diciembre 5, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Jonathan Toews, Patrick Kane dei Chicago Blackhawks – Vorrei che avessimo fatto alcune cose diverse per aiutare Kyle Beach nel 2010

Capitano dei Chicago Blackhawks Jonathan Toews Ha detto che vorrebbe che lui e il team avessero fatto qualcosa di diverso per aiutare Kyle Beach nel 2010.

Collega Patrick King Ha detto che non sapeva che Beach fosse «John Doe» che ha intentato una causa accusando i Blackhawks di aver gestito male le sue accuse di aggressione sessuale fino a quando Beach non è stato reso pubblico mercoledì.

Tows e Kane, gli ultimi giocatori della squadra vincitrice della Stanley Cup 2010, hanno entrambi rilasciato i loro primi commenti pubblici mercoledì da quando è scoppiato lo scandalo delle aggressioni sessuali.

«Vorremmo poter fare qualcosa di diverso, me compreso», ha detto Toyuz, che era anche il capitano del 2010. «Il mio cuore va a Kyle per quello che ha dovuto affrontare. Vorrei aver potuto fare qualcosa. Non è una scusa per guardare indietro, ma la verità è che molti di noi erano concentrati solo sul gioco dell’hockey».

In un’intervista a TSN di mercoledì, Beach ha detto che pensava che tutti nello spogliatoio dei Blackhawks sapessero cosa avrebbe fatto Brad Aldrich – il video coach della squadra all’epoca – e «le parole si sono diffuse molto rapidamente».

«Perché i commenti sono stati fatti negli spogliatoi, sono stati fatti sul ghiaccio, sono stati fatti attraverso il campo con tutte le diverse persone di tutti i diversi background: giocatori, staff e media in presenza», ha detto Beach.

Indagine dello studio legale Jenner & BlockCommissionato dai Black Hawks, è stato annunciato martedì. Il rapporto concludeva che non aveva «fatto nulla» dai leader senior nell’addestramento e nella gestione dei Black Hawks nel 2010, dopo che Beach aveva riferito che Aldrich lo aveva aggredito e molestato sessualmente.

READ  Il GM Zack Scott definisce l'ultima giocata dei Mets inaccettabilmente cattiva

Nel rapporto, i testimoni hanno affermato che Beach ha subito alcuni atti di bullismo da parte dei giocatori dei Blackhawks, inclusi commenti omofobici, dopo aver fatto le accuse.

Kane è ancora sul protocollo COVID-19, ma ha chiesto allo staff delle pubbliche relazioni della squadra di partecipare a una videoconferenza dopo la partita di mercoledì sera dopo la partita.

«Conoscevo Kyle molto bene attraverso due diversi campi di addestramento», ha detto Kane. «Sembrava un ragazzo fortunato… speravo che all’epoca avremmo fatto alcune cose diverse o conosciuto alcune cose diverse per aiutarlo».

Toyos ha detto di aver sentito per la prima volta le accuse prima del campo di addestramento nel 2010-11. Ha detto che non sapeva di più sui suoi «dettagli sanguinosi», ed era più che solo i giocatori che condividevano voci.

«Alla fine della giornata, non voglio esonerarmi in alcun modo da questa situazione dicendo che non lo so, ma la verità è che non l’ho sentito fino al campo di addestramento del prossimo anno», ha detto Toyose. . «Alla fine della giornata, questo non cambia quello che è successo, non lo fa andare via».

Martedì, la NHL ha multato i Blackhawks di $ 2 milioni per aver gestito la situazione e il direttore generale Stan Bowman si è dimesso.

Toews mercoledì ha difeso Bowman, così come Mac Isaac, il miglior manager di hockey della squadra che è stato anche estromesso come parte della ricaduta di martedì.

«Per me, Stan e Al, argomentate come volete, non sono direttamente complici delle attività che hanno avuto luogo», ha detto Toys. “Qualunque errore possa essere stato fatto, per uno come Stan, che ha fatto così tanto per i Black Hawks – e anche per Al – da perdere tutto ciò a cui tengono e anche i loro mezzi di sussistenza… non capisco come faccia a farlo andare via, solo per spazzarli via dall’esistenza.” E (dire): ‘Ecco, non li sentiremo mai più.’

READ  Il Team USA annulla la rissa in Australia dopo che Bradley Bell ha lasciato la squadra

Kane viveva con Bowman quando i Black Hawks lo coniarono per la prima volta. Ha definito Bowman «un bravo ragazzo che ha fatto molte cose per me personalmente», ma ha detto che le uscite di lui e di Mac Isaacs erano mosse «necessarie» e «giuste».

Ken ha detto che vorrebbe entrare in contatto con Beach.

«Ovviamente ha vissuto con questo per molto tempo, e ci vuole molto coraggio per mettere il suo nome dietro la storia», ha detto Kane.