junio 25, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

La Catholica italiana ritarda la chiamata in contanti di 200 200 milioni a causa dell’asta generale

File foto: logo generale trovato il 5 novembre 2018 nel quartiere City Life di Milano, Italia. REUTERS / Stefano Rellandini

MILANO (Reuters) – L’assicuratore italiano Catolica ha dichiarato lunedì di aver deciso di posticipare una chiamata in contanti pianificata di 200 200 milioni (244 milioni di dollari).

Generali, il più grande assicuratore italiano, ha dichiarato la scorsa settimana che spenderà fino a 1,17 miliardi di euro per assumere il pieno controllo della rivale per acquistare investitori in Catolica e ritirare le sue azioni dalla società commerciale milanese.

I diritti di concessione del generale erano subordinati al rinvio, che Catholica avrebbe dovuto impegnarsi per completare il consolidamento complessivo di 500 500 milioni di capitale richiesto dai sorveglianti del settore.

Il generale ha prima corso per il riscatto di Catholica, sottoscrivendo una richiesta iniziale di 300 300 milioni in contanti in cambio di una quota del 24%.

Catolica ha dichiarato di non voler perdere ai propri azionisti l’opportunità di vendere al Generale rendendo inefficace l’offerta completando la proposta di aumento di capitale.

“Questa decisione non preclude in alcun modo o preclude il diritto e il dovere del Consiglio di amministrazione di valutare la congruità del parere proposto da Privilege e Asicurajioni General”, ha affermato Catholica in una nota.

Il Generale dovrebbe presentare la sua offerta una volta ricevuti tutti i riconoscimenti necessari in autunno. (1$ = 0,8201 euro)

Valentina ha visto il rapporto

READ  Sogni di viaggiare in Italia? C'è una nuova opzione di volo per la tua vacanza post-vaccinazione