.

Komisar afferma di aver accettato di aderire solo con un budget triennale e l’investimento personale di Brown e afferma di aver ottenuto accordi scritti per commemorare gli impegni. Si dice anche che Brown abbia offerto il potenziale per raccogliere da 500 a 750 milioni di dollari da famosi miliardari della comunità dello spettacolo, tra cui David Geffen, Jimmy Yovin e Chaim Saban. La denuncia aggiunge che Brown ha chiesto di «bruciare i ponti» con i suoi ex datori di lavoro.

Ma nell’aprile 2018, secondo Comisar, Brown ha ripudiato i suoi obblighi finanziari e ha smesso di finanziare tutto, compreso lo stipendio di Comisar.

«Polno, assolutamente impenitente, ha spiegato a Comisar che Brown non avrebbe mai pensato che avrebbe dovuto esibirsi e gli ha detto sgarbatamente che ‘le persone nell’industria dell’intrattenimento non onorano i loro accordi contrattuali'», afferma la denuncia. impunità e senza conseguenze, e Komisar creerà il caos se sceglie di perseguire Brown nei suoi impegni».

READ  La famiglia di Nina Simone incolpa Kamala Harris per averla tenuta fuori dalla tenuta del cantante

Brown presenta un lato diverso della storia nella sua domanda di arbitrato. Secondo lui, è stato Comisar a violare l’impegno di raccogliere 250 milioni di dollari per la start-up. «Comisar non è riuscita a convincere un singolo investitore a investire con SCOPE Capital Management», si legge nella petizione.

Inoltre, secondo Brown, Comisar ha dirottato le risorse verso una società di consulenza e ora sta avanzando solo richieste «estorsione» a causa dell’imminente vendita di 1,05 miliardi di dollari della holding di Braun, Ithaca, che comprende una società di gestione dei talenti, una casa editrice e un’etichetta discografica. .

«Sfortunatamente, la divulgazione pubblica del recente successo commerciale di alto profilo di Brown ha spinto Komisar, un ex socio in affari senza scrupoli a riemergere poiché vede un’opportunità per un altro giorno di paga immeritato e immeritato», afferma la petizione arbitrale.

Dopo tre anni di faida tra Brown e Komisar, la polemica è ora arrivata in tribunale.

Brown insiste sul fatto che l’idea di avere un piano generale per cacciare Komisar è «ridicola», mentre Komisar sottolinea che lo scenario per il suo licenziamento è arrivato presto. In particolare, Komisar sostiene che tre anni fa è stato minacciato di una campagna diffamatoria che includeva il licenziamento falso dalla Goldman Sachs, l’abbandono dei doveri dedicando tempo ai servizi di consulenza e il razzismo come base per il suo licenziamento.

«Brown ha avvertito che questa storia potrebbe distruggere la carriera di Komisar», continua la denuncia. «L’accusa di razzismo è completamente inventata e infondata. La sgradita strategia di intimidazione perseguita da Brown e Bolno nel settembre 2018. Comisar è rimasta un membro del consiglio a valore aggiunto responsabile del capitale degli investitori in questa società in portafoglio per i due anni e mezzo dal tentativo di diffamazione”.

READ  "Ezra Miller de Flash se vuelve agresivo con la policía al capturar el video de la cámara corporal

Dal 2018, Comisar afferma di aver continuato ad andare avanti e ha creato una banca commerciale chiamata STORY3 Capital Partners + Advisors.

Nel frattempo, sostiene Komisar, Brown non è riuscito a raccogliere i soldi.

«Nessuno dei contatti di Brown ha accettato di investire alcuna somma, figuriamoci le centinaia di milioni che Brown aveva promesso. Brown ha dovuto spiegare a Comisar, la coda tra le gambe, come aveva chiesto a David Geffen, il suo presunto padrino, di investire in SCOPE , solo per sentirsi dire da Geffen che Brown non è visto come qualcuno con cui investire Geffen. Brown ha avuto lo stesso rancore da Jimmy Yovin, Haim Saban e dalle famiglie Robin, Soros e Mittal – infatti, Brown è stato rifiutato da entrambi i suoi investitori che hanno promesso relazioni strette. La verità è che le relazioni di Brown lo valutavano come Qualcuno con cui comunica, ma non gli affideranno mai i loro milioni. «

Sottolineando i motivi della causa per frode, violazione del dovere fiduciario e violazione del contratto mentre rivendicava $ 200 milioni di danni, la denuncia di Comisar aggiunge: «Quando si è trattato di raccolta fondi, Brown si è rivelato essere una pecora travestita da lupo e alla fine ha ammesso di Comisar che nonostante il suo coraggio, chiedere alla gente di investire lo rendeva «scomodo» e quindi si rifiutava di impegnarsi completamente nello sforzo di raccolta fondi. In altre parole, come Komisar alla fine ha scoperto quando Brown si è ritirato completamente, Brown non ha mai avuto intenzione di partecipare pienamente come Komisar promesso che l’avrebbe fatto».

Comisar è rappresentato da Joel Kosberg.

READ  Il business degli "amici": come la sitcom e gli attori continuano a fare soldi

Brown rappresenta il team Ross August e Capet guidato da Stanton «Larry» Stein, James Sanders e Casey Curtis a Red Smith.