agosto 14, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Le autorità detengono un altro tennista di prima classe per problemi di visto prima dell’Australian Open

«Possiamo confermare che la tennista ceca Renata Vorashova è detenuta nella stessa detenzione di Djokovic con diversi altri tennisti a Melbourne», ha detto il ministero degli Esteri ceco in una nota alla CNN.

«Il nostro consolato generale a Sydney sta ora affrontando la situazione ed è in contatto con il tennista».

Il quotidiano australiano, The Age, ha riferito che l’ex semifinalista di Wimbledon è entrata in Australia con l’esenzione medica sulla base del fatto che aveva contratto il Covid-19 negli ultimi sei mesi.

La 38enne Voráčová ha già giocato una sessione di riscaldamento a Melbourne dopo aver perso al primo turno della competizione di doppio femminile ai Melbourne Summer Championships.

Senza nominare Voráčová, ABF ha detto alla CNN venerdì che la sua indagine sullo stato del visto dell’individuo legato al torneo è terminata.

«Questo individuo è stato trasferito in un centro di detenzione per immigrati in attesa di espulsione dall’Australia», ha affermato l’associazione in una nota.

«Tutti i viaggiatori che entrano in Australia devono farlo in conformità con le nostre rigorose leggi e requisiti di ingresso, indipendentemente dal loro stato o dalle ragioni per entrare nel Paese», ha aggiunto l’associazione.

La saga di Novak Djokovic ha messo in luce profonde divisioni nella società australiana

Il ministero degli Esteri ceco ha affermato che, secondo le sue informazioni, Vorasova aveva uno status non infettivo confermato e aveva il diritto di partecipare al torneo e successivamente ha presentato una protesta alle autorità australiane chiedendo spiegazioni.

Tuttavia, ha confermato che Voráčová ha deciso di ritirarsi dal torneo e lasciare il paese a causa dell’allenamento limitato ora possibile.

READ  Tabla de clasificación Masters 2022: cobertura en vivo, puntaje de Tiger Woods, resultados de golf hoy en la primera ronda en el Augusta National

«La nostra ambasciata in Australia la sta aiutando a completare le procedure ufficiali per lasciare il Paese e si terrà in contatto con lei in caso di complicazioni», ha aggiunto.

Né la squadra di tennis australiana né i rappresentanti di Voráčová sono stati immediatamente disponibili per un commento quando sono stati contattati dalla CNN.

Inoltre, un’altra persona non identificata ha lasciato volontariamente l’Australia a seguito di indagini, ha detto ABF.

Nel mezzo della controversia globale sulla saga, il primo ministro australiano Scott Morrison ha dichiarato questa settimana che Djokovic, che non ha rivelato pubblicamente il suo stato di vaccinazione, «non aveva un’esenzione medica valida» per i requisiti di vaccinazione per coloro che entrano nel paese.

Djokovic è stato trasferito al Park Hotel di Melbourne, una struttura di detenzione per rifugiati e richiedenti asilo, dopo che il suo visto è stato vietato per entrare in Australia, secondo Seven Network e Nine News’ CNN.

L’udienza sull’appello di Djokovic per l’annullamento del visto di viaggio è stata rinviata a lunedì.