julio 31, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

L'”insabbiamento” di Scotland Yard sull’omicidio di Daniel Morgan legato a Rupert Murdoch si è rivelato “corruzione”

Nel marzo 1987 è diventato un investigatore privato di successo Daniel Morgan è stato scoperto nel parcheggio di un pub londinese Dopo che un’ascia gli è stata conficcata nel cranio. Nonostante cinque indagini della polizia nei 34 anni successivi, nessuno è stato assicurato alla giustizia per l’omicidio, ma martedì la famiglia Morgan ha finalmente iniziato a ottenere alcune risposte.

Rapporto di addebito di una commissione indipendente –Martedì rilasciato Dopo otto anni di lavoro, ha accusato la Metropolitan Police di Londra di “una forma di corruzione istituzionale” che li ha spinti a cercare di “proteggersi” non riconoscendo i loro ripetuti passi nel più grande omicidio irrisolto della Gran Bretagna. Un titolo di un tabloid ha anche accusato Rupert Murdoch di aver tentato di interrompere le indagini sull’omicidio intimidendo l’investigatore principale.

La commissione ha affermato che la famiglia di Morgan “ha sofferto gravemente a causa dell’incapacità di assicurare alla giustizia il suo assassino o assassino, assicurazioni ingiustificate fatte loro, informazioni fuorvianti rese di pubblico dominio, smentite di carenze investigative, incluso il mancato riconoscimento dell’incompetenza professionale, e comportamento corrotto” degli individui, e fallimento amministrativo e organizzativo”.

“Nascondere o negare le carenze, per il bene dell’immagine pubblica dell’organizzazione, è disonestà da parte dell’organizzazione a vantaggio della reputazione e costituisce una forma di corruzione istituzionale”, ha aggiunto.

Daniel Morgan gestiva una redditizia agenzia di investigazioni private, Southern Investigations, con il socio in affari Jonathan Reese negli anni ’80.

La notte dell’omicidio, Morgan e Reese hanno bevuto insieme, e secondo quanto riferito Morgan si stava preparando a denunciare la corruzione degli agenti di polizia locali al momento del suo omicidio. Reese e l’ufficiale incaricato del caso Morgan, il sergente Syd Fillery, furono arrestati con l’accusa di omicidio settimane dopo, ma furono rilasciati per mancanza di prove.

READ  L'incubo COVID dell'India è ora ufficialmente un problema dell'Africa

Filly in seguito sostituì Morgan come partner di Reese nelle indagini del sud, e Due famose storie vendute al defunto tabloid di proprietà di Murdoch Il notizie dal mondo. La commissione ha affermato che stava indagando sui “collegamenti tra investigatori privati, agenti di polizia e giornalisti in… notizie dal mondo,” Ha nominato uno dei suoi giornalisti, Alex Marunczak, come strettamente imparentato con il sud.

I giornalisti del giornale di Murdoch sono stati arrestati mentre spiavano l’investigatore capo del caso, il detective capo David Cook, e il rapporto della commissione affermava che le prove raccolte “suggeriscono fortemente che l’attività intrusiva subita da DCS Cook … è stata organizzata dall’ex DS Fillery e Alex .” Marunczak con l’obiettivo di screditare e/o intimidire il DCS Cook e quindi interrompere “l’indagine sul suo omicidio”.

In una dichiarazione rilasciata poco dopo il rapporto, la famiglia Morgan ha affermato: “Accogliamo con favore il riconoscimento che noi – e il pubblico in generale – abbiamo fallito per decenni a causa di una cultura della corruzione e dell’insabbiamento nella polizia metropolitana, una corruzione istituzionale che ha permeato i sistemi successivi nella polizia metropolitana e oltre fino ad oggi.”

Martedì, il ministro degli Interni Priti Patel ha affermato che il rapporto “estremamente inquietante” della commissione ha rivelato una “catena di errori” della polizia metropolitana che ha affermato che “ha danneggiato irrimediabilmente le possibilità di un processo di successo”. Patel ha continuato a descrivere il caso Morgan come “uno dei più devastanti nella storia della polizia metropolitana”.

Il Met ha dichiarato: “Siamo profondamente dispiaciuti che nessuno sia stato condannato per l’omicidio di Daniel. Non abbiamo smesso di chiedere giustizia. Accettiamo che la corruzione sia stata un fattore importante nel fallimento dell’indagine del 1987. Ciò ha aggravato il dolore che la famiglia di Daniel ha sofferto e per questo ci scusiamo”.

READ  La musica vietata sull'isola greca di Mykonos nelle nuove restrizioni COVID-19