septiembre 21, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

L’Italia ha multato Google $ 2.102 milioni per aver abusato del suo dominio

Giovedì la diffidente autorità italiana ha multato Google per 102,8 milioni di dollari per accuse di “abuso di dominio”.

Il L’Autorità garante della concorrenza e del mercato (AGCM) ha affermato Google è stata multata per aver rifiutato di consentire a NLX Italia di sviluppare una versione dell’app Juice Pass compatibile con Android Auto.

L’utility consente agli utenti di individuare e prenotare un posto presso la stazione di ricarica per veicoli elettrici.

“Negando il sistema operativo di NL X Italia con Android Auto, ha ingiustificatamente limitato le possibilità che gli utenti finali accedano all’app NL X Italia durante la guida e la ricarica del veicolo elettrico”, ha affermato AGCM in una nota.

“Google ha supportato la propria app Google Maps, che funziona su Android Auto e abilita servizi funzionali per la ricarica dei veicoli elettrici, che attualmente si limita a trovare e ricevere indicazioni per raggiungere i punti di ricarica, ma includerà prenotazioni e altre funzioni in futuro.

“L’esclusione dell’app NL X Italia da Android Auto va avanti da più di due anni e, se dovesse continuare, potrebbe influire in modo permanente sulle opportunità di ENL X Italia di costruire una solida base di utenti durante una crescita significativa delle vendite. Veicoli elettrici, “ha aggiunto.

L’AGCM ha imposto a Google uno stop e un ordine di esenzione per renderlo disponibile a NLX Italia e ad altri sviluppatori come programmatori per applicazioni che eseguono applicazioni con Android Auto.

Un portavoce di Google ha dichiarato a Euronews: “Non accettiamo la decisione dell’autorità. Rivedremo le nostre preferenze”.

“La priorità di Android Auto è garantire che le applicazioni vengano utilizzate in sicurezza durante la guida, motivo per cui attualmente disponiamo di linee guida rigorose sui tipi di applicazioni supportate, basate su test di distrazione del conducente e standard normativi e di settore.

READ  L'Italia chiede assistenza all'UE per l'arrivo di barche espatriate

“Migliaia di applicazioni sono già compatibili con Android Auto e il nostro obiettivo è consentire a più sviluppatori di rendere disponibili le loro applicazioni nel tempo. Ad esempio, abbiamo introdotto modelli per applicazioni di navigazione, ricarica e parcheggio che sono aperti a qualsiasi sviluppatore”, aggiunto.

Google è stata multata o schiaffeggiata in diversi casi giudiziari in Europa e negli Stati Uniti negli ultimi anni per pratiche imprevedibili.

La Commissione europea (UE) ha multato Google per miliardi di euro dal 2017, accusando l’azienda statunitense di aver abusato del proprio predominio a favore dei propri servizi.

Nel marzo 2019, Google ha imposto una multa di $ 1,49 miliardi per aver imposto restrizioni ai contratti per siti Web di terze parti, impedendo ai concorrenti di Google di inserire i propri annunci di ricerca su questi siti Web.