octubre 18, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Le elezioni tedesche sono serrate; Il blocco degli occhi di Merkel è il peggior risultato finora

Le proiezioni hanno mostrato che i socialdemocratici tedeschi di centro-sinistra domenica sono in una corsa serrata con il blocco del cancelliere tedesco uscente Angela Merkel, che era diretto verso il suo peggior risultato di sempre nelle elezioni parlamentari del paese.

Alti funzionari di entrambi i partiti hanno affermato di sperare di guidare il prossimo governo tedesco e che i loro candidati succederanno alla Merkel, al potere dal 2005.

Le proiezioni della televisione pubblica ARD, basate sui sondaggi di opinione e sui primi conteggi, mettono il sostegno degli elettori al 25,5% per i socialdemocratici, il cui candidato alla cancelliera è il vicecancelliere uscente Olaf Schulz, e al 24,5% per il blocco federale della Merkel sotto il potenziale successore Armin. Laschet, governatore dello stato più popoloso della Germania.

Previsioni separate per la televisione pubblica ZDF prevedevano che la SPD avanzi dal 25,7% al 24,6%. Entrambi collocano i Verdi ambientali al terzo posto con circa il 14% di adesioni.

Questi risultati sarebbero anche peggiori per il blocco dell’Unione nella Germania del secondo dopoguerra.

Il sistema elettorale di solito produce governi di coalizione, ma la Germania del dopoguerra non ha mai visto un partito vincente con meno del 31% dei voti che il sindacato ha vinto nel 1949. Questo è stato anche il peggior risultato di un blocco di centrodestra fino ad oggi.

Date le prospettive, formare il prossimo governo di coalizione per la più grande economia europea potrebbe essere un processo di contrattazione lungo e complesso. In Germania, il partito che prende il primo posto è il migliore, ma non è garantito, per rifornire il prossimo cancelliere. La Merkel rimarrà come leader ad interim fino a quando le parti non formeranno una nuova coalizione tra loro e formeranno un nuovo governo.

READ  Il gigante cinese dell'e-commerce JD elenca il suo braccio di consegna

Le previsioni di domenica mettono anche il supporto per i liberaldemocratici favorevoli alle imprese a circa il 12% e il partito di sinistra al 5%. L’Alternativa di estrema destra per la Germania – con cui nessun altro partito vuole lavorare – ha visto vincere circa l’11% dei voti, in leggero calo rispetto al 12,6% ottenuto nel 2017, quando è entrato per la prima volta in parlamento.

Non possiamo essere soddisfatti del risultato” previsto dai sondaggi, ha detto Laschet, affiancato dalla Merkel e dai vertici del suo partito, con il blocco dell’Unione che ha ricevuto il 32,9% dei voti quattro anni fa.

“Il risultato pone grandi sfide alla Germania, all’Unione e a tutti i partiti democratici”, ha affermato. “Faremo tutto ciò che è in nostro potere per formare un governo sotto la guida dell’Unione, perché ora la Germania ha bisogno di un’alleanza per il futuro che modernizzerà il nostro Paese”.

Il percorso più probabile per Achaet per arrivare al potere è un’alleanza con i Verdi ei Democratici Liberali.

Nel frattempo, i socialdemocratici hanno festeggiato un ritorno dopo aver votato solo il 20,5% nel 2017 e aver perso molto meno negli ultimi anni. Con questo, abbiamo il compito di formare un’alleanza”, ha affermato il suo segretario generale, Lars Klingbeil. Non ha detto quali partner della coalizione sarebbero stati contattati.

Il socialdemocratico Schultz potrebbe anche formare una coalizione con i Verdi ei liberaldemocratici, se i risultati attesi dureranno. I Verdi tradizionalmente propendono per il partito di Schulze e i liberaldemocratici per Laschet.

Scholz ha dichiarato il risultato atteso “un grande successo”. Ha detto che molti elettori hanno scelto il suo partito “perché vogliono un cambio di governo e perché vogliono che il prossimo cancelliere di questo paese sia Olaf Schulz”.

READ  Potenziali effetti sul sud della Florida

“Ora aspetteremo il risultato finale delle elezioni, ma poi inizieremo a lavorare”, ha detto ai suoi sostenitori a Berlino.

La relativa popolarità di Schulz nella SPD è stata rafforzata da un lungo calo nei sondaggi di opinione e dalle turbolente campagne dei suoi rivali. La prima candidata alla cancelliera del Partito dei Verdi, Annallina Barbock, ha sofferto di prime gaffe, e Laschet, governatore del Nord Reno-Westfalia, ha lottato per galvanizzare la base tradizionale del suo partito.

I Verdi hanno visto il loro sostegno aumentare drasticamente, ma speravano in qualcosa di più.

Abbiamo fatto grandi progressi, ma è difficile per me godermelo davvero”, ha detto il segretario generale dei Verdi Michael Kellner. Ha osservato che il suo partito ha affermato di preferire lavorare con i socialdemocratici, ma ha aggiunto: “Siamo pronti a parlare con tutti i partiti democratici per vedere cosa è possibile”.

Il leader dei liberaldemocratici, Christian Lindner, ha detto che “la probabilità che saremo in grado di attuare il nostro programma è più alta” in un’alleanza con il blocco dell’Unione, ma non ha escluso altre alleanze.

Un’altra possibile combinazione di governo sarebbe una ripetizione della “grande coalizione” in uscita dei tradizionali grandi partiti tedeschi, l’Union Bloc e i socialdemocratici, sotto la quale Schulz o Laschet finiscono in testa. Ma è probabile che nessuno dei due rivali abbia un grande appetito per questo dopo aver forgiato un’alleanza spesso tesa per 12 dei 16 anni di Merkel al potere.

Circa 60,4 milioni di persone nel paese dell’Unione Europea di 83 milioni erano eleggibili per eleggere il nuovo Bundestag, ovvero la camera bassa del parlamento, che eleggerà il prossimo primo ministro.

READ  Panico come un grattacielo alto 300 metri vacilla in Cina | Cina

Merkel, che ha ottenuto consensi per la sua leadership in Germania Durante molte grandi crisi, non sarà facile seguire il leader. E il suo successore dovrà supervisionare la ripresa del Paese dalla pandemia di coronavirus, che la Germania ha finora resistito relativamente bene grazie a grandi programmi di salvataggio.

Laschet insiste sul fatto che gli aumenti delle tasse non dovrebbero essere imposti mentre la Germania si ritira dalla pandemia. Schulze e Barbock favoriscono tasse più elevate sui tedeschi più ricchi e sostengono anche un aumento del salario minimo.

I principali partiti tedeschi hanno differenze significative nelle loro proposte per affrontare il cambiamento climatico. Il blocco dell’Unione Laschet ripone le sue speranze su soluzioni tecnologiche e un approccio orientato al mercato, mentre i Verdi vogliono aumentare i prezzi del carbonio e porre fine all’uso del carbone prima del previsto. Schulz ha sottolineato la necessità di proteggere i posti di lavoro mentre la Germania passa a un’energia più verde.

La politica estera non è stata molto presente nella campagna, anche se il Partito dei Verdi ha favorito una posizione più dura nei confronti di Cina e Russia.

In due elezioni regionali tenutesi domenica, Berlino potrebbe ottenere il suo primo sindaco verde, una posizione che i socialdemocratici hanno ricoperto per due decenni, e i socialdemocratici erano sull’orlo di una solida vittoria nello stato occidentale del Meclemburgo-Pomerania nordorientale.

—-

Frank Jordans, Kirsten Greishber e Karen Loeb hanno contribuito a questo rapporto.

___

Segui la copertura dell’AP delle elezioni tedesche su https://apnews.com/hub/germany-election