septiembre 18, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Kristina Tymanovskaya: la velocista olimpica bielorussa entra nell’ambasciata polacca dopo aver rifiutato di tornare a casa

Reuters ha riferito che lunedì Tymanovskaya è stato filmato mentre entrava nell’ambasciata polacca. Citando un membro della comunità locale bielorussa che è in contatto con lei, l’agenzia ha affermato che intende chiedere asilo in Polonia.

Domenica scorsa, la 24enne olimpionica è stata trasportata in aereo dall’aeroporto Haneda di Tokyo e “assicurata dalla polizia in un rifugio speciale”, dove si diceva che fosse “al sicuro per il momento”, secondo Anatole Cutau, di Sports Solidarity Organizzazione della Bielorussia. L’istituzione che rappresenta gli atleti oppressi dalle autorità bielorusse.

Il Comitato Olimpico Internazionale ha dichiarato lunedì che Tymanovskaya ha trascorso la notte in un hotel dell’aeroporto ed era nelle mani delle autorità giapponesi. Il portavoce del CIO Mark Adams ha dichiarato a una conferenza stampa quotidiana che il CIO aveva chiesto al Comitato olimpico nazionale bielorusso di fornire un rapporto scritto completo sulla situazione.

“Stiamo parlando di nuovo con lei questa mattina per capire quali potrebbero essere i prossimi passi e cosa vuole perseguire, e la sosterremo in questa decisione”, ha detto Adams, aggiungendo che l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) è coinvolto nel suo caso.

La Tymanovskaya avrebbe dovuto gareggiare nei 200 metri femminili alle Olimpiadi di Tokyo lunedì, ma ha detto che i rappresentanti della nazionale bielorussa hanno cercato di rimpatriarla con la forza dopo che le autorità sportive nazionali l’hanno criticata per aver partecipato alla staffetta 4×400 senza di lei. assenso.

Kutau, che è in contatto diretto con la Tymanovskaya, ha detto che i funzionari della squadra sono venuti al Villaggio Olimpico domenica pomeriggio e le hanno chiesto di “fare le valigie perché è stata presa la decisione di farle tornare a Minsk”. Era programmata per partire con un volo delle 22:50 per Istanbul, ma all’arrivo all’aeroporto, Tymanovskaya si è avvicinata a un ufficiale di polizia giapponese e ha chiesto di richiedere asilo politico, ha detto Cotau.

“Ho paura di essere imprigionato in Bielorussia”, ha detto domenica Tymanovskaya in un’intervista al sito di notizie sportive bielorusso Tribuna. “Non temo l’espulsione o l’espulsione dalla nazionale. Sono preoccupato per la mia sicurezza. Penso che al momento non sia sicuro per me in Bielorussia. Non ho fatto nulla, ma mi hanno negato il diritto di partecipare alla 200 metri e volevo portarmi a casa”.

READ  Razzi lanciati dal Libano contro Israele, Hezbollah rivendica la responsabilità

Durante la Guerra Fredda, molti atleti hanno disertato dall’Unione Sovietica e dai paesi del blocco orientale comunista durante le principali competizioni sportive all’estero. Sebbene tali azioni siano diventate rare dalla caduta dell’Unione Sovietica, si verificano ancora defezioni da altri paesi.

Il mese scorso, il 20enne sollevatore di pesi ugandese Julius Siketoliko scomparire Dopo aver lasciato un messaggio che la sua vita in Uganda era molto difficile e che voleva lavorare in Giappone. È stato trovato e portato in custodia della polizia. Secondo quanto riferito, diversi atleti africani sono scomparsi durante i Giochi di Londra 2012: la portabandiera eritrea Winay Gebrselassie è stata tra coloro che hanno chiesto asilo nel Regno Unito.

Tuttavia, a differenza di questi atleti, Timanovskaya non sembrava partire con l’intenzione di disertare per motivi politici, e invece sembrava essere stata costretta a farlo dopo essersi pronunciata contro una decisione ufficiale di includerla in una gara che non aveva precedentemente partecipato a. .

Sport e politica in Bielorussia

Tymanovskaya non ha detto esattamente cosa temeva sarebbe stata imprigionata, ma gli atleti bielorussi hanno subito rappresaglie, sono stati arrestati ed esclusi dalle squadre nazionali per aver criticato il governo in arrivo. proteste di massa L’anno scorso contro l’uomo forte di lunga data Alexander Lukashenko.
Migliaia di persone sono state arrestate nelle proteste che sono state brutalmente represso Dalle autorità in mezzo a un’ampia diffusione Denuncia di maltrattamenti e tortura.

Il leader bielorusso ha governato il paese per 27 anni ed è stato responsabile del Comitato olimpico nazionale (NOC) del paese per decenni prima che il figlio maggiore, Victor, prendesse il potere a febbraio.

Tuttavia, il CIO ha rifiutato di riconoscere il figlio di Lukashenko, dicendo nella situazione attuale Il Comitato olimpico bielorusso “non ha protetto adeguatamente gli atleti bielorussi dalla discriminazione politica”. A dicembre, il Comitato Olimpico Internazionale ha vietato a Lukashenko e a suo figlio di partecipare alle Olimpiadi di Tokyo.
Domenica il leader dell’opposizione bielorussa Svetlana Tikhanovskaya Ha invitato il Comitato Olimpico Internazionale e le autorità giapponesi a garantire la sicurezza di Timanovskaya e ad indagare sulla gestione della National Oil Corporation of Belarus. Ha fatto riferimento all’arresto di un giornalista dell’opposizione che è stato arrestato dopo il suo volo su un volo Ryanair dalla Grecia alla Lituania convertito Sono stati costretti a sbarcare in Bielorussia a maggio.
& # 39;  Tutti i bielorussi sono ostaggi del regime di Lukashenko, & # 39;  I cittadini sono ora isolati dall'Europa

“Il dirottamento di Ryanair da parte del regime è stato solo l’inizio del terrorismo internazionale di Lukashenka. Hanno rapito Pratasevich e Sabiga e hanno cercato di rapire la runner bielorussa Kristina Timanoskaya. Invito le autorità e il Comitato olimpico internazionale a garantire la sicurezza di tutti gli atleti bielorussi”, ha detto Tikanovskaja. twitta.

READ  Il primo ministro malese si dimette per la rabbia del virus

La Belarus Sports Solidarity Foundation (BSSF) è stata costituita nell’agosto 2020 durante le proteste antigovernative contro la contestata rielezione di Lukashenko, che detiene il potere nel paese dell’Europa orientale dal 1994. Fornisce supporto legale e finanziario agli atleti che hanno partecipato a le elezioni. finalizzato ad esprimere le proprie opinioni politiche.

Lunedì, Kotau di BSSF ha detto che Timanovskaya deciderà dove richiedere asilo. Finora ha ricevuto pubblicità da Giappone, Polonia e Repubblica Ceca, che offrono tutti visti.

Timanovskaya ha parlato contro i funzionari sportivi in ​​Bielorussia

Tymanovskaya ha detto all’outlet sportivo bielorusso Tribuna di non aver mai gareggiato nei 400 metri ed era “furiosa” per la decisione di includerla nella staffetta.

“Non inizierei mai a reagire così duramente nella mia vita se venissero da me in anticipo, mi spiegassero la situazione e scoprissero se potevo correre i 400 metri mentre ero pronto? Ma hanno deciso di fare tutto alle mie spalle nonostante il fatto che Ho cercato di capirlo”, ha scritto in un post su Instagram venerdì, ma è stata semplicemente ignorata.

Sebbene i suoi commenti non sembrino politici, la sua apparente critica a una decisione ufficiale ha colpito e scosso un paese in cui il dissenso è diffuso. sempre più punitoSoprattutto dalle elezioni dell’anno scorso.

Dopo aver registrato un video su Instagram per esprimere la sua frustrazione, ha detto: “(I funzionari della squadra) hanno iniziato a chiamarmi con minacce e chiedendomi di eliminare il video se volevo andare avanti con lo sport. All’inizio, mi sono rifiutata di eliminarlo per tanto tempo, ma poi l’ho fatto, finché non smettono di chiamare. con me”.

READ  Gli Stati Uniti e la Cina sono severi sul commercio dopo un altro incontro ad alto livello, ma dicono di voler continuare a parlare

Il Comitato olimpico bielorusso ha dichiarato domenica che la Tymanovskaya si è ritirata dai Giochi a causa del suo “stato emotivo e psicologico”, un’affermazione contestata dall’atleta.

Kristina Tymanovskaya, della Bielorussia, corre nei 100 metri femminili alle Olimpiadi di Tokyo il 30 luglio.

“Secondo la conclusione dei medici, a causa dello stato emotivo e psicologico dell’atleta bielorussa di atletica leggera Kristina Timanovskaya, lo staff tecnico della squadra nazionale di atletica leggera ha deciso di interrompere la prestazione dell’atleta ai 32esimi Giochi olimpici”, il ha detto la commissione in una dichiarazione sulla sua pagina Facebook.

“Pertanto, la richiesta dell’atleta di partecipare alle gare di qualificazione per i 200 metri e per la staffetta 4×400 metri è stata ritirata”, ha aggiunto.

Tymanovskaya ha detto che uno psicologo è venuto a parlarle in un modo che lei chiamava “assurdità”.

“Nessun medico è venuto da me”, ha detto. “Nessuno mi ha visitato”. “Sono in un buono stato psicologico, nonostante il fatto che una situazione del genere stesse accadendo. Tollero normalmente, non ho problemi di salute, nessun trauma, nessun problema mentale. Ero pronto a correre”.

Tymanovskaya ha affermato che Yuri Moiseevich, allenatore della squadra nazionale di atletica leggera, le ha detto che “questo problema non è più a livello della Federazione (atletica), non a livello del Ministero dello sport, ma a un livello superiore”.

“Devo essere eliminata dalle Olimpiadi, vado a casa, perché sto andando verso la prestazione della squadra”, ha detto.

Secondo BSSF, il marito di Timanovskaya ha lasciato la Bielorussia e si trova in un “luogo sicuro”.

La CNN ha contattato Timanovksaya, la squadra olimpica nazionale bielorussa e l’ambasciata bielorussa a Tokyo per ulteriori informazioni, ma non ha ricevuto risposta.

Gaon Bay, Chandler Thornton, Muhammed Tawfik e Olga Pavlova della CNN hanno contribuito a questo rapporto. Segnalazioni aggiuntive di Reuters.