julio 31, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Elefante nella stanza: un visitatore si schianta contro un muro della cucina in Thailandia | Tailandia

Ratchadawan Boengprasubun è stato svegliato nelle prime ore di sabato mattina con un incidente ed è stato investito. Quando è andata a scoprire cosa fosse successo, ha notato la testa di un elefante che penetrava nel muro della sua cucina vicino allo stendino.

L’elefante di nome Ponchoy sembrava cercare qualcosa da mangiare. Il suo petto frugò nei cassetti della cucina, facendo cadere pentole e utensili da cucina sul pavimento. Mastica un sacchetto di plastica mentre Ratchadawan ha filmato l’episodio sul suo telefono, incerto sul da farsi.

Questa non è la prima volta che Ponshuai, che vive nel Kaeng Krachan National Park in Thailandia, visita il villaggio di Chalermkiatpattana. “Vengono a trovarci spesso. Vengono sempre quando c’è un mercato locale perché possono sentire l’odore del cibo”, ha detto Etebon Thaymunkul, il gestore del parco.

I media thailandesi hanno riferito che l’elefante stesso ha visitato la cucina di Ratchadawan in una di quelle occasioni, causando danni stimati in 50.000 baht (1.140 sterline).

Dr. Joshua Plotnick, assistente professore di psicologia all’Hunter College, City University di New York, che studia le popolazioni di elefanti a Salakbra animali selvaggi Un santuario a Kanchanaburi, nella Thailandia occidentale, ha affermato che era molto comune per gli elefanti dei parchi nazionali razziare i campi coltivati ​​vicini in cerca di canna da zucchero o mais.

“Nei villaggi in cui lavoro in Thailandia, gli elefanti entrano nei campi coltivati ​​degli agricoltori quasi ogni notte. Questo è un problema davvero difficile per gli agricoltori e gli elefanti”.

Plotnik ha detto che la maggior parte degli abitanti del villaggio era rispettosa e solidale con gli elefanti. “Sono frustrati dal fatto che ciò stia accadendo e vogliono davvero trovare soluzioni per fermarlo, ma di solito non incolpano gli elefanti”.

READ  Taiwan segnala l'incursione di decine di aerei da guerra cinesi

Ethebon ha detto che i volontari della comunità e un ufficiale del parco nazionale stanno lavorando insieme per monitorare gli elefanti, usando rumori forti e altri deterrenti per cercare di spingerli nella foresta.

In Cina di recente c’è stata la storia di un branco di elefanti Viaggia per 15 mesi Lontano dal loro habitat naturale, mangiano interi campi di mais e distruggono fienili lungo la strada. Le autorità hanno inviato centinaia di persone e dispiegato droni per cercare di tracciare il viaggio della mandria, con molti interrogativi sul perché gli elefanti abbiano viaggiato così lontano.

“Questi incidenti sono in aumento in Asia, probabilmente a causa della riduzione delle risorse disponibili e dell’aumento del disturbo umano nell’habitat degli elefanti”, ha affermato Plotnik. Ha aggiunto che metodi come le barriere fisiche o lo spostamento degli elefanti avrebbero solo un effetto a breve termine.

“Se non soddisfi il bisogno degli elefanti di cibo, acqua e altre risorse nel loro habitat naturale (o assicurati che esistano altrove), troveranno modi per aggirare i deterrenti e raggiungere villaggi o campi coltivati ​​alla ricerca di questi risorse”.