septiembre 25, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

I casi di coronavirus di Sydney superano i 2.000 al giorno; L’Australia aumenta le vaccinazioni

  • Il premier afferma che nelle prossime settimane ci sarà più pressione sul sistema sanitario
  • I casi giornalieri negli hotspot di Sydney saliranno a 2.000
  • Dalla Gran Bretagna sono arrivate le prime spedizioni di vaccini

SYDNEY (Reuters) – Sydney, l’epicentro del più grande focolaio di coronavirus in Australia, dovrebbe vedere il suo picco giornaliero la prossima settimana, poiché cerca di accelerare le vaccinazioni prima che le regole di blocco siano allentate, hanno detto le autorità lunedì.

L’Australia sta cercando di contenere una terza ondata di infezioni che ha colpito le sue due città più grandi, Sydney e Melbourne, e la sua capitale Canberra, costringendo più della metà dei 25 milioni di persone del Paese a imporre rigide restrizioni per rimanere a casa.

Il premier del Nuovo Galles del Sud Gladys Berejiklian ha affermato che il modello del governo ha rivelato che lo stato avrà bisogno del maggior numero di letti di terapia intensiva all’inizio di ottobre, con “ulteriore pressione sul sistema” nelle prossime settimane.

I modelli hanno mostrato che i casi giornalieri nei sobborghi di Sydney più colpiti dovrebbero salire a 2.000 fino alla metà di questo mese.

“Se molti di noi fanno la cosa sbagliata, (se) ci sono troppi eventi ad alta diffusione, potremmo vedere quei numeri più alti”, ha detto Berejiklian durante una conferenza stampa a Sydney, la capitale dello stato.

Attualmente ci sono un totale di 1.071 casi di COVID-19 negli ospedali del NSW, con 177 persone in terapia intensiva (ICU), 67 delle quali necessitano di ventilatori. I funzionari hanno affermato di aver quadruplicato i letti di terapia intensiva a circa 2.000 posti letto nello stato all’inizio dello scorso anno per far fronte alla pandemia.

READ  Provincetown ha un nuovo mandato per la maschera per interni a causa del cluster COVID-19

Lo stato ha riportato 1.281 nuovi casi lunedì, principalmente a Sydney, in calo rispetto ai 1.485 del giorno prima. Sono stati registrati cinque nuovi decessi. Il Victoria, che include Melbourne, lunedì ha riportato 246 nuovi casi, nel suo più grande aumento giornaliero quest’anno.

Nonostante i recenti focolai, i numeri di coronavirus in Australia sono rimasti relativamente bassi con circa 63.000 casi e 1.044 decessi aiutati da rigidi blocchi e restrizioni alle frontiere.

Le persone che indossano maschere protettive camminano sotto il Sydney Harbour Bridge durante un blocco per frenare la diffusione della malattia da coronavirus (COVID-19) a Sydney, Australia, 3 settembre 2021. REUTERS/Lauren Elliott

Ma le società hanno dovuto sopportare il peso maggiore, poiché l’Australia era sull’orlo del secondo crollo in altrettanti anni.

L’operatore della gigantesca ruota dell’orologio di Melbourne, che fa parte dello skyline della città da oltre 15 anni, ha affermato che sarà chiusa definitivamente a causa di “restrizioni di viaggio e blocchi in corso” legati al coronavirus.

Nel frattempo, il gruppo industriale australiano ha avvertito che il paese potrebbe affrontare blackout estivi se i lavoratori in quarantena si rifiutano di attraversare i confini statali per riparazioni e manutenzione.

Corsa ai vaccini

Le autorità hanno promesso una maggiore libertà di movimento, compresa l’apertura dei confini statali, una volta vaccinato dal 70% all’80% della popolazione con più di 16 anni, anche se alcuni stati privi di virus potrebbero ritardare i piani di riapertura a causa dell’epidemia del Delta a Sydney.

Poco più del 38% della popolazione adulta australiana è completamente vaccinata e si prevede che il paese raggiunga il 70% entro l’inizio di novembre in base ai tassi attuali.

READ  Oscillazione lunare, il cambiamento climatico visto come causa di inondazioni costiere nel 2030

Il governo federale ha raddoppiato le dosi Pfizer disponibili per settembre dopo aver concluso accordi di scambio di vaccini con Gran Bretagna e Singapore la scorsa settimana per un totale di circa 4,5 milioni di dosi, con quasi mezzo milione in arrivo durante la notte. Per saperne di più

“Ci sarà un altro lotto di voli tra un paio di giorni, ma otterremo un milione su quattro milioni ogni settimana per le prossime quattro settimane”, ha detto il tenente generale John Froen, capo del team di vaccinazione. MTV. ABC.

Frewen ha detto milioni di dosi di Moderna Segui preferito Arriverà anche in Australia tra “una settimana circa”, diventando il terzo vaccino ad unirsi alla startup insieme a Pfizer. (PFE.N) e AstraZeneca (AZN.L) scatti.

Segnalazione di Ringo Jose. Montaggio di Jane Wardle e Lincoln Fest

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.