junio 23, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Cambagnolo affronta il Giro di Italia

Comunicato stampa

Noi tracciamo Campagnolo Piloti e team illuminano la 104esima edizione del Giro de Italia.
Quest’anno segna il ritorno al suo posto tradizionale nel calendario del Giro de Italia, con la situazione del Covid-19 che si sposta a ottobre 2020, che inizia sabato 8 maggio e termina domenica 30 maggio, tre settimane dopo.

A quel tempo, i più grandi corridori del mondo stavano affrontando un’altitudine di 3.450 km e 47 km in 21 tappe. La gara è prenotata in anticipo da cronometro personali che possono essere il fattore decisivo per chi indossa la Maglia Rosa 104a edizione.

Le squadre del World Tour che utilizzano le ruote e i gruppi di Compaqnolo saranno una sfida?

Il tempo lo dirà a seconda della forma, della forma fisica e delle grandiose intenzioni. Qui, evidenziamo il gruppo AG2R Citroen, UAE Team Emirates, Lotto-Soudal e Cofetis, Solutions Credits (solo utenti del Compaqnolo Group Set), i rispettivi team e motociclisti.

Gruppo AG2R Citroen

Una squadra di otto: Lillian Calmagen, Lawrence Neyson, Larry Warbass, Ben Castaur, Fran ois Beard, Clement Champosin, Tony Colbin, Andrea Ventrem.

Passando da Total Direct Energy questo inverno, la 28enne Lillian Calmazon è più concentrata sull’attacco della squadra francese e sulla rottura con la speranza di riposare sulle sue spalle. In un dato giorno, Calmagen ha dimostrato di poter essere sorpreso e stupito dalla sua ingegnosità tattica – ricorda, nel Tour de France 2017, quando vinse l’ottava tappa dopo un feroce attacco a un tipo di Monte de la Cambe de Licia les Molues .

Vedi anche Clement Samphos. Il 22enne ha vissuto una grande stagione al Neo-Pro World, facendo il debutto della nipote alla Vulta A Espa ஸ்ப lo scorso anno, arrivando quarto nel trofeo Lycuveglia di questa stagione e secondo nel Fon-Artech Classic.

READ  Iga Svyatek sconfigge Carola Bliskova 6-0, 6-0 nella finale dell'Open d'Italia

UAE Team Emirates

Una squadra di otto: Fernando Gaviria, David Formolo, Joe Dombrovsky, Alessandro Covey, Valerio Conte, Max Riches, Diego Ulysses, Juan Sebastian Molano. La squadra degli Emirati Arabi Uniti ha avuto un buon inizio per l’Emirates 2021, vincendo nove volte e guardando la sua corsa da protagonista, il vincitore del Tour de France 2020 Tadej Bocaccar, il suo primo monumento al Lge-Boston-Lge e al Trano-Adriatico e il tour del Emirati Arabi Uniti.

Ma ora farà notizia in Italia grazie al colombiano Fernando Gaviria, la quarta squadra al mondo. Il 26enne ha ottenuto cinque vittorie sulla tappa del Giro de Italia, l’ultima delle quali è stata nel 2019 dopo la sua corsa di successo nel 2017. Il 2020 è uno dei più duri della sua carriera professionale, Caviar in casi di persone affette da caviale due volte 19. La prima diagnosi è stata fatta durante un tour degli Emirati Arabi Uniti nel febbraio 2020. È stato ricoverato in ospedale per diverse settimane.

Ha registrato sei vittorie di livello nel 2020 e sarà ansioso di mostrare la sua forma fisica e la sua forma in Italia.

Infine, David Formolo cercherà un GC forte che si presenti in casa. Il 28enne Giro de Italia ha conquistato due top-10 (2017 e 2018) e ha giocato nella DNF nei suoi ultimi tre Grand Tour. Se è in forma, ha l’esperienza e le capacità per entrare nei primi cinque.

Lotto-Soudl

Una squadra di otto: Caleb Evan, Thomas de Kent, Roger Kluze, Harm Van Hook, Kobe Cousins, Stefano Oldani, Jasper de Byst, Tomas Markinsky. Nel giornale, esamina le sfide chiave della squadra per le vittorie di tappa questa estate con gli aspiranti velocisti del Tour de France Caleb Evan e l’esperto scomparso Thomas de Kent.

READ  Le squadre canadesi si recheranno in Italia per riprendere il torneo di Volleyball Nations League

Il ventiseienne Evan è il velocista più forte del mondo con nove vittorie di tappa del Grand Tour, sette delle quali sono arrivate dalle ultime due stagioni, inclusa la doppietta di vittorie allo Zero 2019. Uno dei brillanti velocisti australiani, completa la sua suprema potenza. Apprezza anche la bizzarra capacità di scivolare in un’incredibile posizione aerodinamica mentre fornisce il massimo wattaggio.

Con un successo di tappa nel tour degli Emirati Arabi Uniti e il secondo posto al suo nome a Milano-Sanremo nel 2021, è quasi certo che Evan bacerà con successo la sua maglia almeno una volta a maggio.

Questo è garantito a un certo punto tra tre settimane, anche de Kent graffierà il suo prurito competitivo. Il 34enne belga si è occupato della realizzazione di bastoni da troncaggio, il primo dei suoi quattro successi di tappa del Grand Tour ad arrivare al Giro d’Italia nel 2012, dove ha vinto la finale allo Stelvio Boss, che lo ha elevato al quarto posto -Posto finale a GC. Il giorno successivo, ha scatenato la sua prova di vita per fare il terzo passo sul palco.

Il suo istinto offensivo è che invece di accendere posizioni personali è più G.C. Ha già vinto in questa stagione, conquistando la settima tappa della Volta A Catalogna. In arrivo a Zero 2021, l’ottava fase barcourse di 170 km, che correrà da Focia a Cardia Sanframondi e coprirà una salita di 3.400 metri, sarà adattata al de Kent, anche se principalmente un pendio poco profondo.

Cofit, soluzioni di debito

Una squadra di otto: Elijah Viviani, Simone Consoni, Nicola Edet, Attilio Viviani, Rami Rochas, Fabio Sabatini, Natnell Berhan, Victor Laffey.

READ  I viaggiatori provenienti da Irlanda, Italia e Austria non devono più essere isolati per due settimane

Le ambizioni del team francese si concentrano principalmente sul velocista italiano Elia Viviani. Il 32enne ha nove successi di tappa del Grand Tour nel suo curriculum, tra cui alcuni memorabili successi allo Zero de Italia 2018. Settantanove vittorie da professionista dimostrano l’indubbio talento di Viviani, uno dei velocisti più determinati del round. La fibrillazione atriale per il trattamento dell’aritmia cardiaca è iniziata lentamente dopo l’intervento chirurgico nel 2021, ma il suo successo alla fine di marzo al Sol ல t-Pace de la Louvre suggerisce che tornerà alla piena forma e forma fisica.

Una vittoria di tappa sarebbe un ottimo risultato per la squadra: una splendida giornata in rosa. Questo è impensabile.

Alla Vulta A Espa ானா a 2019, la 33enne Nicola Edet si è goduta una giornata in maglia rossa prima di finire 18 ° nel suo Grand Tour più alto. Con l’ultima forma Edet sta cercando di rompere di nuovo la top-20 – ha vinto la classifica delle montagne a Parigi-Nizza – il che suggerisce che è più che capace.

Foto: DTW / Pettini