Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Dopo l’accordo che hanno trovato ieri sera tra Cazzola e Consorte, questa sera saranno i soci a dare il loro consenso all’ingresso dell’ex presidente nel Consiglio di Bologna 2010 con l’incarico che verrà proposto da Consorte di nuovo Amministratore delegato. Per ottenere questa carica Alfredo Cazzola porterà con sé una dote importante, quella di socio di maggioranza anche se relativa con circa 5 milioni euro. Una cifra che unita al milione versato dagli altri, farà ammontare a venti milioni il capitale della società che detiene il Bologna calcio. Una cifra che ha di fatto concluso il salvataggio da parte di Gianni Consorte e dei soci della prima ora di una squadra che è così solida e può guardare al futuro con la certezza non solo di poter contare sui soldi di Sky, ma pure su una base che non ha più paura di scossoni.
Anche perché dopo l’accordo con capitan Di Vaio, stanno per iniziare i colloqui con tutti gli altri. Da Malesani a Longo, fino a chi ha il contratto in scadenza e cerca conferme. Oggi Carmine Longo si è molto arrabbiato delle cifre che appaiono per il rinnovo a Malesani, facendo capire che i due anni a 500.000 euro che potrebbero essere offerti al tecnico sono pochi rispetto al fatto che Colomba, senza far nulla ne porta a casa centomila di più. Ma dimenticando, forse, che Marco Di Vaio ha firmato per due stagioni riducendosi il compenso pur di rimanere in città, in un clima di riduzione dei costi per tutti, senza che questo possa essere considerato una mancanza di rispetto verso chi ha brillantemente condotto la squadra in una stagione tanto importante, ma sono comunque cifre importanti e se si preferiscono i soldi alla condivisione di un progetto amici come prima.
Longo, soprattutto non dovrebbe arrabbiarsi con la stampa, ma con chi, fuori o dentro la società, queste cifre le fa passare, visto che sono le indicazioni che più o meno tutti sono riusciti ad avere. Dunque, anche se in generale la concordia rimane, è chiaro che quando si parla di soldi anche i momenti migliori hanno angoli da smussare e per fortuna che la salvezza è già stata raggiunta sia in campionato che nei conti societari.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.