junio 25, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

I grafici mostrano le aliquote fiscali aziendali più alte e più basse in tutto il mondo

Il Cancelliere dello Scacchiere britannico Rishi Sunak (C) e il Segretario al Tesoro degli Stati Uniti Janet Yellen (R) partecipano alla prima giornata della riunione dei ministri delle finanze del G7 alla Lancaster House di Londra il 4 giugno 2021.

Stefam Rousseau | AFP | Getty Images

I ministri delle finanze del Gruppo dei Sette paesi sviluppati hanno concordato sabato di sostenere un Aliquota minima globale dell’imposta sulle società di almeno il 15%.

Segretario del Tesoro degli Stati Uniti Janet Yellen Ha affermato che un’aliquota globale così bassa porrebbe fine alla “corsa al ribasso delle imposte sulle società” e “assicurerebbe equità alla classe media e ai lavoratori negli Stati Uniti e in tutto il mondo”.

Per anni, i governi delle principali economie hanno affrontato la sfida di tassare le grandi aziende, come i giganti della tecnologia Sito di social network Facebook E il Il Google, che opera in molte giurisdizioni.

È una pratica comune tra molte multinazionali dichiarare reddito – come reddito da fonti immateriali come software e brevetti – in giurisdizioni a bassa tassazione, indipendentemente da dove si trova la vendita. Ciò consente alle aziende di evitare di pagare tasse più elevate nei loro paesi d’origine.

L’accordo del G7 alimenta uno sforzo globale più ampio per modernizzare le regole fiscali in tutto il mondo e sarà discusso ulteriormente alla riunione del G20 del prossimo mese.

L’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico o Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), un gruppo intergovernativo, ha facilitato i negoziati sulle tasse globali negli ultimi anni. Ha previsto che l’aliquota minima globale dell’imposta sulle società avrebbe costituito la maggior parte dei 50-80 miliardi di dollari di tasse aggiuntive che le aziende alla fine pagheranno, Lo riferisce Reuters.

READ  E poiché l'Iran sta virando a destra, le relazioni con gli stati del Golfo Arabo potrebbero dipendere dall'accordo nucleare

Le aliquote fiscali aziendali più alte e più basse

In generale, i paesi dell’Africa e del Sud America applicano aliquote fiscali più elevate rispetto a molti paesi in Europa e in Asia, secondo i dati della Tax Foundation con sede a Washington, l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico e la società di consulenza KPMG.

I dati hanno mostrato che molte delle giurisdizioni a bassa tassazione sono piccoli paesi come Bulgaria e Liechtenstein.

I dati hanno mostrato che circa 15 paesi non impongono un’imposta generale sul reddito delle società. Ciò include nazioni insulari come Bermuda, Isole Cayman e Isole Vergini britanniche, che sono ampiamente conosciute come “paradisi fiscali” offshore, giurisdizioni in cui le grandi società spostano i profitti per pagare tasse più basse.

Queste aree beneficiano di funzioni create per servire le società multinazionali, come i servizi legali e contabili. I paradisi fiscali guadagnano anche dalle commissioni che le grandi società pagano per creare filiali lì.

Le giurisdizioni a bassa tassazione facilitano gli investimenti in altri paesi ad alta tassazione, ha affermato Daniel Boone, vicepresidente dei progetti globali presso la Tax Foundation.

Quindi, l’introduzione di un’aliquota fiscale globale più bassa aumenterebbe i costi di tali investimenti e potrebbe portare a “un piccolo rimbalzo economico”, ha detto alla CNBC.Squawk Box Asia” di lunedi.

Boone ha affermato che rimangono molte domande su come verrà applicata l’aliquota fiscale minima e su quali parti del reddito aziendale verranno tassate. Ha aggiunto che i paradisi fiscali potrebbero non scomparire completamente.

“Non è chiaro dove le cose si sistemeranno tra qualche anno”, ha detto. “Potrebbero esserci ancora opportunità di evasione, elusione o paesi diversi che cambiano le regole in modi preferenziali rispetto alle loro giurisdizioni”.