diciembre 5, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Lancio dell’astronauta SpaceX Crew-3 per la NASA: cosa dovresti sapere

Gli astronauti di SpaceX Crew-3 si trovano sul nastro trasportatore di fronte a una pila di Crew Dragon e Falcon 9 all’interno della struttura di elaborazione orizzontale di SpaceX presso il Kennedy Space Center in Florida il 26 ottobre 2021.

spazioX

Elon Musk La compagnia spaziale dovrebbe lanciare mercoledì sera la missione Crew-3 per la NASA, la quinta missione con equipaggio di SpaceX negli ultimi 18 mesi.

L’equipaggio-3 decollerà dalla rampa di lancio 39A al Kennedy Space Center della NASA in Florida alle 21:03 ET. Dopo il lancio, gli astronauti dovrebbero arrivare alla Stazione Spaziale Internazionale giovedì alle 19:10 ET.

«Sembra che siamo in un buon posto per volare», ha detto ai giornalisti il ​​vicepresidente di SpaceX William Gerstenmaier durante una conferenza stampa pre-lancio.

Il lancio segna il terzo lancio con equipaggio di SpaceX per la NASA fino ad oggi, e il primo con l’ultima aggiunta alla sua flotta di capsule Crew Dragon, che gli astronauti Crew-3 hanno soprannominato «Endurance». La missione Crew-3 porterà a 18 il numero di astronauti lanciati da SpaceX.

La NASA e SpaceX hanno rinviato più volte il lancio di Crew-3 dal suo precedente obiettivo il 30 ottobre, a causa del maltempo nell’Atlantico, nonché per un piccolo problema medico con uno dei quattro membri dell’equipaggio. L’oceano dovrebbe essere calmo nella direzione del lancio del missile, in caso di interruzione a metà volo, causando la dispersione della capsula dopo il decollo. La NASA ha rifiutato di dire di più sulla questione medica, citando la privacy personale degli astronauti, ma ha affermato che non si trattava di un’emergenza e non aveva nulla a che fare con il virus Covid-19.

Astronauti della NASA e dell’Agenzia spaziale europea

Da sinistra: l’astronauta dell’ESA Matthias Maurer, gli astronauti della NASA Raja Chari, Tom Marshburn e Kayla Barron.

Joel Kosky / NASA

La missione Crew-3 trasporterà quattro astronauti, tre americani e un tedesco: gli astronauti della NASA Raja Chari, Tom Marshburn, Kayla Barron e l’astronauta dell’ESA Matthias Maurer.

Chari, il comandante della navicella spaziale, è stato selezionato come astronauta dalla NASA nel 2017. Questo sarà il suo primo volo spaziale, con Chari selezionato anche dalla NASA come uno dei suoi astronauti idonei per le future missioni lunari di Artemis alla fine di questo decennio. Shari è un colonnello dell’aeronautica americana, con oltre 2.500 ore di volo.

Marshburn, un pilota di Crew-3, è stato selezionato come astronauta dalla NASA nel 2004. Questo è il terzo volo spaziale di Marshburn, dopo aver volato in precedenza sulla navetta spaziale e sulla navicella spaziale russa Soyuz. Marshburn era precedentemente un chirurgo di volo alla NASA.

Barron vola come specialista di missioni Crew 3, essendo stata selezionata dalla NASA nel 2017. Come Chari, il lancio è il primo volo spaziale di Barron: si è laureata alla US Naval Academy nel 2010 e ha un master in ingegneria nucleare presso l’Università di Cambridge .

Maurer, l’ultimo astronauta internazionale a volare con SpaceX, si è unito allo European Astronaut Corps nel 2015. Questo sarà anche il suo primo volo spaziale.

Astronave: Crew Dragon «Endurance»

La navicella spaziale Crew Dragon per la missione SpaceX Crew-3 della NASA arriva all’hangar del Launch Complex 39A al Kennedy Space Center in Florida il 24 ottobre 2021.

spazioX

SpaceX ha sviluppato il suo veicolo Crew Dragon e messo a punto il suo razzo Falcon 9 nell’ambito del programma Commercial Crew della NASA, che ha fornito alla società 3,1 miliardi di dollari per sviluppare il sistema e lanciare sei missioni operative.

Commercial Crew è un programma così competitivo che la NASA ha anche assegnato a Boeing 4,8 miliardi di dollari in contratti per sviluppare il suo veicolo spaziale Starliner, ma Che la capsula concorrente è ancora in fase di sviluppo a causa di un test di volo senza equipaggio nel dicembre 2019 che ha dovuto affrontare grandi sfide.

Crew-3 rappresenta la terza delle sei missioni SpaceX, con la NASA che ora capitalizza l’investimento fatto nello sviluppo del veicolo spaziale dell’azienda.

La NASA conferma che oltre agli Stati Uniti che hanno un modo per inviare astronauti nello spazio, SpaceX fornisce l’agenzia Opzione di risparmio sui costi Inoltre. L’agenzia prevede di pagare ogni astronauta per volare con il Crew Dragon, rispetto agli 86 milioni di dollari per astronauta per volare con i russi. L’anno scorso, la NASA ha stimato che c’erano due società private in lizza per i contratti L’agenzia ha risparmiato tra $ 20 miliardi e $ 30 miliardi nei costi di sviluppo.

La compagnia ha completato una prova completa per Crew-3 in ottobre, in cui il quartetto di astronauti addestrati per indossare la tuta e guidare verso la rampa di lancio in un paio di Tesla Il modello Xs utilizzato da SpaceX per trasportare l’equipaggio.

Endurance è una nuova capsula Crew Dragon che debutta per questa missione. In precedenza, le capsule «Resilience» e «Endeavour» trasportavano astronauti e SpaceX prevede di aggiungere un quarto equipaggio di Crew Dragon all’inizio del prossimo anno.

Crew Dragon è una versione aggiornata della navicella spaziale Cargo Dragon dell’azienda. Proprio come il Cargo Dragon è stato il primo veicolo spaziale sviluppato specificamente per portare rifornimenti alla Stazione Spaziale Internazionale, il Crew Dragon è il primo veicolo spaziale sviluppato specificamente per portare le persone.

Sebbene SpaceX abbia finora trasportato un massimo di quattro persone per missione, il Crew Dragon è progettato per trasportare fino a sette passeggeri nello spazio contemporaneamente.

SpaceX ha recentemente avuto incidenti con la toilette a bordo della sua navicella spaziale Crew Dragon, in cui il tubo flessibile nel «flessibile» si è allentato durante la missione Inspiration4 – anche se l’equipaggio a bordo non ha notato il problema durante il volo spaziale – e la capsula «Endeavour» che ha riportato la nave ha incontrato la missione The Crew-2 all’inizio di questa settimana ha avuto un problema simile. La società afferma di aver aggiornato il design del sistema di gestione dei rifiuti di Endurance prima del lancio di Crew-3, nel tentativo di correggere il problema.

Anche i paracadute di Crew Dragon erano una preoccupazione, poiché uno dei quattro paracadute principali è stato dispiegato durante il ritorno di Crew-2 più lentamente degli altri. Gerstenmaier ha detto ai giornalisti che, nonostante l’apertura lenta, il baldacchino funzionava come previsto, assicurando che il Crew Dragon potesse spruzzare sotto tre paracadute se necessario. Il team della NASA e di SpaceX ha controllato i paracadute Crew-2 recuperati per l’acqua ed ha esaminato i dati del volo, con Gerstenmaier che ha affermato che non c’era nulla di straordinario dopo la revisione.

La società prevede di continuare a riutilizzare le sue capsule Crew Dragon, dopo averlo già fatto con le missioni Crew-2 e Inspiration4.

Razzo: Falcon 9

SpaceX testa brevemente il lancio di un razzo Falcon 9 con la capsula di resistenza Crew Dragon in cima in preparazione per il lancio di Crew-3.

Joel Kosky / NASA

Crew Dragon verrà lanciato in cima a un razzo SpaceX Falcon 9, con il booster (la grande parte inferiore del razzo) che dovrebbe atterrare sulla chiatta indipendente della compagnia nell’Oceano Atlantico.

SpaceX ha lanciato un lancio costante del razzo il 28 ottobre, durante il quale i suoi nove motori si sono accesi per alcuni secondi mentre si trovavano sulla rampa di lancio.

Il Falcon 9 è diventato la spina dorsale della flotta in crescita di SpaceX. Il missile ha un’altezza di circa 230 piedi e può lanciare fino a 25 tonnellate nell’orbita terrestre bassa. La serie Falcon 9 è idonea a volare fino a 10 voli e SpaceX continua a spingere i limiti del riutilizzo con i suoi lanci satellitari.

piano di lancio

Un razzo SpaceX Falcon 9 con la navicella spaziale Crew Dragon della compagnia è visto al tramonto sulla rampa di lancio al Launch Complex 39A mentre continuano i preparativi per la missione Crew-3, mercoledì 27 ottobre 2021, al Kennedy Space Center della NASA in Florida.

Joel Kosky / NASA

READ  I fisici scoprono per la prima volta sconcertanti "particelle fantasma" all'LHC