noviembre 30, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

L’enorme popolarità di GameStop e AMC sta distorcendo l’ETF

Sei interessato agli ETF?

abbiamo visitato Hub ETF Per notizie e formazione degli investitori, aggiornamenti e analisi di mercato e strumenti di facile utilizzo per aiutarti a scegliere gli ETF giusti.

Le popolari azioni GameStop e AMC Entertainment di Mimi potrebbero non sembrare le azioni «value» più ovvie dopo il recente aumento dei prezzi delle azioni.

Il rivenditore di videogiochi perdente viene scambiato a 35,2 volte il valore contabile, 10 volte la media del settore e il valore aziendale 381 volte gli utili forward sottostanti, 51 volte il suo tipico peer. Si prevede che i guadagni principali della catena di cinema AMC saranno negativi anche nei prossimi 12 mesi, rendendo difficile visualizzare i suoi indici finanziari come «valore».

Tuttavia, le due società sono le due maggiori azioni del fondo negoziato iShares Russell 2000 Value Exchange da 17,5 miliardi di dollari (iShares Russell 2000 Value Exchange).IWN) con un peso totale del 2,1 percento, sebbene l’ETF possieda 1.495 società.

BlackRock ha affermato che l’IWN sta ancora raggiungendo il suo obiettivo, scambiando a un rapporto prezzo/libro di 1,73 volte, rispetto a 2,55 per l’indice Russell 2000 più ampio.

Ma IWN non è solo. GameStop rappresenta il 13,8% del First Trust Nasdaq Retail ETF (FTXD).

In Invesco, il valore di S&P SmallCap con Momentum ETF (XSVM), dell’8,8 percento rispetto a GameStop, davanti al 3,8 percento del secondo più grande.

La società rappresenta anche il 10,9% della consociata Invesco S&P SmallCap Momentum ETF (XSMO) (seconda posizione più grande del 2,8 percento) e 7,8 percento dall’ETF Invesco S&P SmallCap Consumer Discretionary ETF)PSCD).

Forse nessuno di questi esempi è terribile come SPDR S&P Retail ETF di State Street Global Advisors (XRT), che a gennaio gestiva il 19,9 percento delle sue attività GameStop, superando comodamente il restante 11,8 percento delle prime 10 partecipazioni, nonostante lo dichiari un fondo uguale.

READ  Gli attuali ed ex membri del consiglio di amministrazione di Tesla beneficiano del rally delle azioni

Tuttavia, sollevano una questione importante. Mentre gli investitori in questi ETF hanno finora beneficiato del rally dei titoli meme, i dati mostrano il potenziale per gli ETF di allontanarsi dai loro ormeggi e sviluppare esposizioni inaspettate possibilmente nei mesi intermedi tra il ribilanciamento periodico.

Anche le enormi esposizioni lasciano il denaro vulnerabile alle perdite quando termina il rally azionario. Queste preoccupazioni hanno indubbiamente avuto un ruolo nelle origini di XRT Da 700 milioni di dollari a 200 milioni di dollari In un giorno di gennaio in cui gli investitori hanno scaricato l’ETF dopo che la sua esposizione a GameStop è salita alle stelle.

Come la maggior parte degli ETF, i fondi sono strumenti indicizzati passivi, senza altra scelta che consentire al titolo di rappresentare una quota maggiore del proprio portafoglio, in attesa della prossima data di ribilanciamento programmata.

«Devono seguire il libro delle regole e riequilibrarsi secondo un programma prestabilito», ha affermato Todd Rosenbluth, capo dell’ETF e della ricerca sui fondi comuni presso CFRA Research, che ha notato un altro ETF Invesco, $ 1,7 miliardi di Dynamic Leisure and Entertainment (PEJ), ha visto la sua esposizione ad AMC aumentare dal 3% di febbraio al 18% all’inizio di giugno, poiché un ribilanciamento trimestrale ha portato alla vendita dell’intera partecipazione, poiché le misure del valore di AMC si sono deteriorate al punto da non soddisfare più i criteri di inclusione.

«Ci sono dei rischi, perché potrebbe volerci del tempo prima che l’ETF venga ribilanciato. Gli investitori possono farsi male se non guardano cosa c’è nel portafoglio prima di acquistare», ha aggiunto Rosenbluth.

READ  Tesla ha venduto 32.968 auto di fabbricazione cinese a luglio, le vendite interne sono diminuite m/m

Ritiene che le attuali dinamiche di mercato aumentino la tendenza alla distorsione dei portafogli ETF.

Abbiamo visto un po’ di dispersione nella performance del titolo quest’anno. C’è una vasta gamma di vincitori e alcuni perdenti. Quando ciò accadrà, scoprirai che le aziende possono dominare molto rapidamente un portafoglio», ha affermato Rosenbluth.

«Potremmo aver visto risultati insoliti in alcuni ETF, specialmente quelli ristretti», ha affermato Kenneth Lamont, analista di fondi senior per le strategie passive di Morningstar.

«Ci sono alcune forze nel mercato che sono insolite – forze che stanno guidando GameStop e AMC», ha detto Lamont. «Il passivo è solo un riflesso di ciò che c’è», ha aggiunto.

Nick Calivas, chief factor strategist di Invesco, ha affermato che il fenomeno dei meme stock sta in effetti «giocando a favore di fondi «sperimentali» basati su fattori «intelligenti» come XSVM, XSMO e PEJ, in quanto era un modo per essere esposti alle azioni che stavano salendo».

Quindi, quando si tratta di ribilanciare – due volte l’anno per XSVM e XSMO – «c’è un meccanismo per ridurre l’esposizione alle azioni che sono aumentate. C’è la tendenza a comprare a un prezzo basso e vendere a un prezzo alto. «

Se gli investitori sono preoccupati per l’impatto del titolo meme, un’opzione sarebbe quella di ribilanciare gli ETF più spesso. Tuttavia, ciò aumenterebbe il volume degli scambi e i costi di negoziazione.

Ecco perché non vediamo un riequilibrio quotidiano. Non è pratico. Il riequilibrio trimestrale è già molto frequente. «Non credo che molti sceglierebbero di andare mensilmente», ha detto Lamont.

Kalivas ha affermato che la frequenza del ribilanciamento «è presente in molte conversazioni dei nostri clienti sul factor trading», ma il fornitore di indici S&P ha ritenuto che «i periodi scelti sono i migliori in termini di raccolta dei fattori e costi di negoziazione inferiori».

READ  Il fondatore di WazirX condivide le sue previsioni per la prossima grande ondata di criptovalute

Un’altra opzione è stabilire regole che determinano il peso di ogni singolo stock. Alcuni ETF hanno dei limiti, ma tendono ad essere a livelli molto alti. PSCD, ad esempio, ha un limite del 22,5% per un singolo nome.

Un’alternativa potrebbe essere l’adozione di una regola di «rottura del vetro di emergenza» che consenta al fondo di ribilanciarsi anticipatamente in circostanze specifiche, ha affermato Rosenbluth, come nel caso dell’ETF iShares Momentum (MTUM), che è stato ribilanciato in anticipo all’una punto rispetto allo scorso anno a causa dell’elevata volatilità.

Tranne che l’unica soluzione potrebbe essere che gli investitori siano vigili.

«È una lezione per l’investitore conoscere la metodologia», ha detto Kalivas. «Ricorda che è basato su regole, quindi quando qualcosa va storto, non c’è nessun essere umano lì per risolverlo.»

Sei interessato agli ETF?

abbiamo visitato Hub ETF Per notizie e formazione degli investitori, aggiornamenti e analisi di mercato e strumenti di facile utilizzo per aiutarti a scegliere gli ETF giusti.