junio 25, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Mescolare i vaccini COVID si traduce in una maggiore possibilità di effetti collaterali – studio

La miscelazione di diversi vaccini contro il coronavirus può aumentare la possibilità di sperimentare effetti collaterali da lievi a moderati, uno studio condotto da lei Università di Oxford Ha trovato.

Il problema della miscelazione di diversi vaccini è emerso a causa degli sforzi per evitare carenze di approvvigionamento e cambiare le raccomandazioni riguardanti alcuni vaccini con gravi effetti collaterali segnalati.

Lo studio pubblicato sulla rivista Il bisturiSono state esaminate circa 830 persone che hanno ricevuto due diversi vaccini, di cui 463 hanno ricevuto il secondo vaccino 28 giorni dopo il primo vaccino e 367 persone hanno ricevuto il secondo vaccino 84 giorni dopo il primo.

I dati rilasciati di recente sono stati raccolti dai sintomi auto-riportati raccolti sette giorni dopo la prima e la seconda dose del vaccino nei partecipanti che hanno ricevuto vaccinazioni a intervalli di 28 giorni.

Due gruppi sono stati inclusi nei risultati: uno ha ricevuto il vaccino Oxford-AstraZeneca seguito da Vaccino Pfizer-BioNTech E un altro lo ha ottenuto nell’ordine inverso.

Entrambi i gruppi hanno riferito di aver sperimentato effetti collaterali da lievi a moderati a un tasso maggiore rispetto a quelli che hanno ricevuto lo stesso vaccino entrambe le volte. Ad esempio, la febbre è stata segnalata a quasi il doppio del tasso da coloro che hanno ricevuto il vaccino Pfizer e poi il vaccino AstraZeneca (41%) rispetto a coloro che hanno ricevuto solo il vaccino Pfizer per entrambe le dosi (21%).

I partecipanti hanno riportato aumenti simili di brividi, affaticamento, mal di testa, dolori articolari, malessere e dolore muscolare, secondo lo studio.

READ  Studio: Pfizer produce una protezione molto più forte se le dosi sono a distanza di mesi

Nessuno dei partecipanti è stato ricoverato in ospedale a causa dei loro effetti collaterali e la maggior parte degli effetti collaterali sono stati testati entro 48 ore dalla ricezione del vaccino.

Anche l’uso di paracetamolo è aumentato tra coloro che hanno ricevuto vaccini diversi per ciascuna dose rispetto a coloro che hanno ricevuto lo stesso vaccino per entrambe le dosi.

I ricercatori hanno notato che tutti i partecipanti hanno 50 anni o più e che i gruppi più giovani possono avere tassi più elevati di effetti collaterali da lievi a moderati dopo aver ricevuto due diversi vaccini.

Sono attualmente in corso ulteriori studi che combinano i vaccini Moderna e Novavax.

Il professore associato Matthew Snape ha detto: “Sebbene questa sia una parte minore di ciò che stiamo cercando di esplorare attraverso questi studi, è importante informare le persone di questi dati, soprattutto perché questi programmi di dosaggio misto sono presi in considerazione in molti paesi”. In Pediatrics and Vaccines presso l’Università di Oxford e Senior Researcher on the Experience, nel comunicato stampa dell’università. Ha detto: “I risultati di questo studio indicano che i programmi di dosaggio misto possono portare ad un aumento dell’assenteismo dal lavoro il giorno dopo l’immunizzazione, e questa è una considerazione importante che deve essere presa in considerazione quando si pianifica di vaccinare gli operatori sanitari”.

“Soprattutto, non ci sono problemi di sicurezza o segnali, e questo non ci dice se la risposta immunitaria sarà influenzata”, ha detto Snape.

L’obiettivo principale dello studio è capire come la miscelazione dei vaccini influisce sulla risposta immunitaria, con i ricercatori che affermano che i risultati dovrebbero essere pubblicati a giugno.

READ  Guarda gli enormi razzi lunari della NASA parcheggiati, i booster e tutto il resto